Show Player

Australian Open 2020: Alexander Zverev per la prima volta in semifinale di uno Slam, sconfitto Wawrinka in quattro set



E’ proprio il caso di dirlo: “Finalmente!”. Alexander Zverev ha superato l’esame dei quarti di finale degli Australian Open 2020 di tennis e ha battuto in quattro set lo svizzero (n.15 del mondo) Stan Wawrinka con il punteggio di 1-6 6-3 6-4 6-2. Per il n.7 ATP è la prima qualificazione alle semifinali del Major australiano e di uno Slam. Il teutonico, infatti, non era andato oltre i quarti al Roland Garros nel 2018 e nel 2019. Un successo significativo contro un giocatore che, invece, nei tornei di questa tipologia, vanta tre titoli (Australian Open 2014, Roland Garros 2015 e US Open 2016). Una vittoria frutto della regolarità del giovane tedesco che, dopo un primo parziale dominato da Wawrinka, ha saputo resettare e trovare la chiave per scardinare le certezze dell’elvetico. Zverev, ora, attende il nome del suo prossimo avversario dalla sfida tra il n.1 del mondo Rafael Nadal e il n.5 del ranking Domnic Thiem (in programma alle ore 9.30 italiane).

Loading...
Loading...

Nel primo set l’avvio di Stan è devastante. Con colpi di rara potenza, lo svizzero si esibisce in un vero e proprio soliloquio e Sascha non può fare molto. Arrivano due break in successione nel secondo e nel quarto game e il 5-0 conseguente è quasi mortificante. La frazione corre via velocissima e si conclude sul 6-1, con il rossocrociato che ha il 100% dei punti conquistati con la prima, 7 vincenti ed appena 4 errori non forzati, contro i 10 del suo avversario.

Nel secondo set il tedesco cambia marcia, sbaglia meno e trova maggior profondità nel proprio tennis. Stan deve annullare una palla break nel secondo game, segno che qualcosa nel match sta cambiando. La sensazione ha riflessi nella realtà, quando nell’ottavo game Zverev la spunta ai vantaggi, archiviando la pratica sul 6-3, forte di 4 ace, del 90% delle prime messe in campo e del 100% dei punti ottenuti con questo fondamentale.

Nel terzo set, dopo uno scambio iniziale di “cortesie”, il teutonico riprende a macinare il suo tennis di regolarità e, approfittando di un Wawrinka sempre più falloso, strappa il servizio al rivale per la seconda volta nel quinto game. Sascha non ha problemi a gestire il vantaggio nei propri turni in battuta, mettendo sempre sotto pressione lo svizzero, costretto ad annullare due set-point nel nono gioco. Nel decimo, però, arriva la chiosa del n.7 ATP che ribalta la situazione nello score sul 6-4.

Nel quarto set, sulla scia del parziale precedente, la resa di Zverev è subito convincente: due break nei primi tre game e match in ghiaccio. Il tedesco manca anche tre chance per arrivare a quota tre break, ma si addormenta nel quarto gioco. Tuttavia, il destino del confronto è segnato e il 6-2 finale vale il pass per il penultimo atto con 13 ace e 34 vincenti del teutonico.

 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DEL TENNIS

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse 

Loading...

Lascia un commento

scroll to top