LIVE MotoGP, Test Jerez 2019 in DIRETTA: Vinales domina la prima giornata, ottima Yamaha e tanto lavoro per Valentino Rossi

CLICCA QUI PER LA DIRETTA LIVE DEI TEST DI JEREZ MOTOGP 2019 DI OGGI (MARTEDI’ 26 NOVEMBRE)

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

LA CRONACA DELLA PRIMA GIORNATA DI TEST A JEREZ

18.02 Grazie per averci seguito in questa lunga Diretta Live e buon proseguimento di serata.

18.01: Primo giorno di test che va in archivio con Vinales davanti a Quartararo. Una sessione che ha dato ottimi riscontri ai due uomini di casa Yamaha, mentre per Valentino Rossi (14°) c’è tanto lavoro da fare. Dovizioso è decimo con la Ducati, anch’egli preso dalla messa a punto della Rossa, mentre Marquez è sesto, con caduta. Il campione del mondo in carica sta facendo un po’ fatica a trovare la giusta confidenza con la Honda e quest’ altro imprevisto lo dimostra. Prima uscita per Alex Marquez sulla HRC ufficiale e il 17° tempo dimostra che siamo solo all’inizio di un percorso.

18.00: BANDIERA A SCACCHI!!

OS # RIDER GAP
1
12
M. VIÑALES
1:37.131
2
20
F. QUARTARARO
+0.754
3
36
J. MIR
+0.881
4
42
A. RINS
+0.958
5
21
F. MORBIDELLI
+0.986
6
93
M. MARQUEZ
+1.096
7
35
C. CRUTCHLOW
+1.122
8
44
P. ESPARGARO
+1.217
9
9
D. PETRUCCI
+1.227
10
4
A. DOVIZIOSO
+1.343

17.55: Si attende a questi punto solo il termine della sessione che dunque sorriderà, come detto, a Maverick Vinales.

17.51: Ci si avvia quindi alla conclusione di un test che ha detto molto sul conto Yamaha, ma domani potremmo capire altro.

17.48: E’ dunque Maverick Vinales il migliore con il crono di di 1’37″131 che gli ha permesso di chiudere in vetta a questa prima giornata di test, con 754 millesimi di vantaggio su Quartararo e 881 su Mir. Più indietro Marquez con 1″096 di ritardo e protagonista di una caduta ad ora di pranzo, che ne ha un po’ condizionato tutto il lavoro. Decimo posto per Dovizioso e 14° per Valentino Rossi che si è concentrato per lo più sul lavoro di messa a punto della Yamaha.

17.44: Ci si avvia dunque alla conclusione di una sessione nella quale Maverick Vinales ha stampato un crono sensazionale di 1’37”

17.40: Oggi, per la prima volta, Alex Marquez ha girato in sella alla Honda ufficiale e il 17° crono a 2″282 da Vinales evidenzia tutte le difficoltà di un esordiente. Inoltre, la RC213V, viste le difficoltà anche di Marc (caduto), non pare una moto facile da mettere a punto.

17.37: Poca attività in pista anche per via delle condizioni atmosferiche non eccezionali: cielo nuvoloso e temperature molto basse.

17.33: Come detto, un pomeriggio un po’ povero di spunti per via delle diverse interruzioni, provocate dalle cadute di Lecuona, Espargaro e Morbidelli. Nei primi due casi vi è stata anche la bandiera rossa per cercare di sistemare gli air fence danneggiati dalle moto.

17.29: Di seguito l’ordine dei tempi aggiornati:

POS # RIDER GAP
1
12
M. VIÑALES
1:37.131
2
20
F. QUARTARARO
+0.754
3
36
J. MIR
+0.881
4
42
A. RINS
+0.958
5
21
F. MORBIDELLI
+0.986
6
93
M. MARQUEZ
+1.096
7
35
C. CRUTCHLOW
+1.122
8
44
P. ESPARGARO
+1.217
9
9
D. PETRUCCI
+1.227
10
4
A. DOVIZIOSO
+1.343

17.25: Nessun pilota in pista, si lavora molto più al box oggi con i tecnici piuttosto che sul tracciato.

17.20: 40′ al termine della sessione.

