Show Player

Olimpiadi Tokyo 2020, tutti i qualificati dell’Italia e la situazione. Gli sport ancora in corsa e la quota raggiungibile



Mancano otto mesi alle Olimpiadi di Tokyo 2020 che si disputeranno dal 22 luglio al 9 agosto, la marcia verso i Giochi è nel vivo e ad oggi si sono già qualificati 161 azzurri (81 uomini, 80 donne) in 21 discipline differenti. L’obiettivo è quello di ottenere una rappresentanza sopra le 300 unità, un traguardo non così impossibile per la nostra Nazione anche se dovranno andare bene tantissime cose nel corso dei prossimi mesi quando andranno in scena le ultime qualificazioni per la rassegna a cinque cerchi.

L’Italia si presenterà con un contingente ambizioso e desideroso di conquistare più di 30 medaglie in un contesto sempre più competitivo. Al momento si sono qualificate quattro squadre (volley con entrambi i sessi, softball, pallanuoto maschile) e si spera di rimpinguare ulteriormente il bottino con basket maschile, basket 3×3 femminile e pallanuoto femminile. Ancora da formare la squadra di atletica che si comporrà con il tanto discusso ranking della IAAF o raggiungendo gli esigenti minimi anche se hanno già staccato il pass la 4×400 maschile e la 4×100 femminile, gli atleti di punta saranno Gianmarco Tamberi e Filippo Tortu insieme ad Antonella Palmisano. Nel nuoto sono già ammesse quattro staffette mentre a livello individuale bisognerà aspettare la prossima stagione in vasca lunga per avere il quadro completo degli atleti col minimo ma sicuramente ci sarà una squadra corposa guidata da Federica Pellegrini e Gregorio Paltrinieri.

Per quanto riguarda l’altro sport di classe A, ovvero la ginnastica, l’Italia è messa molto bene visto che ci saranno le squadre di ginnastica artistica femminile e di ginnastica ritmica, presenti anche Marco Lodadio col sogno podio agli anelli e Ludovico Edalli oltre alle individualiste della ritmica Alexandra Agiurgiuculese e Milena Baldassarri mentre Vanessa Ferrari sta seguendo il percorso da individualista attraverso la Coppa del Mondo. Si spera in un buon bottino dalla scherma ma i pass dipendono dal ranking internazionale con la Coppa del Mondo in pieno svolgimento, l’obiettivo è quello di qualificare tutte le squadre (per la prima volta saranno presenti tutte le sei armi). Si sognerà in grande anche nel ciclismo su strada, Italia presente col contingente pieno per le gare su squadra (Vincenzo Nibali vuole il colpaccio) mentre per le prove su pista le speranze più concrete sono affidati ai quartetti dell’inseguimento e ad Elia Viviani nell’omnium ma anche in questo caso il percorso di qualificazione è in pieno svolgimento.

Non mancheranno i beachers Daniele Lupo e Paolo Nicolai (argento a Rio 2016), si spera nel canottaggio dove il contingente già qualificato è importante, Frank Chamizo è l’uomo di punta nella lotta e poi come sempre attenzione al tiro a volo con Silvana Stanco, Jessica Rossi, Gabriele Rosetti, Diana Bacosi e Chiara Cainero che possono fare incetta di allori sperando anche nell’ammissione di GIovanni Pellielo. Attenzione poi alla vela con il Nacra 17 misto di Tita/Banti che sono Campioni del Mondo in carica mentre nel tiro con l’arco si cercherà di qualificare le squadre nel preolimpico del prossimo anno. Ci saranno anche nuovi sport come karate (il ranking è ancora aperto) e arrampicata sportiva (Ludovico Fossali è il primo storico qualificato) oltre al già citato softball e al baseball dove però l’Italia non può più qualificarsi.

Loading...
Loading...

 

TUTTI I QUALIFICATI DELL’ITALIA PER LE OLIMPIADI DI TOKYO 2020 (161 PASS):

ARRAMPICATA SPORTIVA:

Ludovico Fossali (combinata maschile) pass nominale

ATLETICA:

4×100 femminile*

4×400 maschile*

BEACH VOLLEY:

Coppia maschile (conquistato da Lupo/Nicolai)*

CANOA SLALOM:

K1 femminile (conquistato da Stefanie Horn)*

C1 femminile (conquistato da Marta Bertoncelli)*

K1 maschile (conquistato da Giovanni De Gennaro)*

CANOA VELOCITA’:

