Tennis, ATP Doha 2020: i risultati del 6 gennaio. Avanza Fernando Verdasco, fuori Adrian Mannarino

Si è aperto il torneo ATP 250 di Doha di tennis: sul cemento qatariota sono andati in scena i primi sette incontri. Quattro le teste di serie esentate dalle fatiche odierne, con il primo turno che si completerà domani, quando scatteranno anche gli ottavi. L’unica testa di serie avanti oggi è il serbo Filip Krajinovic, numero 6, che rimonta e batte per 4-6 6-3 6-3 il britannico Kyle Edmund.

Avanza anche uno dei quattro qualificati, il transalpino Corentin Moutet, che sconfigge lo statunitense Tennys Sandgren per 7-6 (3) 6-4, mentre cade la testa di serie numero 7, il francese Adrian Mannarino, battuto dal kazako Alexander Bublik, impostosi per 6-3 6-4, infine lo sloveno Aljaz Bedene rimonta e supera il qualificato svedese Mikael Ymer per 3-6 6-4 6-3.

Il derby transalpino tra Jeremy Chardy ed il qualificato Gregoire Barrere sorride al primo, vincitore in tre set per 6-3 3-6 6-3, mentre il serbo Miomir Kecmanovic liquida con un perentorio 6-4 6-2 l’australiano Jordan Thompson, infine il derby iberico tra Fernando Verdasco e Pablo Andujar premia il primo, vincitore per 6-4 6-3.

ATP Doha – 1° turno
Filip Krajinovic (Serbia, 6) b. Kyle Edmund (Gran Bretagna) 46 63 63
Alexander Bublik (Kazakistan) b. Adrian Mannarino (Francia, 7) 63 64
Aljaz Bedene (Slovenia) b. Mikael Ymer (Svezia, Q) 36 64 63
Jeremy Chardy (Francia) b. Gregoire Barrere (Francia, Q) 63 36 63
Miomir Kecmanovic (Serbia) b. Jordan Thompson (Australia) 64 62
Corentin Moutet (Francia, Q) b. Tennys Sandgren (USA) 76(3) 64
Fernando Verdasco (Spagna) b. Pablo Andujar (Spagna) 64 63

 

 

roberto.santangelo@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: CP DC Press Shutterstock.com

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Volley, Preolimpico 2020: risultati e classifiche. Bulgaria batte Francia, la Serbia si riscatta, Germania in semifinale

Napoli-Inter 1-3, Serie A: i nerazzurri espugnano il San Paolo e agganciano la Juventus in testa, doppietta di Lukaku