Show Player

Calcio, Milan-Torino 4-2 Coppa Italia 2020: i rossoneri stendono i granata ai supplementari e volano in semifinale



Sarà quindi Juventus-Milan nella prima semifinale di Coppa Italia 2019-2020. I rossoneri, infatti, vincono in casa per 4-2 un match vibrante contro il Torino nel proprio quarto di finale della Coppa nazionale andando a riacciuffare i granata in extremis, e ribaltando tutto nei supplementari. Nonostante il ko Belotti e compagni si riscattano dopo il pesantissimo 0-7 subito sabato in casa contro l’Atalanta in campionato e dimostrano di essere tutti dalla parte di mister Mazzarri.

I rossoneri cambiano parecchio nello scacchiere e, soprattutto, lasciano Ibrahimovic in panchina. Mister Pioli opta per il 4-4-2 con Donnarumma tra i pali, quindi Conti, Kjaer, Romagnoli e Hernandez in difesa, Bonaventura, Bennacer, Krunic e Castillejo a centrocampo, mentre in avanti cercano gloria Rebic e Piatek. Nel Torino, invece, lo schema è il classico 3-4-2-1 con Sirigu in porta, Izzo, N’Kolou e Bremer in difesa, De Silvestri, Rincon, Lukic e Ola Aina in mezzo al campo, quindi Belotti sostenuto da Berenguer e Verdi.

Loading...
Loading...

Il match prende il via con buon piglio dalle due squadre e il Milan sblocca subito il punteggio. Al 12′ infatti Rebic riceve palla sul lato sinistro dell’area di rigore, lo mette in mezzo con la difesa del Torino non ancora piazzata, irrompe Bonaventura e segna un semplice tap in per l’1-0. Le due squadre proseguono con buoni ritmi, fino al pareggio dei granata. Minuto 34, su una ripartenza lancio in profondità per Bremer che, in sganciamento offensivo, va a insaccare il pareggio.

La ripresa inizia su ritmi più blandi e occorre una scossa per ravvivare il match. Ci pensa ancora Bremer, andando a segnare il 2-1 al 71′. Cross dalla fascia per il brasiliano che stacca di testa e indirizza sul secondo palo. Milan in svantaggio che sembra smarrito, ma rimane in gara con la forza dei nervi e di Ibrahimovic appena entrato. Occorre però un guizzo nel recupero per evitare il ko. Ci pensa Calhanoglu, a sua volta neo-entrato, al 91′ con un tiro dalla distanza deviato sul quale Sirigu viene spiazzato. Il 2-2 manda tutto ai supplementari nei quali succederà ancora di tutto.

Si arriva al 106′ e Kessiè in ripartenza lancia ancora il turco che, dalla sinistra, scarica un bel diagonale che piega le mani di Sirigu per il 3-2 dei ragazzi di mister Pioli. Passano pochi secondi e ci pensa Ibrahimovic a chiudere i conti. Leao serve lo svedese nel cuore dell’area per un semplicissimo 4-2. Gol che manda i titoli di coda al match e spedisce i rossoneri in semifinale.

 

alessandro.passanti@oasport.it

Twitter: @AlePasso

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top