Show Player

Atletica, World Indoor Tour: Duplantis per volare a Glasgow, torna Fraser-Pryce. Jacobs e Iapichino guidano gli italiani



Glasgow è pronta a ospitare la quinta tappa del World Indoor Tour 2020, il circuito di meeting al coperto organizzato dalla Federazione Internazionale di atletica leggera. La città scozzese accoglierà a braccia aperte Armand Duplantis, fresco primatista mondiale del salto con l’asta: lo svedese si è spinto fino a 6.17 metri settimana scorsa a Torun e sabato 15 febbraio cercherà di essere ancora una volta protagonista, provando ad avvicinarsi ancora a quella vertiginosa quota forte di un talento unico. Lo scandinavo incrocerà lo statunitense Sam Kendricks, Campione del Mondo all’aperto reduce da un ottimo 6.01 a Rouen e pronto a tenere testa al giovane rivale senza dimenticarsi di Renaud Lavillenie, ex primatista mondiale desideroso di prendersi una rivincita.

Fa notizia la presenza di Shelly-Ann Fraser-Pryce che non gareggia in sala addirittura dal 2014 quando vinse il titolo iridato sui 60 metri. La Campionessa del Mondo dei 100 metri sarà al via, pronta a fronteggiare l’ivoriana Murielle Ahoure. Da non perdere anche la bella sfida tra Nia Ali e Christina Clemons sui 60 metri ostacoli mentre tra le barriere maschili vedremo all’opera Andrew Pozzi. Si preannunciano particolarmente succulenti i 60 metri maschili con la super sfida tra lo statunitense Ronnie Baker e il britannico CJ Ujah.

La gara di salto in alto femminile prevede la presenza dell’ucraina Yaroslava Mahuchikh, argento mondiale outdoor, che è volata a 2.02 metri a Karlsruhe e che in questa occasione se la dovrà vedere con le britanniche Morgan Lake e Nikki Manson. Sarà l’altra ucraina Maryna Bekh-Romanchuk la grande favorita del salto in lungo dopo il bel 6.96 di Torun ma attenzione all’eptathleta Katarina Johnson-Thompson e alla connazionale Khaddi Sagnia. La sconosciuta Jemma Reekle si è rivelata al mondo nello scorso weekend timbrando il record britannico sul miglio (4:17.88) e cancellando così Laura Muir: le due connazionali saranno al via una dei 1500 metri e l’altra dei 1000 metri (Muir cercherà il record del mondo sulla distanza).

Ci saranno anche sei italiani. Marcell Jacobs farà il suo debutto stagionale sui 60 metri con l’obiettivo di migliorare il personale di 6.69. Larissa Iapichino torna in pedana dopo aver saltato 6.40 metri ai campionati italiani juniores e vorrà confermarsi su quei livelli. Luminosa Bogliolo cercherà di abbattere il muro degli otto secondi sui 60 ostacoli. Alessia Trost deve riscattare l’opaco 1.85 dell’ultima uscita. Spazio anche per lo sprinter Massimiliano Ferraro e per l’ostacolista italo-polacca Angelika Wegierska.

Loading...
Loading...

 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI ATLETICA LEGGERA

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top