Biathlon, Coppa del Mondo Le Grand Bornand 2019-2020: Johannes Bø trionfa nell’inseguimento, indietro gli azzurri

La vittoria del campione, la vittoria del riscatto. Johannes Bø ha ristabilito le gerarchie e si è aggiudicato la prova dell’inseguimento sulle nevi francesi di Le Gran Bornard, valida per la Coppa del Mondo di biathlon 2019-2020, riscattandosi dopo la top-3 mancata nella sprint.

Lo scandinavo ha voluto far capire che quanto accaduto due giorni fa era stato un semplice incidente di percorso, facendo tre su tre nel computo delle porsuit disputate allo Stade de biathlon Sylvie Becaert. Dopo le vittorie del 2013 e del 2017, è arrivata quella di quest’anno, anche se la sceneggiatura è stata diversa rispetto al solito. La sprint lo ha costretto ad una gara di rimonta che lui, però, ha saputo gestire completando con un solo errore al poligono e facendo la solita grande differenza sugli sci, tenendo conto di una eccellente ultima serie in piedi nel confronto con uno splendido Quentin Fillon Maillet (perfetto al poligono). 30’07″8 il riscontro del norvegese, a precedere di 22″0 il transalpino e di 1’00″00 (1 errore) il connazionale Christiansen. La festa in casa Norvegia si è completata anche grazie al quarto posto di Tarjei Bø (+1’01″7, 2 errori).

Hanno completato a top-10 il vincitore della sprint Doll (+1’23″8, 3 errori), i due francesi Jacquelin (+1’32″3, 2 errori) e Martin Fourcade (+1’32″5, 2 errori), ancora lontano dai suoi migliori standard, l’altro norvegese Bjøntegaard (+1’42″0, 5 errori) e i due tedeschi Peiffer (+1’51″6, 1 errore) e Schempp (+2’04″0).

Male gli azzurri più attesi al poligono, che hanno pagato dazio soprattutto nelle serie in piedi, avendo grandi difficoltà. Il migliore è stato Dominik Windisch (17° a 2’34″4 con 6 errori), mentre Lukas Hofer ha concluso 24° (a 3’04″4 con 7 errori). 32° Thomas Bormolini a 3’26″2, limitando i danni nelle serie di tiro (2 errori).

 

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse 

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
1 Comment
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
riax
riax
1 anno fa

troppi , troppi errori ! (:

Pattinaggio artistico, Campionati Nazionali Giapponesi 2019: Rika Kihira domina e vince il titolo, splendido secondo posto per Higuchi

Classifica Coppa del Mondo biathlon 2019-2020: la graduatoria dopo l’inseguimento di Le Grand Bornand. Johannes Boe allunga in testa