Show Player

Valentino Rossi, MotoGP: “Un buon Test, ma vedremo su altre piste. Vinales e Rins mi sono sembrati i migliori, Ducati in difficoltà”



Valentino Rossi ha concluso al quinto posto la terza giornata di Test MotoGP a Sepang, il Dottore ha chiuso a meno di due decimi dal leader Fabio Quartararo e ha confermato il percorso di crescita intrapreso in Malesia. Il nove volte Campione del Mondo si è migliorato progressivamente nel corso del weekend e oggi può ritenersi ampiamente soddisfatto per quanto fatto in sella alla sua Yamaha. Il quasi 41enne (spegnerà le candeline tra sette giorni) ha fatto un punto della situazione: “Il bilancio è positivo. Abbiamo provato molte cose e abbiamo lavorato bene. Ho fatto un buon giro veloce, per la prima volta ho girato in 1:58 e ho chiuso nella top 5. Anche il ritmo è buono, è stato un buon test ma c’è molto lavoro da fare: alcune cose si sono dimostrate buone, altre meno“.

Il centauro di Tavullia ha analizzato le caratteristiche della sua moto: “Mi aspettavo di andare un po’ più forte sul rettilineo ma sapevo che sarebbe stato difficile. Per quanto riguarda l’aderenza della gomma posteriore mi sembra che stia andando un po’ meglio, anche se abbiamo provato soltanto su questa pista e bisogna provare su altre. Il lavoro fatto con il telaio e il motore ci ha permesso di migliorare la moto“.

Loading...
Loading...

Valentino Rossi è raggiante e si lascia andare: “Queste sono le moto più divertenti che abbia mai guidato. Fisicamente si fa più fatica a guidarle ma mi sono allenato molto, sono più in forma rispetto all’anno scorso“. Il numero 46 ha poi dato uno sguardo agli avversari: “Honda e Marquez non si possono valutare perché Marc non sta bene. I più forti, in termini di ritmo, sono stati Vinales e Rins mentre Quartararo è molto veloce in curva. La Ducati non mi sembra molto veloce ma è solo il primo test“.

 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI MOTOGP

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top