17.16: Una sessione, come detto, ricca di cadute per via delle condizioni dell’asfalto non propriamente eccezionali, che hanno portato i piloti a perdere spesso l’avantreno.

17.13: Il “Dottore” si è particolarmente concentrato nella ricerca della messa a punto, lavorando con il nuovo forcellone in carbonio, senza stare troppo a badare al cronometro.

https://www.instagram.com/p/B4crKfLBlrH/?utm_source=ig_web_copy_link

17.10: Una sessione dunque che ha confermato il buon feeling di Vinales e Quartararo con la Yamaha, essendo ai primi due posti di questa graduatoria, mentre per Valentino Rossi c’è tanto da fare.

17.06: Ci si avvia a quest’ultima ora di test con le idee abbastanza chiare su come questo turno si concluderà.

17.03: Tornato il silenzio a Jerez e poca attività in pista. Un po’ una costante in questo pomeriggio andaluso.

17.00: Altri due giri sul passo dell’1’39” basso per Valentino, che poi rientra ai box.

16.55: 1’39″386 per Valentino Rossi in questo passaggio, distante dal suo miglior crono di giornata di 1’38″759. Sempre 14° il “Dottore” che ha completato 62 giri.

16.53: Torna in pista Valentino Rossi con la Yamaha.

16.50 Il festival delle cadute continua in questo pomeriggio: Franco Morbidelli va sulla ghiaia in curva-5, per fortuna nessuna conseguenza per lui.

16.48: Ritorna il silenzio a Jerez e la situazione è la seguente:

POS # RIDER GAP
1
12
M. VIÑALES
1:37.131
2
20
F. QUARTARARO
+0.754
3
36
J. MIR
+0.881
4
42
A. RINS
+0.958
5
21
F. MORBIDELLI
+0.986
6
93
M. MARQUEZ
+1.096
7
35
C. CRUTCHLOW
+1.122
8
44
P. ESPARGARO
+1.217
9
9
D. PETRUCCI
+1.227
10
4
A. DOVIZIOSO
+1.343

16.46: 1’38″759 per Valentino Rossi, che però resta sempre in 14esima posizione, distantissimo da Vinales (1″628).

16.44: Migliora il proprio tempo Crutchlow che con la LCR Honda si porta in settima posizione a 1″122 da Vinales, immediatamente alle spalle di Marquez. Giro molto lento per Valentino, che prova a rilanciarsi.

16.41: Torna sul tracciato anche Valentino Rossi con la Yamaha.

https://www.instagram.com/p/B49NuCNh07H/?utm_source=ig_web_copy_link

16.39: In pista in questo momento anche Marquez che gira sul passo dell’1’38” alto.

16.37: 1’37″131 per Vinales che migliora di pochi centesimi il riferimento di questa giornata, ma di fatto rafforza la propria leadership.

16.34: ATTENZIONE! Rientra Vinales sul tracciato e potrebbe essere per lui una prova da time-attack!

16.31: Alcune sequenze di immagini del ritorno ai box di Marquez, dopo la caduta delle ore 13.00.

16.28: Una Yamaha che fino ad ora, come detto, ha sorriso soprattutto a Vinales. Rossi ha portato avanti il lavoro con il forcellone in carbonio. Il 14° tempo del “Dottore” non è esaltante, resta da capire che lavoro ha impostato il “46”.

16.24: Regna il silenzio a Jerez de la Frontera e i piloti sono tutti ai box, cercando di rielaborare i dati di questa sessione, attiva soprattutto nella prima parte di questa giornata.

16.21: Una sessione, quindi, assai dedicata alla ricerca del miglior feeling con gli pneumatici francesi.

16.18: Stando alle informazioni che arrivano dal paddock, tanti piloti stanno lavorando con le moto 2019, aggiornate in alcuni aspetti, per comprendere il funzionamento delle nuove Michelin.

16.14: Si rientra nuovamente ai box in maniera collettiva e le indicazioni non sono state molte, ad eccezione di un Vinales on fire.

POS # RIDER GAP
1
12
M. VIÑALES
1:37.187
2
20
F. QUARTARARO
+0.698
3
36
J. MIR
+0.825
4
42
A. RINS
+0.902
5
21
F. MORBIDELLI
+0.930
6
93
M. MARQUEZ
+1.040
7
44
P. ESPARGARO
+1.161
8
9
D. PETRUCCI
+1.171
9
4
A. DOVIZIOSO
+1.287
10
43
J. MILLER
+1.305

16.11: 1’38″531 per Quartararo, mentre Rossi ha rallentato in questa tornata.

