Show Player

LIVE Sci alpino, Discesa Beaver Creek 2019 in DIRETTA: Feuz in trionfo, Paris lontano dal podio



CLICCA QUI PER LA DIRETTA LIVE DEL GIGANTE MASCHILE DI BEAVER CREEK ALLE 17.45 E ALLE 20.45 (DOMENICA 8 DICEMBRE)

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

Loading...
Loading...

LA CRONACA DELLA GARA

LE CLASSIFICHE DELLA COPPA DEL MONDO

VIDEO HIGHLIGHTS GARA

21.12 Federico Simoni chiude 60esimo  e finisce la discesa

21.10 Marco Odermatt si ferma in 45esima posizione

20.55 Il tedesco Schwaiger con il numero 41 sale in settima posizione

20.12 Vi aggiorneremo ora qualora la classifica subisca ulteriori scossoni. Attenzione in particolare allo svizzero Marco Odermatt, vincitore ieri in superG: scatterà per penultimo con il n.62.

20.10 Lo svizzero Feuz, come già accaduto nel 2018, ha vinto la discesa di Beaver Creek con 41 centesimi sul francese Clarey e sull’austriaco Kriechmayr, secondi a pari merito. Seguono Reichelt, Sejersted, Cochran-Siegle, Kilde, Jansrud, Theaux e poi Dominik Paris in decima posizione.

20.09 Gli italiani ci hanno capito poco o nulla oggi sulla Birds of Prey. Casse è 24° a 1″59.

20.07 Altra sorpresa, il norvegese Sejersted è quinto a soli 44 centesimi da Feuz. Vediamo se Mattia Casse riuscirà nel miracolo.

20.06 Sejersted paga 0.24 di ritardo al secondo, ma appena 0.21 al terzo!

20.06 Assurdo Sejersted, 0.33 di vantaggio, miglior tempo assoluto nel primo parziale!

20.05 Lo sloveno Cater è 27° a 1″87. Ora il norvegese Sejersted, poi Mattia Casse.

20.04 Ricordiamo i piazzamenti (non esaltanti) degli azzurri: 9° Paris, 22° Buzzi, 24° Marsaglia, 29° Fill. Vedremo se Casse riuscirà a tirarci su il morale…

20.02 Il francese Muzaton, pettorale n.30, è 19° a 1″39.

20.01 Il tedesco Sander è 26° a 1″96.

19.59 Gran gara per lo statunitense Cochran-Siegle, in lotta per il podio sino in fondo e poi quinto a 0.49 da Feuz. La pista è ancora buona, c’è speranza per Mattia Casse che scatterà con il n.33. Paris scivola in nona posizione.

19.58 Attenzione all’americano Cochran-Siegle, appena 0.25 di ritardo al terzo intermedio!

19.57 22° a 1″70 Marsaglia, potrebbe rimanere nei 30.

19.56 Linee troppo abbondanti per il romano, già dietro di 3 decimi al primo intermedio, quello a lui più congeniale. Al secondo paga 1″01.

19.56 Partito Matteo Marsaglia.

19.55 Francesi scatenati oggi. Bailet è ottavo a 0.88 da Feuz, pari merito con Paris. Ricordiamo che Clarey è secondo e Theaux sesto.

19.55 Tre decimi di ritardo per Bailet al secondo parziale.

19.54 Pazzesco Bailet! Il francese è davanti di 0.26 al primo intermedio!

19.53 Fill non è nemmeno scorrevole e chiude 24° a 2″04, rischia seriamente di uscire dalla zona punti.

19.52 0.81 di ritardo per Fill al secondo intermedio, ora deve limitare i danni.

19.51 Walder perde tantissimo nel finale, ma è decimo a 0.96. Una buona gara per l’austriaco. Per l’Italia attendiamo ancora Fill, Marsaglia, Casse e Simoni. Ora parte proprio Fill.