K1 200 maschile (conquistato da Manfredi Rizza)*

K2 1000 maschile (conquistato da Samuele Burgo e Luca Beccaro)*

CANOTTAGGIO:

Due senza senior femminile (conquistato da Aisha Rocek e Kiri Totodonati)*

Doppio pesi leggeri maschile (conquistato da Stefano Oppo e Pietro Willy Ruta)*

Due senza senior maschile (conquistato da Matteo Lodo e Giuseppe Vicino)*

Quattro senza senior maschile (conquistato da Marco Di Costanzo, Giovanni Abagnale, Bruno Rosetti e Matteo Castaldo)*

Quattro di coppia senior maschile (conquistato da Filippo Mondelli, Andrea Panizza, Luca Rambaldi e Giacomo Gentili)*

Doppio pesi leggeri femminile (conquistato da Valentina Rodini e Federica Cesarini)*

Quattro di coppia senior femminile (conquistato da Ludovica Serafini, Silvia Terrazzi, Clara Guerra, Chiara Ondoli)*

Doppio senior femminile (conquistato da Stefania Gobbi e Stefania Buttignon)*

Singolo senior maschile (conquistato da Simone Martini)*

CICLISMO SU STRADA:

Nazionale maschile (5 posti) *

Nazionale femminile (4 posti) *

EQUITAZIONE:

Completo a squadre (4 posti)*

GINNASTICA ARTISTICA:

Squadra femminile (4 posti) *

Marco Lodadio

Ludovico Edalli

GINNASTICA RITMICA:

Squadra (5 posti)*

All-around individuale (conquistato da Alexandra Agiurgiuculese)*

All-around individuale (conquistato da Milena Baldassarri)*

LOTTA:

-74 kg stile libero (conquistato da Frank Chamizo Marquez)*

NUOTO: 

4X100 sl maschile*

4×100 mista mista*

4×200 sl maschile*

4×100 mista femminile*

NUOTO DI FONDO: 

Rachele Bruni (10 km) pass nominale

Gregorio Paltrinieri (10 km) pass nominale

Mario Sanzullo (10 km) pass nominale

PALLANUOTO:

Italia maschile (11 posti)*

PENTATHLON MODERNO:

Elena Micheli (individuale femminile) pass nominale

SOFTBALL: 

Italia (15 posti)*

TIRO A SEGNO:

Carabina libera 3 posizioni 50 metri maschile (conquistato da Marco De Nicolo)*

Carabina libera 3 posizioni 50 metri maschile (conquistato da Lorenzo Bacci)* – raggiunto il numero massimo di qualificati in questa specialità

Carabina 10 metri aria compressa maschile (conquistato da Marco Suppini)*

Pistola automatica 25 metri maschile (conquistato da Riccardo Mazzetti)*

TIRO A VOLO:

Trap femminile (conquistato da Silvana Stanco)*

Trap femminile (conquistato da Jessica Rossi)* – raggiunto il numero massimo di qualificate in questa specialità

Skeet maschile (conquistato da Riccardo Filippelli)*

Skeet maschile (conquistato da Gabriele Rosetti)* – raggiunto il numero massimo di qualificati in questa specialità

Skeet femminile (conquistato da Diana Bacosi)*

Skeet femminile (conquistato da Chiara Cainero)* – raggiunto il numero massimo di qualificate in questa specialità

TIRO CON L’ARCO:

Mauro Nespoli (gara individuale)*

Lucilla Boari (gara individuale)*

Italia (mixed team)*  (avendo conquistato un pass in ciascuna delle specialità individuali, non sono posti aggiuntivi)

TUFFI: 

Noemi Batki (piattaforma 10 metri)*

VELA:

470 femminile (conquistato da Alessandra Dubbini e Benedetta Di Salle)*

470 maschile (conquistato da Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò)*

Laser radial femminile (conquistato da Carolina Albano)*

Nacra 17 misto (conquistato da Ruggero Tita e Marianna Banti)*

RS:X maschile (conquistato da Mattia Camboni)*

RS:X femminile (conquistato da Marta Maggetti)*

VOLLEY:

Italia (12 posti)*

VOLLEY FEMMINILE:

Italia (12 posti)*

 

* = pass per Nazioni, non nominali. I convocati saranno scelti dai vari Direttori Tecnici a ridosso dell’evento.

 

CHI SI PUÒ QUALIFICARE ANCORA ALLE OLIMPIADI 2020?

ARRAMPICATA SPORTIVA:

Stefano Ghisolfi e Laura Rogora parteciperanno al torneo preolimpico di Tolosa a fine novembre: 20 uomini e 20 donne al via, i primi sei staccheranno il pass.

