Snowboard, Hofmeister e Baumeister vincono il PSL team a Bad Gastein. Quarto posto per Bagozza e Ochner

Il duo tedesco composto dalla dominatrice della stagione femminile Ramona Hofmeister e da Stefan Baumeister si impone nel PLS Team di Bad Gastein (Austria). I due teutonici hanno superato in finale la coppia austriaca Claudia Riegler – Andreas Prommegger. Gli italiani Nadya Ochner e Daniele Bagozza, invece, si fermano ai piedi del podio, messi al tappeto dagli svizzeri Julie Zogg e Dario Caviezel nella Small Final. Decisivo, purtroppo, un errore grossolano di Bagozza quando gli azzurri guidavano la sfida.

La coppia Ochner-Bagozza agli ottavi di finale supera, per 10″, i cinesi Gong e BI. Ai quarti, invece, è stata la volta dei canadesi Gardner e Farrell, battuti per appena 71 centesimi. Gli azzurri si sono fermati in semifinale contro i padroni di casa Riegler e Prommeger, grazie a una grande rimonta di quest’ultimo dopo che Ochner aveva portato avanti il tricolore nella prima manche. Nulla da fare, invece, per l’altra coppia che rappresentava il Bel Paese, ovvero Bormolini – Gaspari, i quali sono usciti nelle qualificazioni proprio contro i sopraccitati canadesi Gardner e Farrell.

Si conclude così, dunque, una due giorni dal sapore agrodolce per il Bel Paese, che ieri aveva monopolizzato la finale del PSL maschile con Bagozza e Bormolini. Chi sorride, invece, è Ramona Hofmeister, la quale dopo aver vinto i PSG di Bannoye, Cortina d’Ampezzo e Scuol, conquista oggi il suo quarto successo stagionale in Coppa del Mondo. Per Stefan Baumeister, che nella classifica generale di Coppa del Mondo di Parallelo è secondo dietro al nostro Roland Fischnaller, è la prima vittoria nel massimo circuito da oltre un anno. Infatti, l’ultima volta si impose proprio nel PSL di Bad Gastein l’8 gennaio 2019.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI SNOWBOARD

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Shutterstock

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Sci alpino, Coppa del Mondo 2020: la squadra italiana femminile si ritrova tra Artesina e San Pellegrino. Brignone e Goggia osservate speciali

Scacchi: Magnus Carlsen, 111 partite senza sconfitte. Nuovo record per il Campione del Mondo