19.50 Anche Walder, austriaco, transita in vantaggio al primo intermedio, 9 centesimi. Poi è dietro di 0.31 al secondo.

19.49 Danklmaier è 14° a 1″33.

19.48 L’austriaco Danklmaier è avanti di 1 centesimo al primo intermedio, poi dietro di 0.65 al secondo.

19.47 Lo svizzero Hintermann è 15° a 1″43.

19.46 Tornando a Paris, anche l’obiettivo della Coppa del Mondo di discesa libera, finora sempre sfuggitogli, non sarà affatto semplice al cospetto di un Feuz del genere. L’azzurro, purtroppo, fatica sulle piste a lui meno congeniali: una di queste era proprio Beaver Creek, arriveranno poi anche Val Gardena e Wengen. A Bormio e Kitzhbuehel dovrebbe invece esaltarsi.

19.45 Lo svizzero Roulin è 20° a 1″98. Ora il livello della gara, chiaramente, si è abbassato.

19.43 L’obiettivo (o meglio, il sogno…) Coppa del Mondo generale sembra ormai sfumato per Paris. In questo avvio di stagione non ha mostrato la continuità di rendimento tale per poter dare del filo da torcere agli specialisti delle discipline tecniche, agevolati da un calendario che prevede più slalom, giganti e paralleli.

19.42 Dopo i primi 20 resta saldamente in testa lo svizzero Feuz con 41 centesimi sul francese Clarey e sull’austriaco Kriechmayr, secondi a pari merito. Seguono Reichelt, Kilde, Jansrud e Theaux. Solo ottavo Dominik Paris a 0.88 dalla vetta, apparso troppo legnoso nel tratto tecnico, come peraltro già accaduto ieri in superG.

19.41 L’americano Ganong conclude 19° a 1″78, solo Thomsen ha fatto peggio di lui.

19.39 Eccola la sorpresa di giornata. Il francese Johan Clarey recupera addirittura su Feuz nel finale ed è secondo a 0.41. Il transalpino, a gennaio, compirà 39 anni. Paris scivola in ottava piazza.

19.38 Un centesimi di vantaggio per Clarey al primo rilevamento. Poi anche lui, come tutti, paga dazio: +0.49 al secondo.

19.37 Male anche Ferstl, 16° a 1″61. Vittoria sempre più in cassaforte per Feuz. In gara il francese Clarey.

19.36 Subito un errore per Ferstl, dietro di 0.31 al primo parziale.

19.35 L’americano Bennett è lontanissimo, 16° a 1″75. Vediamo se il tedesco Ferstl riuscirà a sorprendere.

19.33 Lo svizzero Janka è nono a 1″06. Paris resta settimo, non era il risultato che avrebbe sperato. Tocca all’americano Bennett.

19.32 Janka in vantaggio di 0.29 al primo intermedio! Poi anche lo svizzero paga ed accusa 0.47 da Feuz al secondo.

19.31 Jansrud è quinto ad 87 centesimi, pari merito con Theaux ed appena 0.01 davanti a Paris. Nemmeno fortunato l’azzurro.

19.30 Un centesimo di vantaggio per Jansrud al primo rilevamento! Ma il norvegese è dietro di 0.31 al secondo.

19.29 L’austriaco Max Franz è decimo a 1″18. Ora il norvegese Jansrud.

19.27 Altra giornata storta per Paris. Tecnicamente è apparso meno sicuro rispetto alla passata stagione. E’ sesto a 88 centesimi da Feuz. Il sogno di vincere la Coppa del Mondo generale, forse, sta già evaporando.

19.26 Paris dietro di 12 centesimi al primo intermedio, ben 56 al secondo. Niente da fare, ha commesso diverse sbavature.

19.25 Reichelt è terzo a 0.43! Che gara per il ‘nonno’ austriaco! Ora Dominik Paris!

19.24 Bene Reichelt, staccato di 0.35 da Feuz al secondo intermedio.

19.23 L’elvetico Caviezel è quinto a 0.95. Feuz ha davvero impressionato oggi. Tocca al veterano austriaco Hannes Reichelt, 39 anni.

19.22 Partito lo svizzero Caviezel.

19.20 Dopo i primi 10 comanda Feuz con 0.41 su Kriechmayr e 0.64 su Kilde. La sensazione è che lo svizzero abbia messo una seria ipoteca sulla vittoria. Tra poco Paris, avrà il pettorale n.13.

