Calcio, Serie A 2019-2020: Riccardo Orsolini trascina il Bologna, Alberto Grassi salva il Parma

Domenica di partite per quanto riguarda la Serie A di calcio 2019/2020, con il diciassettesimo turno che dopo la scoppola rimediata dal Milan in casa dell’Atalanta nel lunch match ha visto due gare alle ore 15, partendo dal successo esterno del Bologna, sul campo del Lecce.

A sbloccare il punteggio, in chiusura di primo tempo, ci ha pensato il classe 1997 Riccardo Orsolini, ben imbeccato da Nicola Sansone, mentre nella ripresa Roberto Soriano ha raddoppiato al 56′, con un gol di pregevole fattura. Dieci minuti più tardi è stato ancora Orsolini ad andare a segno, ancora su assist di Sansone, prima del tentativo di rimonta pugliese pugliese, attraverso le reti di Khouma Babacar e Diego Farias.

Sfida equilibrata tra Parma e Brescia, dove i ducali hanno avuto più occasioni nel primo tempo, senza tuttavia sfruttarle al meglio, andando a riposo sullo 0-0. Al 61′ Eugenio Corini si è giocato la carta Mario Balotelli, che è subentrato ad Alfredo Donnarumma e al 72′ ha portato in vantaggio Le Rondinelle, attraverso un pregevole destro di prima intenzione. In campo sono stati i lombardi a far voce grossa, costringendo D’Aversa a cambiare il centrocampo, inserendo Juraj Kucka e Giuseppe Pezzella, nell’assalto finale culminato con il pareggio di Alberto Grassi nel recupero.

In classifica il Brescia resta nella zona retrocessione, mentre il Parma ha mancato l’occasione per avvicinarsi sensibilmente alla zona Europa League ed è anzi quasi stato agguantato dal Bologna, ora a -3.

La classifica aggiornata: Inter e Juventus 42, Lazio 36, Roma 35, Atalanta 31, Cagliari 29, Parma 25, Bologna 22, Napoli, Torino e Milan 21, Sassuolo e Verona 19, Udinese 18, Fiorentina 17, Sampdoria e Lecce 15, Brescia 14, SPAL 12, Genoa 11.

gianni.lombardi@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Biathlon, Dorothea Wierer: “Oggi è stata durissima, importante il pettorale giallo ma la stagione è ancora lunga”

Sci alpino, Pagelle 22 dicembre: Kristoffersen vince il gigante in Alda Badia, rimonta di Sarrazin, male gli italiani