16.09: 1’37″787 per Vinales che conferma di avere una grande velocità con la M1, mentre 1’39″600 per Valentino Rossi, assai distante dal compagno di team.

16.07: 1’38″379 per Vinales e 1’38″561 per Quartararo in questo momento. Eccellente il passo dei due yamahisti. In pista ora anche Valentino Rossi.

16.05: Riprendono la via della pista Vinales e Quartararo, nel frattempo. Come rivela gpone.com, ancora una volta erano stati danneggiati gli air fence per la caduta di Espargaro e quindi la pista è stata chiusa alcuni minuti.

16.02: A poco meno di due ore dalla conclusione di questa prima giornata di test a Jerez, la classifica aggiornata dei tempi:

POS # RIDER GAP
1
12
M. VIÑALES
1:37.187
2
20
F. QUARTARARO
+0.700
3
36
J. MIR
+0.825
4
42
A. RINS
+0.999
5
21
F. MORBIDELLI
+1.027
6
93
M. MARQUEZ
+1.040
7
44
P. ESPARGARO
+1.161
8
4
A. DOVIZIOSO
+1.287
9
43
J. MILLER
+1.305
10
41
A. ESPARGARO
+1.313

16.00: Tante cadute in questa sessione. Pista che offre poco grip ai piloti? La domanda sorge spontanea.

15.57: Nel frattempo arrivano notizie confortanti su Lecuona, dal profilo twitter del Team Tech3:

15.55: Come riportato da gpone.com, caduta in curva-7 per Pol Espargaro (KTM). Non ci sono conseguenze per il pilota spagnolo.

15.52: Ottavo posto per il momento per Dovizioso, che a Valencia era rimasto particolarmente colpito da i miglioramenti della Ducati con aggiornamenti 2020. E’ da capire quale sia stato il lavoro qui.

15.50: Un pomeriggio nel quale si è visto, fino ad ora, poco a Jerez de la Frontera. E’ chiaro che Vinales, sulla Yamaha, ha trovato un buon feeling, ma Marquez, caduto quest’oggi, non è da sottovalutare. Per Valentino Rossi, invece, solo 14° i problemi persistono.

View this post on Instagram

Jerez Test day 1 ✊?☠️? Positive feeling #12gang

A post shared by Maverick Viñales (@maverick12official) on

15.47: Pochi giri per i centauri sul tracciato e subito di ritorno ai box, con la classifica che è sempre la stessa:

POS # RIDER GAP
1
12
M. VIÑALES
1:37.187
2
20
F. QUARTARARO
+0.700
3
36
J. MIR
+0.825
4
42
A. RINS
+0.999
5
21
F. MORBIDELLI
+1.027
6
93
M. MARQUEZ
+1.040
7
44
P. ESPARGARO
+1.161
8
4
A. DOVIZIOSO
+1.287
9
43
J. MILLER
+1.305
10
41
A. ESPARGARO
+1.313

15.44: Si comincia a spingere e Vinales dimostra di avere una grande velocità: 1’38” basso il passo del Top Gun del Motomondiale. Niente male anche Marquez sull’1’38″7, mentre Valentino Rossi è sull’1’39″0.

15.41: Sul tracciato Quartararo, Marquez e anche Valentino Rossi girano tutti sul passo dell’1’39” basso. Tutti, probabilmente, stanno cercando di capire al meglio il funzionamento delle gomme.

15.37: Si torna a girare e sono Quartararo e Marquez a rompere il silenzio. Seguiti anche dal collaudatore della Ducati Pirro.

View this post on Instagram

Test finished ! Looking forward to Jerez ?? P2

A post shared by Fabio Quartararo ?? (@fabioquartararo20) on

15.34: I piloti sono fermi ai box e si attende prima di rientrare in una sessione costellata dalle interruzioni: prima il problema alla Ducati di Pirro e poi il crash di Lecuona.

