Tennis, la programmazione 2020 di Jannik Sinner: il via a Canberra e nel mirino Indian Wells e Miami. Dubbio Coppa Davis

Non vi sono dubbi che il 2020 di Jannik Sinner sia denso di attese. Il giovanissimo altoatesino, che ha scaldato il cuore degli appassionati e non del tennis azzurro e internazionale, vuol continuare la sua incredibile scalata, che lo ha proiettato fino al n.78 del mondo. L’azzurrino ha chiuso il 2019 con il botto, come si suol dire, aggiudicandosi il terzo Challenger in carriera ad Ortisei, senza perdere un set. Un’annata iniziata con il con il successo di Bergamo e il ranking che diceva n.546. Una scalata pazzesca certificata da 62 vittorie stagionali, di cui 11 nel circuito maggiore e con all’attivo: 2 titoli ITF, 3 Challenger e la ciliegina delle Next Gen ATP Finals. Indubbiamente, il successo all’Allianz Cloud di Milano, contro l’australiano Alex de Minaur, è quello che ha suscitato più clamore.

Pertanto Sinner, insieme allo staff guidato da Riccardo Piatti, inizierà il suo 2020 nel ruolo di sparring nell’ATP Cup (3 gennaio) in Australia, per poi giocare a Canberra (6 gennaio) e prendere parte al torneo di esibizione di Kooyong dal 14 al 16 gennaio. Il fulcro della trasferta australiana sarà, ovviamente, il Major di Melbourne (20 gennaio), che Jannik potrà iniziare dal tabellone principale. Successivamente sarà la volta dei tornei (con wild card) di Montpellier (3 febbraio), Rotterdam (10 febbraio) e di Marsiglia (17 febbraio), per arrivare pronto ai Masters 1000 americani di Indian Wells (12 marzo) e di Miami (25 marzo). Resta da capire se Jannik sarà disponibile per il turno di qualificazione della Coppa Davis 2020, che l’Italia giocherà dal 6 al 7 marzo contro la Corea del Sud.

 

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Valerio Origo 

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Jannik Sinner

ultimo aggiornamento: 11-12-2019


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Volley, Cev Cup 2019. Modena ad Atene per per ipotecare il passaggio del turno contro l’Olympiacos

Judo, Masters Qingdao 2019: 11 azzurri in gara nel torneo dei Maestri per chiudere al meglio la stagione