Show Player

Pattinaggio artistico, Finali Grand Prix Torino 2019: Nathan Chen primo dopo lo short program, secondo Yuzuru Hanyu



Si è conclusa con lo short program individuale maschile la prima giornata delle Finali della venticinquesima edizione del Grand Prix di pattinaggio di figura, quest’anno in scena in Italia, presso il mitico PalaVela di Torino.

Era la sfida più attesa. Dopo il primo segmento di gara a conquistare il gradino più alto del mondo è stato Nathan Chen. Lo statunitense allenato da Rafael Arutunian è stato autore di un programma senza sbavature, inaugurato con il quadruplo lutz proseguito con il triplo axel e con la combinazione quadruplo toeloop/triplo toeloop; ricevendo il massimo dei livelli nelle tre trottole e nella sequenza di passi il detentore del titolo iridato ha sfiorato il record del mondo registrando 110.38 (63.13, 47.25), procurandosi tredici punti di vantaggio da Yuzuru Hanyu.

Il campione olimpico infatti, oggi orfano del suo allenatore Brian Orser, nonostante due elementi di salto di qualità come il quadruplo salchow e il triplo axel, ha pagato dazio nella combinazione, non eseguita per via di un arrivo problematico nel quadruplo toeloop. Per via dell’errore sanguinoso il nipponico si è dovuto accontentare di un punteggio al di sotto dei 100 punti, nello specifico 97.43 (50.10, 47.33).

Sul gradino più basso del podio si è posizionato con ampio merito Kevin Aymoz, artefice del miglior programma della carriera caratterizzato dal quadruplo toeloop, dalla combinazione triplo lutz/triplo toeloop e dal triplo axel grazie ai quali ha raggiunto la soglia dei 96.71 (52.50, 44.21).

Loading...
Loading...

CLASSIFICA SHORT PROGRAM INDIVIDUALE MASCHILE

FPl. Name Nation Points SP FS
1 Nathan CHEN
USA
110.38 1
2 Yuzuru HANYU
JPN
97.43 2
3 Kevin AYMOZ
FRA
96.71 3
4 Dmitri ALIEV
RUS
88.78 4
5 Alexander SAMARIN
RUS
81.32 5
6 Boyang JIN
CHN
80.67 6



Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Colombo Pier

Loading...

Lascia un commento

scroll to top