Softball, una vittoria ed una sconfitta per l’Italia nella prima giornata dell’Australia Pacific Cup 2020

Si è aperta in chiaroscuro l’edizione 2020 della Australia Pacific Cup, con l’Italia capace di conquistare una vittoria ma di subire anche una sconfitta nella prima giornata, iniziando dal successo contro contro il Messico, in una gara però in salita, che ha visto la selezione rossoverde dominare dal monte per oltre due terzi di gara, portandosi sul 3-0. La svolta è arrivata dunque nel corso del quinto inning, quando Giulia Kotsoyanoupulos ha guadagnato una base su errore, mentre la valida di Emily Carosone e le quattro ball su Erika Piancastelli hanno permesso alle azzurre di occupare tutte le basi.

Andrea Filler si è dunque fatta eliminare, ma ha permesso di completare la corsa dell’1-3, con Andrea Howard e Marta Gasparotto che hanno impattato sul 3-3, con la rimonta completata dalla valida di Giulia Longhi. E’ la corsa che ha chiuso il match, e consegnato la vittoria alla squadra allenata da Enrico Obletter.

Nella tarda mattinata è arrivato invece il primo ko, per mano questa volta delle Travelodge Aussie Spirit, selezione locale, per 7-4. Eppure, l’avvio delle azzurre sembrava promettere bene, siglati due punti a seguito del doppio di Piancastelli nel parziale iniziale, prima della dura reazione delle padrone di casa, capaci di realizzare sette corse consecutive, lasciando l’Italia al massimo in prima base. Nel finale un doppio di Filler ha portato a casa Howard, mentre Kotsoyanoupulos ha chiuso la contesa sul 7-4.

Tra questa notte e domani mattina altre due partite per la selezione del Bel Paese, avversaria del Giappone alle 3.30 e della Nuova Zelanda alle 8.30.

gianni.lombardi@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Nadoc/FIBS

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Equitazione, Longines Masters Hong Kong 2020: cancellata la manifestazione per il coronavirus

Rugby, Sei Nazioni 2020: la formazione del Galles per la sfida all’Italia. Il XV scelto da Wayne Pivac