Show Player

Dakar 2020, risultato nona tappa Quad, Camion e SSV: Casale e Karginov vincono ancora, Hildebrand centra il primo successo



Si è appena conclusa anche per le altre categorie in gara la nona tappa della Dakar 2020, la frazione più lunga dell’intera Maratona del Deserto con i suoi 886 chilometri complessivi di cui 410 di prova speciale da Wadi Al Dawasir a Haradh. Dopo diverse giornate trascorse per lo più sulla sabbia, quest’oggi la carovana ha affrontato un percorso con meno dune e con un fondo più compatto, con molte pietre estremamente insidiose per eventuali forature.

Prosegue il dominio incontrastato nei quad di Ignacio Casale, con il cileno classe 1987 che si è aggiudicato la quarta vittoria di tappa (su otto disputate) di questa Dakar beffando sul traguardo di Haradh il connazionale Giovanni Enrico per appena tre secondi grazie ad un ultimo settore (gli ultimi 63 km della speciale) fenomenale in cui si è portato dalla terza alla prima posizione. Il francese Alexandre Giroud, in testa all’ultimo intermedio e poi solo terzo all’arrivo con 11″ di ritardo dalla vetta, è stato però penalizzato di 10 minuti facendo salire sul gradino più basso del podio odierno il sorprendente rookie polacco Arkadiusz Lindner. Nella generale Casale ha aumentato ulteriormente il suo vantaggio sul primo degli inseguitori, il francese Simon Vitse, distante 44’57”, mentre il polacco Rafal Sonik si conferma saldamente in terza piazza a più di un’ora e mezza dal leader.

Quarto successo consecutivo (quinto totale nella Dakar 2020) e leadership sempre più in ghiaccio nei camion per l’equipaggio russo pilotato da Andrey Karginov, trionfatore anche in quel di Haradh con 3’19” sul bielorusso Siarhei Viazovich e 9’24” sull’ormai fuori classifica Eduard Nikolaev. Nella generale Karginov ha allungato a 38’35” di vantaggio sul connazionale Anton Shibalov e a 68’36” su Viazovich, saldamente in terza posizione. Tra gli SSV è arrivata l’affermazione dell’americano Blade Hildebrand con 58″ di margine sul connazionale Mitchell Gutrie, tuttavia entrambi sono usciti di classifica dopo non aver completato una tappa, dunque il vincitore morale di giornata (soprattutto in ottica graduatoria generale) è lo statunitense Casey Currie, terzo al traguardo e sempre più leader della Dakar con 23’27” di vantaggio sul cileno Francisco Lopez Contardo.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE SULLA DAKAR

Loading...
Loading...

erik.nicolaysen@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top