19.19 Il canadese Thomsen non incide e conclude ultimo a 2″49. Gara da dimenticare.

19.18 Per battere Feuz servirà davvero un’invenzione. C’è spazio però per inserirsi alle sue spalle.

19.17 Gara perfetta per Feuz, nettamente in testa con 41 centesimi su Kriechmayr. Lo svizzero si è difeso nel tratto alto più tecnico, poi non ha sbagliato nulla nelle parti filanti.

19.16 L’elvetico recupera, appena 0.03 di ritardo. E ora arriva il tratto a lui favorevole.

19.16 Feuz, vincitore a Beaver Creek nel 2018, al primo intermedio è dietro di 2 decimi.

19.15 Striedinger è sesto a 0.94. Tocca ad un pezzo da Novanta, lo svizzero Beat Feuz.

19.14 In gara l’austriaco Striedinger, già dietro di 0.72 al primo rilevamento.

19.13 Kriechmayr si porta al comando con 0.23 su Kilde. Nel finale ha rifilato 2 decimi secchi al norvegese. Non sarà facile batterlo.

19.12 0.12 di ritardo per Kriechmayr al primo intermedio, ma è avanti di 0.03 al secondo!

19.12 La gara entra nel vivo con l’austriaco Vincent Kriechmayr.

19.11 Buzzi è ultimo, sesto a 0.93. Quasi tutto il distacco lo ha accumulato nella parte alta.

19.11 Brutta gara per Buzzi, già 1″11 il gap al secondo parziale.

19.10 Tiene troppo Buzzi, già 0.66 di ritardo rispetto a Kilde. Ha cercato traiettorie troppo strette.

19.09 Guadagna tanto nel finale Dressen, ma è comunque quarto a 0.46. Classifica cortissima, Kilde nel tratto conclusivo è attaccabile. Ora l’azzurro Emanuele Buzzi.

19.08 Nonostante spunti un raggio di sole nella parte alta, che migliora la visibilità, Dressen è già dietro di 0.69 al primo intermedio e di 0.89 al secondo.

19.07 Ottima gara per Theaux, il francese è secondo a 0.23 da Kilde. Ora il tedesco Dressen, vincitore a Lake Louise.

19.06 Solo 6 centesimi di ritardo per Theaux al primo rilevamento, 16 al secondo.

19.05 Il norvegese Kilde si porta al comando della mini-discesa di Beaver Creek in 1’13″62, rifilando ben 42 centesimi a Nyman. Tocca al francese Theaux.

19.04 Sta pennellando Kilde, 0.35 di vantaggio su Nyman al primo intermedio, mezzo secondo in quello successivo.

19.04 In gara il norvegese Kilde, può far male.

19.03 Steven Nyman (USA) inizia con 10 centesimi di vantaggio in vetta, quindi ridotti a 5. Il padrone di casa volta nella parte conclusiva e si porta al comando con 42 centesimi su Mayer.

19.01 Matthias Mayer fa abbastanza fatica nella sua discesa, e non solo per colpa del vento. Il sole è sparito e ora la visibilità è ridotta. L’austriaco chiude in 1:14.46 gara davvero corta. Parte il padrone di casa Steven Nyman

19.00 SI PARTE! INIZIA LA DISCESA LIBERA DI BEAVER CREEK! CHI SAPRA’ DOMARE LA MITICA BIRDS OF PREY?

18.59 Ricordiamo che un anno fa arrivò una doppietta svizzera a Beaver Creek. Successo per Beat Feuz su Mauro Caviezel. Terzo Aksel Lund Svindal che su questa pista ha vinto ben 4 volte in carriera.

18.58 Ormai ci siamo! Gli atleti si avvicinano al cancelletto di partenza. Ad aprire le danze sarà Matthias Mayer, vincitore del SuperG di Lake Louise, quindi Steven Nyman (USA), Aleksander Aamodt Kilde (NOR) e Adrien Theaux (FRA). Inizio di gara subito molto indicativo, con Thomas Dressen (5) che dopo il lungo stop ha vinto all’esordio a Lake Louise.

18.56 Mattia Casse e Matteo Marsaglia cercano la zampata, mentre Peter Fill è di nuovo impegnato per mettere benzina nelle gambe dopo il lunghissimo stop per infortunio.

