Show Player

Fed Cup 2020, Italia-Estonia 1-1: Camila Giorgi lotta, ma cede in tre set ad Anett Kontaveit. Si decide tutto nel doppio



Lotta fino alla fine Camila Giorgi, ma deve arrendersi alla n. 22 del ranking Anett Kontaveit nel secondo incontro del Gruppo I (Europa/Africa) di Fed Cup 2020, di scena a Tallin, tra Italia ed Estonia. L’azzurra è stata sconfitta con il punteggio di 6-3 4-6 7-6 (4) in 2 ore e 24 minuti di gioco, pagando a caro prezzo gli errori gratuiti commessi nel corso del match. E così, dopo il successo di Elisabetta Cocciaretto contro Elena Malygina, arriva il ko di Giorgi. La vittoria finale, dunque, si deciderà nel doppio che vedrà scendere in campo, verosimilmente, Jasmine Paolini e Martina Trevisan, opposte a Gorlats/Saar.

Il primo set lo si potrebbe definire il “Festival del break”. Se a Sanremo sono i cantati ad esibirsi, a Tallin sono i turni persi al servizio a farla da padroni. Sia Giorgi che Kontaveit concedono troppo alla risposta dell’altra, non avendo la dovuta continuità in battuta. L’azzurra, però, è sempre a inseguire e alla lunga è quella che fa più fatica a trovare il campo. La maggior regolarità dell’estone vien fuori alla distanza e il 6-3 è la logica conseguenza dell’andamento descritto. In questo senso, desta sensazione il 30% di prime in campo della nostra portacolori, decisamente fallosa e priva di qualunque variazione di ritmo.

Loading...
Loading...

Nel secondo set il tema tattico non cambia: la marchigiana tenta in ogni modo di spaccare la palla, come si suol dire in gergo, mentre la rivale adotta una strategia difensiva, facendo spesso giocare un colpo in più all’azzurra. L’italiana comincia bene, andando avanti 2-0 e avendo una palla break per il 3-0 pesante. Kontaveit si salva e Giorgi perde le misure del suo tennis super rischioso nel sesto game, consentendo alla padrona di casa di pareggiare i conti sul 3-3. La ragazza nativa di Macerata, però, trova un “equilibrio sopra la follia” e strappa nuovamente il servizio all’estone nel settimo gioco e ha una resa in battuta migliore. Camila, infatti, conclude sul 6-4 la frazione, forte del 73% di punti ottenuti con la prima di servizio e del 69% dei quindici conquistati in risposta alla seconda dell’avversaria.

Nel terzo set l’avvio di Kontaveit è devastante: break nel secondo game e 3-0. Giorgi, purtroppo, alterna luci e ombre nel proprio tennis e per la regolarista Anett è facile appoggiarsi alla palla dell’azzurra e trovare il varco giusto per far male. La marchigiana, sotto 3-5 e con la rivale a servire per il match, mette in mostra il proprio miglior repertorio, pulendo la riga di fondo e laterale e creando diversi problemi all’estone con la sua profondità. Viene ristabilita la parità e si decide tutto al tie-break. Purtroppo sono gli errori dell’italiana a consegnare il match alla padrona di casa, vittoriosa per 7-4.

 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DEL TENNIS

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top