15.32: Come riporta Sky Sport, Lecuona si sarebbe alzato con le proprie gambe prima di sottoporsi ai controlli presso il centro medico. Quindi non dovrebbe essere nulla di serio per fortuna. Si attendono ulteriori novità.

15.30: Semplice installation lap per i piloti citati, funzionale a controllare lo stato della propria moto.

15.28: Riprende l’attività a pieno regime con Marquez, Dovizioso e Valentino Rossi tra i piloti sul tracciato.

15.26: Quartararo e Vinales sono i primi a rompere il silenzio in questo momento dei test.

15.24: Regna il silenzio a Jerez de la Frontera e la classifica di fatto è sempre la stessa:

POS # RIDER GAP
1
12
M. VIÑALES
1:37.187
2
20
F. QUARTARARO
+0.700
3
36
J. MIR
+0.825
4
42
A. RINS
+0.999
5
21
F. MORBIDELLI
+1.027
6
93
M. MARQUEZ
+1.040
7
44
P. ESPARGARO
+1.161
8
4
A. DOVIZIOSO
+1.287
9
43
J. MILLER
+1.305
10
41
A. ESPARGARO
+1.313

15.21: Il livetiming segnala la bandiera verde, ma si attende prima di uscire e riprendere l’attività.

15.19: La curva incriminata è la n.4.

15.18: Bandiera rossa per la caduta di Iker Lecuona (KTM). Come riporta gpone.com, gli air fence sono danneggiati e quindi si dovrà attendere prima ripartire.

15.15: Dopo aver completato un giro sull’1’39″1, Valentino rientra ai box.

https://www.instagram.com/p/B4_1kyCBeH3/?utm_source=ig_web_copy_link

15.12: Ricordiamo che il “Dottore” è 14° con il tempo di 1’38″784 a 1″597 dal compagno di team Maverick Vinales.

15.10: 1’39″170 per Valentino Rossi che gira sul ritmo dell’1’39” basso, testando le condizioni della gomma posteriore, suo punto debole nel corso dell’intera stagione passata.

15.07: Finalmente rompe il silenzio Valentino Rossi, che realizza il crono di 1’39″280. Il “Dottore” però rimane sempre in quattordicesima posizione.

15.05: Alcuni giri d’assaggio per Marc Marquez che, dopo la caduta di questo turno, è tornato in sella alla Honda per continuare il proprio lavoro. Una RC213V particolarmente nervosa, stando alle dichiarazioni dei piloti.

15.03: Di seguito l’ordine dei tempi aggiornato:

1
12
M. VIÑALES
1:37.187
2
20
F. QUARTARARO
+0.700
3
36
J. MIR
+0.825
4
42
A. RINS
+0.999
5
21
F. MORBIDELLI
+1.027
6
93
M. MARQUEZ
+1.040
7
44
P. ESPARGARO
+1.161
8
4
A. DOVIZIOSO
+1.287
9
43
J. MILLER
+1.305
10
41
A. ESPARGARO
+1.313

15.00: Come si legge da gpone.com, la poca attività in pista era stata dovuta ad un problema sulla Ducati di Pirro. Si riteneva che vi fosse stata una perdita d’olio sul tracciato. Appurato però che non vi fosse questa problematica, si è ripreso a girare.

14.57: Particolarmente attivo Franco Morbidelli: 1’38″117 per lui al 61° passaggio del proprio test a 0″930 da Vinales.

14.55: Le due Ducati girano sul passo dell’1’39″0, evidentemente stanno effettuando un lavoro sulla durata.

14.53: Ad animare la scena ci pensano le due Ducati: Dovizioso e Petrucci in cerca di feeling con la Rossa, attualmente in ottava e undicesima posizione rispettivamente.

14.50: Una fase decisamente interlocutoria quella che vi stiamo raccontando, inutile ai fini della classifica dei tempi, visto che buona parte dei piloti sono ai box.

14.47: Tempi alti per Cruchlow e Petrucci in questo momento, lontani dai riferimenti migliori ottenuti fino sd ora.

14.45: 1’38″690 per Crutchlow che migliora il proprio crono, ma resta in dodicesima posizione a 1″503. Petrucci anche sul tracciato sulla Ducati. Attualmente il pilota umbro è proprio davanti a Cruchlow.

14.43: Solo due giri per Quartararo, sulla pista ora Crutchlow sulla Honda LCR del team di Lucio Cecchinello.

