Show Player

Tour de la Provence 2020, si muovono i big: vince il russo Vlasov su Kelderman e Lutsenko, bene Pinot



Dopo la splendida tappa di ieri, in attesa del momento clou di questo Tour de la Provence 2020 con l’ascesa al Mont Ventoux di domani, oggi, sul traguardo di La Ciotat, ha trionfato il campione russo Aleksandr Vlasov, al termine di uno splendido attacco sferrato a 2.4 km dal traguardo. Alle sue spalle sono giunti l’olandese Wilco Kelderman e il kazako Alexey Lutsenko.

La tappa, animata da alcune brevi salite nella parte iniziale, si è infatti decisa negli ultimi 20 km. Nel primo tratto, complice l’ascesa al Col de l’Espigoulier (10 km al 5.4%) e quella del Col de la Coutranne (7 km al 5.0%), un manipolo di attaccanti è andato in fuga e ha animato le prime due ore di corsa, battagliando alacremente per i punti dei vari Gran Premi della Montagna presenti sul percorso.

Loading...
Loading...

La fuga, dopo aver accumulato un vantaggio massimo di 3 minuti, è stata ripresa dall’azione del gruppo, guidato dalla Deceuninck Quick-Step. L’ultimo fuggitivo del Team CCC è stato riacciuffato a 22 km dal traguardo. Le squadre dei grandi favoriti hanno poi tirato il gruppo fino all’ascesa finale. A 11 km dal traguardo è partita l’azione del francese Julien El Fares che, con un compagno di squadra, è riuscito a guadagnare una trentina di secondi prima di arrendersi a 3.5 km dal termine.

Nel finale, dopo vari tentativi andati a vuoto, a 2.4 km dal traguardo è finalmente partita l’azione in grado di far saltare il banco. Grazie all’aiuto dell’encomiabile compagno di squadra kazako Alexey Lutsenko, il campione nazionale russo Aleksandr Vlasov (Astana) è partito secco guadagnando subito un buon vantaggio che nessuno è stato in grado di recuperare. 

Nello sprint finale per il secondo posto, con 24″ di distacco dal vincitore, ha trionfato l’olandese Wilco Kelderman del Team Sunweb. Al terzo posto, dopo aver svolto il ruolo di stopper per gli ultimi due chilometri, è giunto proprio il campione nazionale kazako Alexey Lutsenko, che ha preceduto il danese Magnus Cort e l’azzurro della Deceuninck Andrea Bagioli. Da segnalare anche il settimo posto del beniamino di casa francese Thibaut Pinot e l’ottavo del colombiano Nairo Quintana.

La classifica finale di tappa corrisponde anche a quella generale con Vlasov che è ora il nuovo leader con 28″ di vantaggio su Kelderman e 30″ su Lutsenko. Tutti gli altri big, in attesa delle grandi emozioni di domani, si trovano invece a 34″ di distacco.

 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

michele.giovagnoli@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

 

Loading...

Lascia un commento

scroll to top