Show Player

Pagelle Napoli-Barcellona 1-1, voti Champions League 2020: Manolas un gigante, Vidal rovina un’ottima prestazione con il rosso



Il Napoli spaventa a lungo il temibile Barcellona al San Paolo ma si deve accontentare di un pareggio per 1-1 nell’incontro d’andata degli ottavi di finale di Champions League 2019-2020. I campani sono passati in vantaggio dopo 30 minuti con il bellissimo gol di Dries Mertens, ma nella ripresa si sono fatti sorprendere subendo la rete di Antoine Griezmann. Da segnalare tra le fila dei partenopei l’ottima prestazione di Manolas, mentre dall’altra parte Vidal ha rovinato una bellissima prova con una doppia ammonizione nel giro di pochi secondi nel finale. Di seguito le pagelle di Napoli-Barcellona 1-1.

PAGELLE NAPOLI-BARCELLONA 1-1

Loading...
Loading...

NAPOLI

Ospina 6: incolpevole sul gol del pareggio di Griezmann, è il primo regista delle azioni napoletane palla al piede con buona sicurezza. Molto coraggioso in uscita su Messi per sventare il possibile 2-1 del Barcellona.

Di Lorenzo 6: si limita principalmente ad un ruolo di copertura difensiva sulla fascia per fermare le iniziative di Junior Firpo. Cresce col passare dei minuti mettendo in evidenza anche le sue qualità tecniche con la palla mettendo in difficoltà il suo avversario diretto, ma arriva in ritardo su Griezmann nell’occasione del gol catalano.

Manolas 7: grandissima partita per entrambi i centrali difensivi del Napoli, con il greco che trascina i compagni di reparto con grande caparbietà ed esperienza. Decisivo con un grandissimo intervento su Messi al 26′, va vicino al gol del 2-0 con una deviazione fuori bersaglio su assist di Callejon.

Maksimovic 6,5: molto attento e concentrato fin dai primi minuti, non si fa quasi mai sorprendere dalle combinazioni palla a terra degli attaccanti avversari fornendo anche una prova di alto livello dal punto di vista tecnico.

Mario Rui 5,5: spesso puntato da Messi e compagni nella prima parte del match sulla fascia sinistra, tiene egregiamente il campo anche grazie all’aiuto di Insigne e dei centrocampisti. Nella ripresa una sua disattenzione sul taglio di Semedo provoca il gol del pareggio di Griezmann, mentre nel finale si becca con Vidal facendosi ammonire.

Fabian Ruiz 6: nel primo tempo una sola vera giocata di qualità per far partire un bel contropiede, concede a Messi il primo tiro pericoloso del match con un brutto errore di lettura. L’iberico sale di colpi progressivamente diventando uno dei migliori a centrocampo in entrambe le fasi.

Demme 5,5: partita non facile per il regista tedesco, fondamentale nella doppia funzione di filtro davanti alla difesa e di play-maker in fase di impostazione per innescare il tridente. Dall’80’ Allan S.V.

Zielinski 6,5: decisivo con l’assist per l’1-0 di Mertens dopo aver vinto un rimpallo con Junior Firpo e aver spezzato in due la difesa blaugrana con un’accelerazione bruciante. Ottima prestazione anche in fase difensiva.

Callejon 6: partita di grandissimo sacrificio in fase difensiva per aiutare Di Lorenzo in copertura sulla fascia destra, prova a farsi vedere in attacco con i suoi inserimenti senza palla per allargare la retroguardia degli spagnoli ma sbaglia a tu per tu con Ter Stegen fallendo il possibile 2-1. Dal 74′ Politano 6: entra in partita abbastanza bene facendosi vedere anche davanti con il suo classico movimento a rientrare da destra verso sinistra, non mettendo però in difficoltà Ter Stegen.

Mertens 7: il belga segna il 121° gol con la maglia del Napoli grazie ad un bellissimo tiro a giro di destro che non lascia scampo a Ter Stegen sull’assist di Zielinski. Si rende utile in fase di ripartenza giocando sulla profondità e in appoggio. Dal 54′ Milik 6: il suo ingresso in campo per l’infortunio di Mertens coincide con il momento di massima difficoltà del Napoli, poi il polacco serve a Callejon una palla d’oro non concretizzata dall’iberico.

Insigne 6,5: si spende molto in fase di copertura per dare una mano alla squadra in fase difensiva, è molto efficace anche in campo aperto con le sue qualità tecniche contro i difensori blaugrana, impegnando Ter Stegen con un destro ravvicinato.

All. Gattuso 7: strategia studiata a tavolino per limitare le qualità tecniche della corazzata catalana, partita a scacchi vinta nettamente contro Setien nel primo tempo grazie allo spirito di sacrificio di tutti i giocatori. Nella ripresa il Napoli cala leggermente sotto il profilo dell’agonismo, ma non subisce eccessivamente.

BARCELLONA (4-3-3): Ter Stegen 6.5; Semedo 6.5, Piquè 6, Umtiti 6, Firpo 5; Rakitic 5.5 (dal 56′ Arthur 6.5), Busquets 5.5, De Jong 5.5; Messi 6, Griezmann 6.5 (dal 88′ Fati S.V.), Vidal 5.5.

erik.nicolaysen@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top