14.40: Si rianima la pista, con il ritorno sul tracciato di Fabio Quartararo sulla Yamaha Petronas.

14.37: Sessioni importanti anche per Valentino Rossi: il nove volte campione del mondo viene da una stagione particolarmente negativa e le problematiche maggiori hanno riguardato lo sfruttamento della gomma posteriore. Il “Dottore” ha cercato anche di mutare il proprio stile di guida, ma è ancora lontano dal risultato desiderato.

14.34: Spunti interessanti dovrà darli anche il test di Quartararo: il francese, che dall’anno prossimo dovrebbe disporre della Yamaha ufficiale 2020, è il pilota che dovrebbe dare maggior problemi a Marquez. Ecco che queste sessioni saranno importanti per lui.

14.31: La Honda, da par suo, continua a presentare delle criticità sull’anteriore. Di fatto, le cadute di Marquez, qui a Jerez e a Valencia, evidenziano le problematiche di una moto non facile da guidare, mitigate dalle eccezionalità qualità di guida del fuoriclasse nativo di Cervera.

14.28: Yamaha che, in questo test, dovrà un po’ verificare la bontà del nuovo motore, soprattutto in fase di accelerazione. Un aspetto critico per la moto di Iwata, di cui sia Vinales che Rossi si sono lamentati.

14.25: Una giornata particolare per Alex Marquez che, a differenza del test a Valencia, è sceso in pista con la Honda ufficiale, realizzando al momento il 16° crono a 2″317 da Vinales.

14.20: Per Marquez, quindi, una caduta che non ci voleva. Il colpo rimediato alla spalla destra è stato forte ma, da quel che si legge, non avrebbe nulla di rotto. Indubbiamente il crash è un contrattempo per il lavoro dell’iberico.

14.17: Vinales in grande spolvero, quindi, in questa prima giornata. La Yamaha tra le sue mani va decisamente forte e, come al solito, sul giro secco lo spagnolo sa dare sempre quel qualcosa in più.

14.15: Di seguito l’ordine dei tempi aggiornato:

POS # RIDER GAP
1
12
M. VIÑALES
1:37.187
2
20
F. QUARTARARO
+0.700
3
36
J. MIR
+0.825
4
42
A. RINS
+0.999
5
21
F. MORBIDELLI
+1.027
6
93
M. MARQUEZ
+1.040
7
44
P. ESPARGARO
+1.161
8
4
A. DOVIZIOSO
+1.287
9
43
J. MILLER
+1.305
10
41
A. ESPARGARO
+1.313

14.13: Pausa pranzo per i piloti, a quanto pare, e infatti non si sta girando in questo momento. Si dovrà attendere prima di rivedere attività in pista.

14.10: In pista Franco Morbidelli che non migliora il proprio quarto tempo, siglando il crono di 1’38″443.

14.07: Non si gira in questo momento e si lavora alacremente ai box prima di tornare in pista. In casa Yamaha, a quanto pare, Vinales sembra volare, mentre Valentino Rossi solo 14° in questo momento fatica a trovare la quadra sulla M1.

14.05: Qualche giro per Andrea Dovizioso con la Ducati, ma su tempi piuttosto lenti: il forlivese ha fatto rientro al box ed è attualmente in ottava posizione a 1″287 dal velocissimo Vinales.

14.03: Stando a quanto rivela Sky Sport, Marquez avrebbe rimediato solo una contusione alla spalla destra ed ha fatto ritorno ai box della Honda. Nulla di serio, a quanto pare, per lui.

14.00 Jack Miller migliora subito e si porta a 1.669 da Vinales, mettendosi in scia a Rossi. L’australiano prosegue e inizia con il suo migliore parziale nel T1 e T2 con 528 millesimi di distacco.

13.58 Torna in pista anche Joan Mir quando ormai stanno per scoccare le prime 4 ore di test. Siamo a metà giornata a Jerez de la Frontera e siamo convinti che almeno nelle prossime 3 ore vedremo tanta azione. Ora fa il suo ingresso in scena anche Jack Miller, attualmente 14esimo a 1.763.