ATLETICA LEGGERA:

I pass vengono assegnati attraverso il ranking della IAAF o tramite i minimi imposti dalla Federazione Internazionale, il quadro si delineerà nel cuore della prossima primavera: non mancheranno i vari big dell’Italia.

BADMINTON:

Sembra molto difficile che un italiano riesca a essere tra i primi 34 del ranking internazionale per accedere direttamente.

BASKET:

L’Italia può qualificarsi con la squadra maschile che dovrà disputare un torneo a giugno, girone a sei squadre e soltanto la vincente staccherà il pass. Avversarie ancora da definire, missione complicatissima.

BASKET 3X3:

La squadra femminile è in lizza e ha due occasioni: prima un torneo mondiale con tre posti a disposizione, poi un ripescaggio con sei partecipanti e avversarie sulla carta alla portata delle azzurre per il pass aggiuntivo.

BEACH VOLLEY:

Occorre essere tra le migliori 15 coppie del ranking olimpico per staccare il pass, ma massimo due coppie per Nazione. Lupo/Nicolai già ammessi tramite il pre-olimpico, Menegatti/Orsi-Toth se la giocano al femminile e si spera anche in un’altra coppia maschile.

BOXE:

La presenza di questo sport è rimasta incerta fino a questa estate. Si disputeranno quattro tornei continentali e un torneo mondiale nella prossima primavera, l’Italia spera di avere dei rappresentanti ma non sarà facile: Clemente Russo tra i supermassimi, Aziz Abes Mouhiidine tra i massimi, Irma Testa tra le donne sembrano potersi giocare le proprie carte.

CANOA:

In palio diversi pass attraverso gli Europei e la Coppa del Mondo, l’Italia potrà rimpinguare il proprio contingente.

CANOTTAGGIO:

In programma una regata di qualificazione olimpica nella prossima primavera, ultima chance per arricchire la flotta azzurra.

CICLISMO SU PISTA:

A decidere il tutto sarà il ranking. Italia messa benissimo con i due inseguimenti a squadre, staccando il pass con i quartetti si potranno schierare delle coppie nelle Madison e avere diritto a un posto nell’omnium (Elia Viviani).

CICLISMO MOUNTAIN BIKE:

Le prime due Nazioni del ranking avranno tre posti a disposizione, quelle dalla terza alla settima posizione ne avranno due, gli altri uno solo. L’Italia può provarci con Eva Lechner, Alice Maria Arzuffi, Gerhard Kerschbaumer.

EQUITAZIONE:

Qualificata la squadra di completo, si cercano i pass da individualisti nel salto ostacoli e nel dressage.

GINNASTICA ARTISTICA:

L’Italia femminile è in lizza per due posti: Vanessa Ferrari e Lara Mori cercano il pass attraverso la Coppa del Mondo di specialità (puntano sul corpo libero), l’altro pass potrebbe arrivare dalla Coppa del Mondo all-around dove le azzurre possono portare a casa un pass non nominale.

GOLF:

Si qualificano i primi 15 del ranking ma con massimo 4 atleti per Nazione, 2 atleti per Nazione per i successivi piazzamenti. Andranno tutti i big? A Rio 2016 non fu così. L’Italia spera in Francesco Molinari.

JUDO:

Decide tutto il ranking, si qualificano per ogni categoria di peso: i primi 18 del ranking mondiale (ma solo un atleta per Nazione), gli altri 100 posti complessivi saranno distribuiti attraverso il ranking continentale. L’Italia spera di avere Fabio Basile e Odette Giuffrida, i fari di una formazione compatta che può dire la sua.

KARATE:

Si qualificano i primi quattro del ranking mondiale per ogni categoria di peso, tre pass in palio poi al torneo preolimpico di maggio a Parigi. L’Italia punta in alto con Luigi Busà, Sara Cardin, Silvia Semeraro, Simone Marino, Luca Maresca.

LOTTA:

Difficile qualificare altri atleti oltre a Chamizo, staccheranno il pass i finalisti del torneo preolimpico europeo del prossimo anno (2 pass per ogni categoria).

NUOTO:

I pass vengono assegnati attraverso i minimi imposti dalla Federazione Internazionale, il quadro si delineerà nel cuore della prossima primavera: non mancheranno i vari big dell’Italia.