18.54 Vedremo come risponderà in pista Emanuele Buzzi. Dopo il buon esordio della scorsa settimana oggi scatta con il pettorale numero 6 e proverà a mettersi ufficialmente alle spalle l’infortunio della scorsa annata

18.52 Dominik Paris vuole rifarsi dopo il 13esimo posto di ieri e il secondo nella prima discesa di Lake Louise. Il fuoriclasse altoatesino prova a sfidare una pista che, tuttavia, l’ha visto conquistare solo un podio nella sua carriera: terzo nel SuperG di 12 mesi fa. Il carabiniere di Merano è fermo a 12 successi in discesa in carriera, a pari merito con Kristian Ghedina!

18.50 Solamente 10 minuti al via della discesa! I primi apripista sono pronti a dare il via alle ricognizioni.

18.48 La startlist della discesa libera di oggi:

1 53902 MAYER Matthias 1990 AUT Head
2 533866 NYMAN Steven 1982 USA Fischer
3 422139 KILDE Aleksander Aamodt 1992 NOR Atomic
4 192746 THEAUX Adrien 1984 FRA Head
5 202535 DRESSEN Thomas 1993 GER Rossignol
6 6290985 BUZZI Emanuele 1994 ITA Head
7 53980 KRIECHMAYR Vincent 1991 AUT Fischer
8 54005 STRIEDINGER Otmar 1991 AUT Salomon
9 511383 FEUZ Beat 1987 SUI Head
10 103271 THOMSEN Benjamin 1987 CAN Head
11 511513 CAVIEZEL Mauro 1988 SUI Atomic
12 50742 REICHELT Hannes 1980 AUT Salomon
13 291459 PARIS Dominik 1989 ITA Nordica
14 53817 FRANZ Max 1989 AUT Fischer
15 421483 JANSRUD Kjetil 1985 NOR Head
16 511313 JANKA Carlo 1986 SUI Rossignol
17 6530104 BENNETT Bryce 1992 USA Fischer
18 202059 FERSTL Josef 1988 GER Head
19 191740 CLAREY Johan 1981 FRA Head
20 530874 GANONG Travis 1988 USA Atomic
21 512039 ROULIN Gilles 1994 SUI Head
22 512124 HINTERMANN Niels 1995 SUI Atomic
23 54157 DANKLMAIER Daniel 1993 AUT Atomic
24 54009 WALDER Christian 1991 AUT Head
25 292455 FILL Peter 1982 ITA Atomic
26 6190176 BAILET Matthieu 1996 FRA Salomon
27 293550 MARSAGLIA Matteo 1985 ITA Fischer
28 6530319 COCHRAN-SIEGLE Ryan 1992 USA Rossignol
29 200379 SANDER Andreas 1989 GER Atomic
30 194167 MUZATON Maxence 1990 FRA Rossignol
31 561255 CATER Martin 1992 SLO Stoeckli
32 422310 SEJERSTED Adrian Smiseth 1994 NOR Atomic
33 990081 CASSE Mattia 1990 ITA Head

18.46 La pista misura 2501 metri, parte dai 3483 metri e arriva ai 2730 con 753 di dislivello. Le porte sono 36.

18.44 Al momento a Beaver Creek la temperatura è di 5 gradi sotto lo zero, ma il cielo è sereno. La neve si presenta ghiacciata. Vento forte che, come detto, ha costretto l’abbassamento della partenza.

18.42 LA CLASSIFICA DELLA COPPA DEL MONDO 2019-2020

1. Matthias Mayer (Austria) 221

2. Dominik Paris (Italia) 180

3. Marco Odermatt (Svizzera) 170

4. Aleksander Kilde (Norvegia) 152

5. Alexis Pinturault (Francia) 150

6. Mauro Caviezel (Svizzera) 145

7. Thomas Dressen (Germania) 133

8. Vincent Kriechmayr (Austria) 132

9. Henrik Kristoffersen (Norvegia) 113

10. Beat Feuz (Svizzera) 92

18.40 20 minuti al via della gara!

