Show Player

Biathlon, secondo atto della sfida tra Johannes Boe e Martin Fourcade nella Mass start di Pokljuka. Azzurri outsider



La Coppa del mondo 2019/2020 di biathlon è pronta a vivere l’ultima giornata di competizioni della sua sesta tappa, quella che si sta disputando a Pokljuka in Slovenia. Le mass start odierne rappresentano l’ultimo test ufficiale prima degli ormai imminenti Mondiali di Anterselva che dal 13 febbraio scalderanno i cuori degli appassionati alla Südtirol Arena.

Se nel settore femminile spiccano oggi i malanni, con l’assenza di Tiril Eckhoff e i problemi alla schiena di Dorothea Wierer, tra gli uomini la situazione è esattamente all’opposto. Il ritorno di Johannes Bø ha regalato nella 20 km di giovedì uno dei duelli più epici della storia di questa disciplina, visto che il norvegese e Martin Fourcade si sono sfidati su un livello impressionante metro dopo metro alla pari per tutta la durata della prova, vinta dal detentore della Coppa del mondo grazie alla rapidità di tiro nella quarta e ultima serie. Il francese sta facendo faville in questo 2020 ed ha letteralmente colpito 98 bersagli su 100 fino a qui, eppure il semplice ritorno del rivale è bastato per toglierlo dal gradino più alto del podio, ancora una volta.

Loading...
Loading...

Sui 12.5 km odierni ci sarà dunque il secondo capitolo della battaglia titanica tra i due, con Bø che non pare avere la solita dominanza sugli sci stretti del recente passato per via del pochissimo allenamento durante la pausa per la nascita del figlio e che quindi deve trovare il 120% dal proprio tiro per tenere il passo non solo di Fourcade ma anche dell’altro transalpino Quentin Fillon Maillet, cresciuto esponenzialmente in questo mese di gennaio. Il format è quello preferito dal francese che quindi potrebbe, per l’occasione, rappresentare qualcosa di più di un terzo incomodo nella sfida preannunciata tra i due.

Allo stesso modo anche il norvegese Vetle Sjåstad Christiansen sta trovando una condizione che non aveva mai avuto fin qui in carriera ed è ormai diventato ampiamente un big di questo circuito. Assieme al connazionale Tarjei Bø proverà a far saltare il banco, sfidando la corazzata d’oltralpe che potrà contare anche su Simon Desthieux, Emilien Jacquelin, Fabien Claude e Antonin Gugonnat. Non resterà a guardare neanche la Germania, con una folta squadra in grande ascesa, mentre per quanto riguarda i due azzurri Lukas Hofer e Dominik Windisch si tratterà di puntare a delle buone percentuali per sfruttare al meglio un ruolo che pare quello dell’outsider. In particolare per Dome sarà l’ultima occasione per testare il format nel quale tra meno di un mese dovrà difendere l’oro iridato.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE SUL BIATHLON

michele.brugnara@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top