MotoGP, Marco Lucchinelli: “Valentino Rossi doveva ritirarsi prima, Marquez è il suo erede”

Marco Lucchinelli ha parlato di Valentino Rossi durante la cerimonia dei premi Suzuki che è andata in scena all’Adria International Raceway. Il Campione del Mondo della classe 500 nel 1981, inserito tra le leggende del Motomondiale dal 2017, si è soffermato sul Dottore: “Può essere competitivo fino a quando avrà cinquant’anni ed essere settimo-ottavo in ogni gara, talvolta può anche puntare al quarto posto e magari al podio una volta all’anna. Ma Rossi era uno abituato a combattere sempre per la vittoria, ora qualcosa di importante è cambiato: sarebbe stato meglio se si fosse ritirato prima“.

Il 65enne parla anche di Marc Marquez, otto volte Campione del Mondo: “Lo spagnolo è il grande erede di Valentino, il grande dominatore della categoria: lo ha copiato e lo ha migliorato, è un peccato che non sia italiano“. Il ligure ha poi dato la sua opinione su Alex Marquez: “C’è chi è arrivato in MotoGP con meno merito, lui ha vinto il Mondiale Moto2 dopo diverse stagioni: perché non sarebbe dovuto salire di categoria?“.

 

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Dichiarazioni da Marca

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Volley, SuperLega 2019-2020: ottava giornata. Civitanova sempre in testa, Modena batte Trento nel big match, ok Perugia

Coppa Davis 2019: Rafael Nadal trionfa, batte Shapovalov in due set e regala il successo finale alla Spagna dopo 8 anni