18.38 LA CLASSIFICA DELLA COPPA DEL MONDO DI SUPERG

1 Thomas Dressen 100 punti
2 Dominik Paris 80 punti
3 Carlo Janka 60 punti
3 Beat Feuz 60 punti
5 Matthias Mayer 45 punti
6 Mauro Caviezel 40 punti
7 Vincent Kriechmayr 36 punti

18.35 L’ORDINE DI ARRIVO DEL SUPERG DI IERI

1. ODERMATT Marco 1997 SUI 1’10″90
2. KILDE Aleksander Aamodt 1992 NOR +0″10
3. MAYER Matthias 1990 AUT +0″14
4. PINTURAULT Alexis 1991 FRA +0″37
5. CAVIEZEL Mauro 1988 SUI +0″64
6. GANONG Travis 1988 USA +0″69
7. KRIECHMAYR Vincent 1991 AUT +0″74
8. SEJERSTED Adrian Smiseth 1994 NOR +0″86
9. REICHELT Hannes 1980 AUT +0″91
10. CASSE Mattia 1990 ITA +0″93
11. JANSRUD Kjetil 1985 NOR +1″09
12. TUMLER Thomas 1989 SUI +1″17
13. PARIS Dominik 1989 ITA +1″18
14. SANDER Andreas 1989 GER +1″28
15. FEUZ Beat 1987 SUI +1″30

29. MARSAGLIA Matteo ITA +2″02
32. FILL Peter 1982 ITA +2″15
40. TONETTI Riccardo ITA +2″45
56. MAURBERGER Simon ITA +3″31

18.34 L’Italia in discesa sulla Birds of Prey non conquista un podio dal 2013 con Peter Fill, mentre nel 2012 era arrivato il successo di Christof Innerhofer. Altri risultati di rilievo portano la firma di Kristian Ghedina, con la vittoria del 1997 e il terzo posto del 1999.

18.33 Dopo il supergigante disputato ieri, con la vittoria a sorpresa di Marco Odermatt, oggi toccherà alla discesa, mentre domani sarà di scena lo slalom gigante

18.31 A causa del forte vento in quota, la giuria di Beaver Creek ha deciso di abbassare la partenza della discesa maschile. La partenza è confermata alle 19

18.30 Buonasera e bentornati a Beaver Creek. Tra 30 minuti prenderà il via la discesa sulla Birds of Prey!

I PETTORALI DI PARTENZA DELLA DISCESA DI BEAVER CREEK

Il programma delle gare di Beaver CreekLa cronaca del super-G di Beaver Creek

CLICCA QUI PER LA DIRETTA LIVE DELLA DISCESA FEMMINILE DI LAKE LOUISE DALLE 20.30 (SABATO 7 DICEMBRE)

GLI ORARI DELLE GARE DI SCI DI OGGI E COME VEDERLE IN TV (SABATO 7 DICEMBRE)

Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE della discesa libera di Beaver Creek, valevole per la Coppa del Mondo di sci alpino maschile 2019-2020.

Opzione riscatto per l’Italia e soprattutto per Dominik Paris, ieri solamente tredicesimo in super-G. L’altoatesino è ancora a caccia del primo successo stagionale, solamente sfiorata a Lake Louise, dove ha centrato due secondi posti consecutivi. Paris si presenta tra i favoriti oggi in discesa libera, anche se la Birds of Pray non è una delle piste preferite dall’azzurro, salito solamente una volta sul podio, proprio lo scorso anno ma in supergigante.

Restando sempre in casa Italia si attendono conferme da Mattia Casse, anche se il piemontese si è espresso finora meglio in super-G (quinto a Lake Louise e decimo ieri). Attenzione anche Emanuele Buzzi che sicuramente vuole riscattare l’uscita di ieri, mentre cercano dei buoni risultati sia Peter Fill sia Matteo Marsaglia.

Non c’è un favorito assoluto, ma il gruppetto di candidati alla vittoria finale è sicuramente bello folto. Dagli austriaci Matthias Mayer, Vincent Kriechmayr e Max Franz, vincitore lo scorso anno ai norvegesi Kjetil Jansrud e Aleksander Aamodt Kilde; senza dimenticare il tedesco Thomas Dresse, reduce dal successo di Lake Louise o gli svizzeri Mauro Caviezel e Beat Feuz.

La discesa libera di Beaver Creek prenderà il via alle ore 19.00. OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE scritta della discese, per non perdere nemmeno un istante dello spettacolo della Coppa del Mondo di sci alpino.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Fisi/Pentaphoto

Loading...

Lascia un commento

scroll to top