Show Player

Atletica, World Indoor Tour 2020: non solo il record del mondo di Duplantis a Torun. Tutti i risultati, bene Bekh e Tsegay



A Torun (Polonia) è andata in scena la quarta tappa del World Indoor Tour 2020 di atletica leggera, il circuito di meeting al coperto organizzato dalla Federazione Internazionale. Lo svedese Armand Duplantis ha illuminato la giornata col nuovo record del mondo di salto con l’asta ma non sono mancate altre prestazioni degne di nota. Di seguito tutti i risultati.

60 METRI (FEMMINILE) – Affermazione della statunitense Shania Collins (7.24) che ha la meglio sulla slovena Maja Mihalinec (7.26) e sulla svizzera Ajla Del Ponte (7.26).

Loading...
Loading...

60 METRI (MASCHILE) – Finale tutt’altro che esaltante, si impone lo slovacco Jan Volko (6.58) nei confronti dell’olandese Joris Van Gool (6.59) e del britannico Richard Kilty (6.60).

60 METRI OSTACOLI (MASCHILE) – Il britannico Andrew Pozzi era l’uomo più atteso e ha vinto col tempo di 7.53 battendo di un centesimo lo statunitense Jarret Eaton e il polacco Damina Czykier. Ottavo posto per l’azzurro Hassane Fofana (7.73, stagionale).

60 METRI OSTACOLI (FEMMINILE) – C’era grande attesa per la nostra Luminosa Bogliolo che aveva corso 8.02 settimana scorsa ma oggi la ligure si ferma a un alto 8.24 in batteria. A vincere in finale è stata la bielorussa Alina Talay (7.87) che ha regolato di due centesimi la nigeriana Tobi Amusan e la statunitense Christina Clemons.

400 METRI (MASCHILE) – Gara su due serie, il miglior tempo è del kuwaitiano Yousef Karam (48.26) che prevale nei confronti degli olandese Tony Van Diepen (48.78) e Terrence Agard (47.66).

800 METRI (MASCHILE) – Vittoria del keniano Collins Kipruto (1:45.86) che regola gli idoli di casa Adam Kszczot (1:46.01) e Marcin Lewandowski (1:46.05).

1500 METRI (MASCHILE) – Lo spagnolo Ignacio Fontes vince col tempo di 3:38.57 davanti al brasiliano Thiago Andre, terzo l’italiano Yassin Bouih (3:42.24).

1500 METRI (FEMMINILE) – Arriva il primato mondiale stagionale siglato dall’etiope Gudaf Tsegay che stampa 4:00.09 per prevalere nei confronti della connazionale Hailu Lemlem (4:01.79) e sulla marocchina Rababe Arafi (4:02.46).

SALTO IN LUNGO (FEMMINILE) – L’ucraina Maryna Bekh-Romanchuk firma la miglior prestazione mondiale stagionale con un perentorio 6.96, liquidate la nigeriana Ese Brume (6.62) e la britannica Lorraine Ugen (6.52).

GETTO DEL PESO (MASCHILE) – Festeggia il ceco Tomas Stanek (21.86), distanziati il polacco Micha Haratyk (21.50) e il croato Filip Mihaljevic (21.42).

 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI ATLETICA LEGGERA

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top