Sci alpino, slalom maschile Levi: un round per ciascuno tra Kristoffersen e Pinturault, per la Coppa sarà duello fino alla fine

Come tutti gli addetti ai lavori avevano previsto è già duello per la Coppa del Mondo generale tra Henrik Kristoffersen e Alexis Pinturault, anche se un vero e proprio testa sul filo dei centesimi tra i due non c’è ancora stato.

Nel gigante di un mese fa a Soelden infatti ha trionfato Pinturault e il norvegese, pur campione del mondo in carica della specialità, non è andato al di là del diciottesimo posto. Oggi i ruoli a Levi si sono esattamente invertiti, con la differenza che il transalpino, reduce dalla sua miglior stagione in slalom, non si è nemmeno qualificato tra i trenta della seconda manche, e il tutto senza errori enormi. Pertanto ora è Kristoffersen in testa alla classifica generale con 13 punti sul 28enne di Courchevel.

Naturalmente speriamo che un vero e proprio confronto diretto tra i due ci sia, anche se il peso della successione a Marcel Hirscher sul trono dello sci mondiale rischia di giocare brutti scherzi a entrambi. E in parte è già stato così: Kristoffersen è stato Kristoffersen solo nella seconda manche di oggi, nella quale ha rimontato dal quarto al primo posto grazie a una grande sciata sul muro centrale che ha fatto tutta la differenza del mondo nei confronti del fenomenale francese Clement Noel, cher era in testa dopo la prima manche.

Da parte sua Pintu è statao letteralmente disastroso e bisognerà capire nelle prossime gare se può aver trascurato la preparazione in slalom durante l’estate per dedicarsi di più al superG oppure se ha privilegiato le gare tecniche e curato le veloci quel tanto che basta per puntare alla combinata, la sua vera arma in più nel confronti del 25enne scandinavo, il quale rischia di essere ulteriormente penalizzato dall’aumentare dei paralleli, format nel quale, a differenza del suo avversario, non ha quasi mai brillato specialmente nei City Event.

Naturalmente altri potranno approfittare di altri eventuali ripetuti inciampi dei due grandi favoriti, tra i quali il nostro Dominik Paris, che se manterrà la costanza di rendimento ad altissimo livello della scorsa stagione, o se addirittura dovesse migliorarla, potrebbe inserirsi in pieno nella lotta per la sfera di cristallo. Tuttavia, dato che una stagione non è mai uguale all’altra, salvo per pochissimi, meglio non farsi troppe illusioni. Siamo convinti infatti che saranno Kristoffersen e Pinturault a giocarsi la Coppa fino, ce lo auguriamo, all’ultima gara.

 

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE SULLO SCI ALPINO

massimiliano.valle@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Coppa Davis 2019: Spagna-Canada 1-0, Bautista Agut batte Auger-Aliassime portando i padroni di casa a un passo dal trionfo

Scherma, Coppa del Mondo 2019-2020: Italia in trionfo a Il Cairo! Le fiorettiste battono la Russia 42-40