Show Player

Basket, Eurolega 2020: i risultati di martedì 14 gennaio. Cska e Maccabi battono le spagnole nei big match



Si sono disputate sei partite in questo martedì di Eurolega e tante erano le sfide dirette nella parte alta della classifica. Risultati più importanti i successi del Cska Mosca e del Maccabi Tel Aviv, con le due squadre che hanno avuto la meglio su Real Madrid e Barcellona. Andiamo a scoprire tutto nel dettaglio.

CSKA MOSCA-REAL MADRID 60-55 (14-21, 26-33, 43-43)
Partita dai due volti quella di Mosca, con il Real Madrid che vola nel primo quarto, controlla agilmente fino alla fine del primo tempo, ma nella ripresa prima si fa rimontare dal Cska e poi, nell’ultimo quarto, cede di misura. Privi di Janis Strelnieks e Daniel Hackett, i russi faticano a ingranare, subiscono un parziale iniziale di 2-8, con Mike James che nel primo quarto fa solo 2 su 7 dal campo. Nel secondo quarto gli spagnoli allungano fino al 14-26, ma il Cska non si rassegna e si va al riposo sul 26-33. Cambia marcia, però, la squadra di casa nel terzo quarto e il primo sorpasso arriva dopo circa cinque minuti con il 34-33. Ma è l’ultimo quarto a segnare il sorpasso definitivo, con la tripla di Hilliard a risultare decisiva per l’allungo finale. Real Madrid che, così, perde la vetta, mentre il Cska sale in quarta posizione.
TOP SCORER
CSKA: James 19, Hilliard 14, Hines 10
REAL MADRID: Thompkins 14, Campazzo 11, Laprovittola 8

Loading...
Loading...

KHIMKI-VALENCIA 75-84 (23-29, 47-44, 62-63)
Se la ripresa sorride al Cska, non così per l’altra squadra di Mosca. Il Khimki cade in casa contro il Valencia e lo fa dopo un primo tempo in equilibrio, chiuso avanti di tre punti, ma con un ultimo quarto che con un parziale di 13-21 premia gli spagnoli. Vittoria fondamentale per il Valencia, che così resta ai margini della Top 8, avvicinandosi all’Olimpia Milano. Decisivo Fernando San Emeterio, che con il 100% dal campo e un 4/4 da tre punti fa volare i suoi.
TOP SCORER
KHIMKI: Shved 18, Gill 12, Jovic 8
VALENCIA: San Emeterio 18, Doornekamp 13, Labeyrie 11

EFES ISTANBUL-OLIMPIA MILANO 88-68 (16-15, 42-33, 65-49)
Dura un quarto la partita dell’Olimpia Milano contro l’Efes. La squadra di Istanbul conquista la vetta in solitaria grazie al ko del Real Madrid e contro la squadra di Ettore Messina mostra tutte le sue qualità. Dopo un primo quarto in equilibrio, infatti, i padroni di casa alzano il ritmo e dopo un primo break nel secondo quarto, a inizio ripresa danno il colpo decisivo, con i milanesi incapaci di tornare in partita. Olimpia che ha faticato a trovare canestri dalla lunga distanza, a differenza di Larkin e Singleton che l’hanno punita. Armani che resta momentaneamente settima, ma con Valencia che si è avvicinata.
TOP SCORER
EFES: Larkin 23, Singleton 16, Sanli 13
MILANO: Gudaitis 11, Tarczewski 10, Roll 10

FENERBAHCE-VILLEURBANNE 86-64 (23-15, 49-28, 62-43)
Resta in corsa per un posto nella Top 8 anche il Fenerbahce, che batte i francesi del Villeurbanne in un match a senso unico. Non c’è storia a Istanbul, dove i padroni di casa allungano fin dall’inizio e già nel secondo quarto piazzano un parziale di 26-13 che porta la squadra a +21 all’intervallo. È, dunque, una passeggiata per Gigi Datome e compagni, con l’italiano autore di una buona prova, con 3/4 da due punti e 2/4 da tre punti. Per i francesi, invece, un brutto stop che spegne gli entusiasmi dell’ultimo periodo.
TOP SCORER
FENERBAHCE: De Colo 16, Williams 16, Datome 12
VILLEURBANNE: Noua 12, Jean-Charles 10, Maledon 8

OLYMPIACOS-ALBA BERLINO 86-93 (22-19, 42-50, 71-68)
Era il match meno atteso di giornata, con due squadre che bazzicano nei bassifondi della classifica, ma l’Alba Berlino ha regalato spettacolo ed emozioni e ha espugnato a sorpresa il campo dell’Olympiacos, sempre più in crisi. Vittoria in rimonta per i tedeschi che hanno alti e bassi per tutto il match. Indietro nel primo quarto, dominano il secondo parziale per poi farsi recuperare e superare nel terzo. Ma nell’ultimo periodo di gioco piazzano subito un parziale di 9-0 per ribaltare di nuovo tutto, poi respingono gli affondi dei greci e negli ultimi 11 secondi di gioco decidono tutto con sei tiri liberi che valgono la vittoria.
TOP SCORER
OLYMPIACOS: Milutinov 15, Printezis 15, Spanoulis 14
BERLINO: Eriksson 22, Hermannsson 18, Giedraitis 15

MACCABI TEL AVIV-BARCELLONA 92-85 (20-27, 48-41, 65-57)
Il martedì di Eurolega si è chiuso in Israele, dove il Maccabi Tel Aviv ha battuto il Barcellona in un altro scontro diretto d’altissima classifica. Vittoria che permette al Maccabi di affiancare in terza posizione proprio gli spagnoli alla vigilia del match di giovedì contro l’Olimpia Milano. Parte meglio la squadra catalana, che chiude avanti il primo quarto, ma poi subisce il netto ritorno dei padroni di casa, che rimontano e scappano via nel secondo quarto e, poi, tengono gli ospiti a distanza di sicurezza. Decisivo il 14/28 da tre punti, con in particolare Dorsey e Wilbekin che mettono a segno 9 triple.
TOP SCORER
TEL AVIV: Dorsey 19, Wilbekin 18, Hunter 12
BARCELLONA: Mirotic 22, Delaney 13, Higgins 13

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI BASKET

ducciofumero@gmail.com

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit: Ciamillo

Loading...

Lascia un commento

scroll to top