Show Player

Ciclismo, la settimana degli azzurri: Nibali parte bene in Algarve, Fancellu sugli scudi in Turchia



Settimana avara di vittorie per i colori azzurri nel ciclismo, ma comunque ricca di indicazioni importanti. La prima è che Vincenzo Nibali ha iniziato la stagione decisamente col piede giusto. Lo Squalo dello Stretto, all’esordio nel 2020, ha colto un buon 8° posto nel primo arrivo in salita della Volta ao Algarve, sull’Alto da Foia. Nella frazione che giungeva sull’Alto do Malhao, invece, ha provato un attacco da lontano, ma i rivali non l’hanno lasciato andare. Al via della corsa lusitana, oltretutto, c’era anche Matteo Trentin, il quale è giunto 3° nella frazione inaugurale.

Ci sono buone nuove anche dalla Turchia, dove lo scalatore classe 2000 della Kometa Alessandro Fancellu ha colto il terzo posto in classifica generale. Fancellu, che fu 3° da junior al Mondiale di Innsbruck, mentre l’anno scorso conquistò la Vuelta a Leon, una delle gare più dure del calendario dilettantistico Spagnolo, ha anche conquistato un 4° posto nell’arrivo in quota di Termessos: L’erta in questione, per la verità, si è rivelata ben poco selettiva, ma questo non ha certo giocato a favore del lombardo.

Loading...
Loading...

Sempre in Antalya, inoltre, si segnalano il 7° posto finale di Federico Zurlo (Giotti Victoria), il 9° di Edoardo Zardini (Vini Zabù-KTM) e il 12° di Lorenzo Rota (Vini Zabù-KTM). Al Tour des Alpes Maritimes et du Var, contro una concorrenza decisamente più qualificata, invece, Fausto Masnada (CCC) ha colto il 9° posto. Dalla Vuelta a Andalucia arrivano una top-10 di tappa a testa per Sonny Colbrelli (Bahrain-Merida) e Andrea Pasqualon (Circus-Wanty).

Tra le donne si è svolta la Setmana Valenciana e le azzurre sono state grandi protagonista. Nella tappa inaugurale Michela Balducci è giunta 4a. Arianna Fidanza e Lara Vieceli, invece, hanno chiuso in 8a e 10a posizione nella terza frazione. Nell’ultimo giorno di gara, oltretutto, Erica Magnaldi ha colto un altro 4° posto. Da segnalare, inoltre, l’8a piazza nella generale della stessa Magnaldi e la vittoria della classifica di miglior giovane da parte di Greta Marturano. Passando al ciclocross, chiude bene la stagione Alice Maria Arzuffi. La portacolori della 777 di Bart Wellens, infatti, è giunta 8a al GP Leuven e 10a all’Internationale Sluitingsprijs Oostmalle, le due gare che mettono la parola fine sull’annata.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

luca.saugo@oasport.it

Twitter: @LucaSaugo

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Trek

Loading...

Lascia un commento

scroll to top