Show Player

Judo, Grand Slam Dusseldorf 2020: Fabio Basile guida altri 15 azzurri a caccia di un risultato di peso per scalare il ranking



Dopo il bellissimo appuntamento di Parigi, il World Tour di judo si trasferisce in Germania nel fine settimana per il Grand Slam Dusseldorf 2020, terzo torneo stagionale del circuito maggiore in programma da venerdì 21 a domenica 23 febbraio all’ISS Dome (arena da 6.500 spettatori). Si tratta del terzultimo Grand Slam (1000 punti ai vincitori) da disputare prima della fine del periodo di qualificazione olimpica a Tokyo 2020, perciò la start-list dell’evento al momento registra la bellezza di 718 atleti iscritti provenienti da 120 Nazioni.

La qualità media del campo partenti è sicuramente di alto profilo anche alla luce della presenza di buona parte dei big della Nazionale giapponese, ancora impegnata nel processo di selezione interna per decidere chi schierare ai Giochi Olimpici casalinghi (un solo judoka per categoria). Per l’Italia sarà un Grand Slam estremamente importante in ottica qualificazione a cinque cerchi, con 16 atleti in gara a caccia di punti pesantissimi da incamerare nel ranking internazionale.

Loading...
Loading...

Assenti Manuel Lombardo e Odette Giuffrida, che dovremmo rivedere all’opera nel Grand Prix di Antalya (3-5 aprile) oppure direttamente all’Europeo (1-3 maggio), sarà Fabio Basile la punta di diamante della spedizione azzurra in Germania alla luce del palmares e dell’ottimo stato di forma evidenziato in questo avvio di stagione con il trionfo a Tel Aviv e gli ottavi di finale raggiunti a Parigi. Al nativo di Rivoli potrebbe anche bastare un solo altro buon piazzamento in uno Slam per ipotecare la qualificazione a Tokyo 2020, dunque si tratta di un’occasione da sfruttare al meglio cercando nel frattempo di mettere pressione agli avversari più temibili della categoria -73 kg.

Oltre al campione olimpico Basile, lo staff tecnico italiano ha convocato anche Giovanni Esposito (73), Christian Parlati, Antonio Esposito (81), Maria Centracchio, Edwige Gwend (63) e Alice Bellandi (70), lasciando però la libera possibilità di iscriversi anche agli atleti dei club. Francesca Giorda, Francesca Milani (48), Martina Lo Giudice, Anita Cantini (57), Giorgia Stangherlin, Valeria Ferrari (78), Eleonora Geri (+78), Giuliano Loporchio (100), Vincenzo D’Arco (+100) hanno colto al volo questa chance unendosi al resto del gruppo nazionale per provare ad impressionare positivamente i tecnici rientrando di fatto in corsa per il pass in extremis.

erik.nicolaysen@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: IJF

Loading...

Lascia un commento

scroll to top