NUOTO SINCRONIZZATO:

L’Italia si gioca il pass con la squadra attraverso il preolimpico dove saranno messi in palio tre posti. In caso di ammissione della squadra allora si potrà gareggiare anche col duo, altrimenti bisognerà essere tra le prime sette del torneo di ammissione.

PALLANUOTO:

Il Setterosa avrà la prima chance agli Europei dove verrà assegnato un posto (Spagna esclusa), poi un’altra possibilità al preolimpico mondiale: rimanere fuori sarebbe un fallimento.

PENTATHLON:

Otto posti disponibili agli Europei e tre ai Mondiali, affiancare qualcuno a Elena Micheli non sarà facile.

SCHERMA:

Per ogni arma si qualificano le prime quattro Nazioni del ranking e poi la miglior rappresentante per Continente a patto che sia tra le prime sedici. L’Italia può fare en-plein.

SKATEBOARD:

Ivan Federico e Alessandro Mazzara sono messi molto bene nel ranking che assegna 16 pass.

SOLLEVAMENTO PESI:

I primi 8 atleti del ranking mondiale di ogni categoria si qualificano, a loro si aggiungono il miglior rappresentante di ogni Continente che è fuori dalla top eight. L’Italia punta in alto con Mirco Scarantino e soprattutto con Nino Pizzolato

SURF:

Missione complicatissima per Leonardo Fioravanti che dovrà essere tra i migliori dieci del World Tour per volare a Tokyo.

TAEKWONDO: 

Vito Dell’Aquila è la carta migliore dell’Italia ma attenzione anche a Botta. Per volare a Tokyo bisogno essere tra i primi cinque del ranking mondiale, oppure vincere le Grand Slam Series oppure accedere alla finale del torneo europeo di qualificazione.

TENNIS:

Avranno diritto di partecipazione i primi 56 atleti del ranking ATP/WTA in data 8 giugno 2020 ma massimo quattro atleti per Nazione. Parteciperanno tutti i big? L’Italia con chi sarà presente? Presenti anche 32 coppie di doppio.

TENNISTAVOLO:

Conterà il ranking ma sarà difficile vedere un po’ di azzurro ai Giochi.

TIRO A SEGNO:

In palio ancora qualche carta tramite il torneo europeo, poi verranno ripescati i migliori otto atleti del ranking ancora non qualificati sul campo.

TIRO A VOLO:

Riuscirà Giovanni Pellielo a qualificarsi all’alba dei 50 anni? Ci si gioca tutto nelle qualificazioni europee, altrimenti bisogna sperare nel ripescaggio per ranking (4 pass a chi non si è qualificato sul campo).

TIRO CON L’ARCO:

L’Italia si gioca la possibilità di qualificarsi con la squadra al preolimpico del prossimo anno, in palio tre pass per sesso.

TRAMPOLINO ELASTICO:

Appare onestamente molto difficile qualificarsi per Flavio Cannone e Dario Aloi. Devono essere tra i migliori otto agli imminenti Mondiali (1 pass per Nazione) oppure essere i migliori non già qualificati agli Europei 2020 o in Coppa del Mondo.

TRIATHLON:

Ci si può qualificare con la squadra mista (le prime sette Nazioni del ranking internazionale schiereranno un uomo e una donna). Per gli individualisti bisognerà essere tra i primi 26 del ranking.

TUFFI:

Rivedremo Tania Cagnotto e Francesca Dallapè insieme? Le mamme inseguono il pass in sincro, bisogner essere tra le prime quattro coppie della Coppa del Mondo in programma a Tokyo dove verranno assegnati anche diciotto pass ai semifinalisti delle gare individuali.

VELA:

L’Italia può ancora staccare tre pass visto che nelle altre sei categorie è già qualificata: laser maschile e i due 49er.

 

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: FIVB

Loading...

One Reply to “Olimpiadi Tokyo 2020, tutti i qualificati dell’Italia e la situazione. Gli sport ancora in corsa e la quota raggiungibile”

  1. Andry84 ha detto:

    Sinceramente grande onore al mitologico Giovanni Pellielo ma in questo momento con De Filippis non c’è gara, c’ è da sperare tutto fuorché l’ italia conquisti l’ ultimo pass disponibile ai prossimi Europei , in modo che De Filippis si qualifichi individualmente tramite ranking (per non riuscirci dovrebbero accadere catastrofi da parte sua e miracoli di altri nelle ultime 2 o forse 3 gare valevoli per la classifica individuale) e non venga lasciato l’ onere al c.t. di lasciare a casa Pellielo dalle convocazioni.

Lascia un commento

scroll to top