Show Player

Calcio a 5, Italia bloccata sul 2 a 2 dalla Finlandia nel primo match di qualificazioni ai Mondiali 2020



Inizia con un pareggio il cammino dell’Italia nelle qualificazioni ai Mondiali 2020 di calcio a 5. Nella partita d’esordio del Gruppo A gli azzurri se la sono dovuta vedere questa sera contro la Finlandia del commissario tecnico Mico Martić, ex stella dell’AC Milano negli anni 90, ma in quel di Povoa de Varzim (Portogallo) l’incontro è terminato in parità con il risultato di 2 a 2. I ragazzi di Alessio Musti hanno iniziato in modo molto propositivo ma sono stati gelati per due volte dagli avversari nel primo tempo, riuscendo tuttavia a trovare sempre il modo di riequilibrare il punteggio prima con Alex Merlim e poi con un tiro libero di Marcelinho. Nella ripresa gli azzurri sono un po’ calati e l’incontro è passato su un piano molto più tattico e nervoso, dove entrambe le squadre avevano estrema paura di sbagliare. Gli ultimi minuti sono tornati incandescenti e lo stesso Merlim è andato vicinissimo alla doppietta in un paio di occasioni tra le quali un palo a 10″ dalla fine, ma il risultato non è cambiato.

La Cronaca

La formazione azzurra ha preso subito in mano le redini dell’incontro, dimostrandosi propositiva e sfiorando il vantaggio in più occasioni. La porta di Peetu Savolainen è rimasta però sigillata e proprio nel momento di maggiore pericolo della nostra nazionale è arrivato al 7′ un micidiale contropiede confezionato da Miika Hosio che ha portato il vantaggio la Finlandia. La rete è stata una vera doccia fredda sulle spalle dei ragazzi di Musti che hanno anche mancato un tiro libero con Marcelinho subito dopo, però i nostri ragazzi non si sono demoralizzati e hanno continuato ad occupare la metà campo avversaria fino a trovare al 13′ il meritatissimo pareggio grazie ad una magia del solito Alex Merlim, deviata da Kytölä nella propria porta. Questa volta sono stati i finlandesi però a reagire d’orgoglio e a due minuti e mezzo dalla fine del primo periodo sono tornati avanti grazie a Kari Junno. Le emozioni non sono però ancora finite perché dopo che lo stesso Merlim aveva sfiorato il secondo goal, gli azzurri si sono conquistati un secondo tiro libero a pochi secondi dalla fine che Marcelinho ha spedito in fondo alla rete. 

Loading...
Loading...

La Finlandia ha confermato, come da previsione, di avere grande qualità e si è affacciata spesso in avanti, rendendosi parecchio pericolosa, ma la nostra saracinesca Stefano Mammarella ha più volte dimostrato tutto il proprio valore salvando il risultato. Nella fase centrale della ripresa è salita molto la tensione e, con essa, la paura di perdere da parte di entrambe le formazioni, con Marcelinho che si è fatto ammonire dopo un fallo e sarà dunque costretto a saltare la partita di domani in quanto diffidato. Negli ultimi minuti svariate occasioni hanno rischiato di sbilanciare il risultato, sia per gli azzurri con Sergio Romano e Mauro Canal che per i finlandesi con il caparbio Junno. A 10 secondi dalla fine Merlim prova a diventare l’eroe di serata con una super giocata, ma il suo tiro si stampa clamorosamente sul palo e con esso finiscono le speranze dell’Italia.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE SUL CALCIO A 5

michele.brugnara@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Cosimo Sibilla Twitter

Loading...

Lascia un commento

scroll to top