Tennis, Matteo Berrettini supera Marc Polmans in due set nel primo match del Kooyong Classic 2020

Buona la prima per Matteo Berrettini, che nella giornata inaugurale del Kooyong Classic 2020, torneo d’esibizione tradizionalmente fissato a ridosso degli Australian Open, ha sconfitto il padrone di casa Marc Polmans in due set con il punteggio finale di 6-4 6-4. Il tennista romano, che aveva deciso di rinunciare all’ATP Cup per rimettersi al meglio da un piccolo problema addominale, è dunque sceso in campo per la prima volta nel nuovo anno con la chiara intenzione di trovare il ritmo partita in vista dell’attesissimo Slam in programma a Melbourne dal 20 gennaio al 2 febbraio.

Secondo il sorteggio ad affrontare Berrettini sarebbe dovuto essere il sudafricano Kevin Anderson, ma si è poi verificato un cambio di programma e a scendere in campo è stato il ventiduenne australiano, numero 133 del ranking ATP. L’allievo di Vincenzo Santopadre ha strappato il servizio all’avversario (addirittura a zero) in apertura di match, indirizzando subito il primo set dalla propria parte: i successivi turni di servizio si sono susseguiti velocemente senza alcuna palla break e così il romano ha potuto chiudere sul 6-4.

Nel secondo set Berrettini è partito col piede pigiato sull’acceleratore, insidiando in maniera decisa la battuta di Polmans nel primo game (due palle break non concretizzate) e strappandogli il servizio nuovamente a zero durante il terzo gioco. Nel quinto game Berrettini ha raddoppiato il break di vantaggio (anche stavolta a zero) e avrebbe potuto chiudere già sul 6-1, ma l’australiano ha avuto un colpo di reni ed è riuscito prima ad annullare due match point sul proprio turno di servizio e poi a conquistare un game in risposta, sfruttando la prima palla break concessagli dal romano. Nonostante l’evidente calo finale, Berrettini è riuscito comunque a chiudere la pratica nel decimo game, annullando un’altra palla break e portando a casa l’incontro con il 6-4 6-4 finale.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL TENNIS

antonio.lucia@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Kooyong Classic 2020 Marc Polmans Matteo Berretini

ultimo aggiornamento: 15-01-2020


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Pallanuoto, Europei femminili 2020: il Setterosa sfida l’Olanda, obiettivo riscatto

Tennis, Andreas Seppi eliminato negli ottavi di finale ad Auckland da Kyle Edmund in due set