Basket, Eurolega 2019-2020: l’Anadolu Efes sbanca Barcellona e ritorna in vetta, successi esterni anche per Cska Mosca e Stella Rossa



Si sono appena conclusi i cinque match in programma nella serata odierna per la diciottesima giornata di Eurolega 2019-2020. Da registrare soltanto vittorie in trasferta: in copertina il successo dell’Anadolu Efes Istanbul sul campo del Barcellona, che permette ai turchi di riprendere posto in vetta insieme al Real Madrid; vittorie pesanti anche per Cska Mosca e Stella Rossa. Andiamo a vedere nel dettaglio quanto successo in questa serata europea.

KHIMKI MOSCA-ZENIT SAN PIETROBURGO 81-83 (15-16, 22-20, 11-25, 33-22)
Lo Zenit San Pietroburgo espugna la Mytishchi Arena e vince a sorpresa il derby russo contro il Khimki Mosca: il punteggio finale è di 81-83. Con questo successo la squadra di Joan Plaza aggancia Alba Berlino e Zalgiris Kaunas al terzultimo posto della classifica, mentre la formazione moscovita fuoriesce dalle posizioni playoff. A risultare decisivo è il terzo quarto, nel quale il Khimki vive un periodo di estrema sterilità offensiva e subisce l’allungo dello Zenit; nell’ultimo periodo i padroni di casa danno vita a una disperata rincorsa ma vanno soltanto vicini alla rimonta, fermandosi a due punti dalla meta. Per gli ospiti a dominare la scena è Thomas Will con 20 punti e 8 rimbalzi, mentre ai gialloblu non bastano i 30 punti del solito Alexey Shved.
TOP SCORERS:
KHIMKI – Shved 30, Timma 17, Jerebko 10
ZENIT – Will 20, Hollins 15, Ponitka 12

Loading...
Loading...

BAYERN MONACO-CSKA MOSCA 77-84 (10-18, 15-23, 27-18, 25-25)
All‘Audi Dome di Monaco di Baviera il CSKA Mosca batte il Bayern con il punteggio di 77-84 e reagisce prontamente alla sconfitta interna contro il Panathinaikos della scorsa settimana. I russi rimangono dunque attaccati al quarto posto in compagnia del Maccabi Tel Aviv con il record di 12-6, mentre i tedeschi continuano a navigare nelle zone basse dalla classifica. La prima metà della partita è decisamente favorevole al team di Dimitris Itoudis, che difende con efficacia e giunge a toccare addirittura il +20 (25-45). Nel terzo periodo il Bayern reagisce con impeto e gradualmente accorcia le distanze fino addirittura al -1 in avvio di ultimo quarto (64-65), ma il Cska non molla e supera il momento difficile riuscendo a portare a casa una vittoria importante. Il top scorer del match, e non è certamente una sorpresa, è Mike James con 27 punti (ma soltanto 8/23 al tiro dal campo); tra i bavaresi doppia doppia per Greg Monroe (20 punti e 10 rimbalzi).
TOP SCORERS:
BAYERN – Monroe 20, Huestis 17, Lucic 17
CSKA MOSCA – James 27, Hilliard 20, Hines 12

ASVEL VILLEURBANNE-STELLA ROSSA 80-83 (30-13, 19-17, 16-34, 15-19)
Quarta vittoria consecutiva per la Stella Rossa di Belgrado, che sbanca l’Astroballe superando l’Asvel Villeurbanne per 80-83. Successo molto importante in ottica playoff per i ragazzi di Dragan Sakota, anche perché ottenuto con una clamorosa rimonta dal -19 di fine primo tempo (49-30). I serbi spingono sull’acceleratore nel corso del terzo periodo e recuperano quasi totalmente lo svantaggio prima di completare l’opera nell’ultima frazione di gioco con la tripla di Kevin Punter a fil di sirena.
TOP SCORERS:
ASVEL – Payne 17, Lomazs 14, Maledon 13
STELLA ROSSA – Stimac 21, Punter 18, Brown 13

BARCELLONA-ANADOLU EFES ISTANBUL 82-86 (19-24, 23-21, 16-21, 24-20)
Grande spettacolo e tanto equilibrio nel big match di giornata, di scena al Palau Blaugrana di Barcellona: alla fine a festeggiare è l’Anadolu Efes Istanbul, che batte i catalani con il punteggio di 82-86 e aggancia il Real Madrid in vetta alla classifica, allungando proprio sulla squadra di Svetislav Pesic. La partita giunge in una situazione di parità fino all’ultimo minuto di gioco, nel quale a decidere l’esito dell’incontro sono due viaggi in lunetta di Shane Larkin. Proprio il playmaker statunitense è alla fine il top scorer con 26 punti, ben assistito anche da Chris Singleton (17 punti e 8 rimbalzi); sull’altra sponda, da segnalare i 20 punti di Brandon Davies.
TOP SCORERS:
BARCELLONA – Davies 20, Delaney 15, Mirotic 14
EFES – Larkin 26, Singleton 17, Krunoslav 10

VALENCIA-OLYMPIACOS 91-93 (16-16, 20-23, 27-31, 28-23)
L’Olympiacos si riscatta dopo tre sconfitte consecutive ed espugna Valencia con il punteggio finale di 91-93. Partita giocata punto a punto quella che va in scena a La Fonteta: i greci riescono a costruire lo scarto decisivo nella parte centrale del match, ma gli spagnoli rimangono in vita fino ai minuti finali non riuscendo però a piazzare la zampata vincente. Ottima prova di collettivo del team allenato da Kestutis Kezmura, mentre tra i padroni di casa si mette in evidenza Fernando San Emeterio con 23 punti.
TOP SCORERS:
VALENCIA – San Emeterio 23, Marinkovic 20
OLYMPIACOS – Printezis 18, Vezenkov 17, Papanikolau 16

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL BASKET

antonio.lucia@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit: Ciamillo

Loading...

Lascia un commento

scroll to top
Loading