Vela: Italia fuori dalla Gold Fleet con tutte le imbarcazioni ai Mondiali 49er e 49erFX 2020

Si esauriscono di fatto dopo le prime due giornate effettive di gara le speranze italiane di accedere alla Medal Race nei Campionati Mondiali 2020 di 49er e 49erFX a Geelong, in Australia. Quest’oggi le condizioni meteo della baia di Port Philip hanno consentito lo svolgimento di tutte e tre le regate previste per ciascuna flotta, completando così la prima fase delle qualificazioni. Da domani infatti le flotte verranno divise in Gold Fleet e Silver Fleet (per gli uomini ci sarà anche la Bronze Fleet) a seconda del piazzamento in classifica generale occupato al termine della giornata odierna.

In campo femminile, nei 49erFX, le tre giovani coppie azzurre sono rimaste nella seconda metà della graduatoria generale e quindi saranno costrette a gareggiare per il 23° posto nella Silver Fleet nelle ultime tre giornate della rassegna iridata. Discreto il ruolino di marcia nella flotta blu di Carlotta Omari e Matilda Distefano con un 13°, un 3° ed un 12° posto di manche valevoli per la 24ma piazza assoluta ad una sola lunghezza dalla qualificazione per la Gold Fleet, mentre Alexandra Stalder-Silvia Speri (15-17-8) e Margherita Porro-Sveva Carraro (18-18-20) hanno fatto molta fatica e occupano rispettivamente la 34ma e la 35ma posizione nell’overall. Gran Bretagna in testa con Charlotte Dobson e Saskia Tidey davanti a Spagna e Danimarca.

Prosegue il pessimo Mondiale dell’Italia tra gli uomini, nei 49er, con Simone Ferrarese e Leonardo Chistè (qualificati per la Silver Fleet) che si confermano la migliore coppia azzurra scivolando però in 50ma posizione a causa di un brutto score di 21-15-16 nella flotta rossa. Enorme difficoltà anche oggi a Geelong per Uberto Crivelli Visconti e Gianmarco Togni, retrocessi ulteriormente fino al 58° posto e dunque destinati alla Bronze Fleet dopo aver collezionato un 18°, un 16° ed un 23° posto di manche nella flotta rossa. Davanti a tutti troviamo l’Australia con i fenomenali padroni di casa Peter Burling e Blair Tuke davanti ad Austria e Spagna.

erik.nicolaysen@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Pagina FB FIV

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Sci alpino, Coppa del Mondo Saalbach 2020: Aleksander Aamodt Kilde vuole sfruttare due prove veloci per il cambio di passo

Tennis, Marco Cecchinato esce fuori dalla top 100: costa cara l’eliminazione all’esordio a Buenos Aires