Vuelta a Andalucia 2020: Fuglsang vince ancora dopo un pasticcio in volata di Haig

Dopo la vittoria di due giorni fa il danese Jakob Fuglsang (vincitore della scorsa edizione) si impone ancora nella terza tappa Ruta Del Sol 2020, con una volata finale tra un gruppo ristretto di uomini di classifica viziata in maniera palese dall’errore nell’ultimo tornante dell’australiano Jack Haig, che ha estromesso numerosi favoriti dallo sprint finale. Con questa vittoria il capitano del Team Astana allunga ulteriormente nella classifica generale.

La frazione odierna, con arrivo ad Ubeda e lunghezza di 176.9 km, è stata animata da continui attacchi nella fase iniziale che hanno portato alla formazione, dopo circa 40 km, di un drappello di testa composto da 45 elementi (con tutti i big di classifica) che ha guadagnato facilmente oltre 1’30” di margine sul plotone.

Il gruppo di testa è stato tuttavia ripreso e in avanscoperta è rimasto prima un drappello di dieci fuggitivi e poi, dopo che sull’ultimo GPM di giornata, il Puerto de Baeza con scollinamento ai meno 15 km, sono fioccati i tentativi di attacco, in prossimità della vetta, sono rimasti in fuga soltanto l’italiano Damiano Caruso, il belga  Floris De Tier e lo spagnolo Enric Mas.

Su una rampa a 3.5 km dalla fine Mas ha poi accelerato e su di lui si sono riportati gli uomini di classifica, decisi a giocarsi la vittoria di tappa in volata. A 150 metri dal traguardo però uno sciagurato errore della coppia Teuns-Haig, che ha preso la via per le ammiraglie, ha condizionato fortemente la volata con alcuni uomini, Mikel Landa su tutti, che sono stati irreparabilmente svantaggiati.

Nella confusione del momento il più desto è stato il danese dell’Astana Pro Team Jakob Fuglsang che ha superato lo spagnolo Pello Bilbao (Bahrain-McLaren) nella volata finale, con lo statunitense Brandon McNulty (UAE Team Emirates) terzo a 1″.  Alle loro spalle i baschi Ion Izagirre (Astana Pro Team) a 4″ e Marc Soler (Movistar Team) a 6″, la coppia di malcapitati Dylan Teuns (Bahrain-McLaren) e Jack Haig (Mitchelton-Scott) a 8″ con Mikel Landa (Bahrain-McLaren), Antwan Tolhoek (Team Jumbo-Visma) a 13″ e Maurits Lammertink (Circus-Wanty Gobert) a 26″.

In classifica Jakob Fuglsang (Astana Pro Team) continua ovviamente la sua marcia da dominatore assoluto di questa corsa e porta a 14″ il margine su Mikel Landa (Bahrain McLaren). Domani la Vuelta a Andalucia  prosegue con la Villanueva Mesia-Granada di 125 km con l’insidiosa scalata dell’Alto del Purche (9 km al 7.8%) con vetta a 20 km dal traguardo, raggiunto dopo una discesa pressoché ininterrotta.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

michele.giovagnoli@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

 

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Slittino naturale, Europei 2020: Evelin Lanthaler in trionfo, bronzo per Alex Gruber

F1, risultati Test 2020: dominio Mercedes, Ferrari lontana, 13° Vettel. Binotto è preoccupato