13.56 Sky Sport informa che Marc Marquez è stato portato al centro medico dopo la caduta in curva 13. Per lo spagnolo, come si è visto dalle foto, nulla di grave, per cui solo qualche check-up di controllo. Ad ogni modo il campione del mondo finisce al tappeto come accaduto anche nei test di Valencia e rovina in parte la sua giornata di lavoro…

13.54 Cal Crutchlow rompe il silenzio di Jerez e torna a girare con la sua Honda del team LCR. L’inglese è 11esimo a 1.532 dalla vetta e precede Iannone e Rossi.

13.52 Tutto tace in pista. Tutti i piloti hanno fatto il loro rientro ai box, probabilmente vedremo poca azione nei prossimi minuti. Ne approfittiamo per riproporre i temi dopo quasi 4 ore di sessione.

1
12
M. VIÑALES
1:37.187
2
20
F. QUARTARARO
+0.700
3
36
J. MIR
+0.825
4
42
A. RINS
+0.999
5
21
F. MORBIDELLI
+1.027
6
93
M. MARQUEZ
+1.040
7
44
P. ESPARGARO
+1.161
8
4
A. DOVIZIOSO
+1.287
9
41
A. ESPARGARO
+1.313
10
9
D. PETRUCCI
+1.335

13.50 Le immagini di Marc Marquez che fa subito il suo rientro ai box. Lo spagnolo è caduto nel tratto misto del T3, quindi vicinissimo al paddock.

 

13.48 Valentino Rossi fa segnare il suo migliore T2 poi lascia sull’asfalto oltre 2 secondi nel T3. Dovizioso, invece, spinge 286 millesimi al T1, 529 al T2, 929 al T3, chiude con 4.102 con un T4 lentissimo. Nel frattempo cade Marc Marquez. Scivolata innocua per il campione del mondo!

13.46 Proprio Alex Rins lima sei millesimi al suo tempo precedente e sale a 999 millesimi da Vinales. Lo spagnolo riparte e piazza il suo migliore T2 a 375 millesimi, quindi non migliora

13.44 Joan Mir si issa in terza posizione a 825 millesimi da Vinales. Quarto Rins a 1.005. La Suzuki c’è a Jerez! Una pista congeniale per la moto nipponica.

13.42 Iannone migliora in ogni settore e sale in 12esima posizione in 1:383778 a 1.591 scalzando Rossi per sei millesimi. Il Dottore si lancia ma procede su tempi alti.

13.40 Valentino Rossi rimette il naso sull’asfalto per l’ennesimo run di questi test. Iannone, infatti, si rilancia per il 31esimo giro e segna subito il suo migliore T1.

13.38 Petrucci si porta subito in decima posizione in 1:38.522 a 1.335 da Vinales. Torna in azione Marc Marquez.

13.36 AGGIORNAMENTO TEMPI

1
12
M. VIÑALES
1:37.187
2
20
F. QUARTARARO
+0.700
3
42
A. RINS
+1.005
4
36
J. MIR
+1.016
5
21
F. MORBIDELLI
+1.027
6
93
M. MARQUEZ
+1.040
7
44
P. ESPARGARO
+1.161
8
41
A. ESPARGARO
+1.313
9
4
A. DOVIZIOSO
+1.335
10
35
C. CRUTCHLOW
+1.532

13.34 Prosegue il lavoro per Mir, sempre quarto a 1.016 da Vinales, mentre torna in pista Petrucci che deve risalire dalla 13esima posizione. Dovizioso inizia il suo run su crono elevati.

13.32 Tra due ore circa sembra che potrebbe sopraggiungere un leggero rischio di pioggia. Anche per questo molti piloti hanno preferito iniziare a fare subito sul serio già in questa prima parte del Day-1. Ad ogni modo domani sono previste altre 8 ore di turno.

13.30 Dopo 3:30 di test davanti a tutti c’è un impressionante Vinales che, sia sul giro secco, sia sul passo gara, ha fatto il vuoto. Lo spagnolo sembra davvero tutt’uno con la sua nuova M1.

 

13.28 Pol Espargarò fa segnare i suoi migliori parziali fino al T3, quindi perde ben mezzo secondo nel T4 e non migliora. Torna in azione Dovizioso, attualmente nono a 1.335.

13.26 Al momento sulla pista di Jerez de la Frontera il cielo rimane coperto, mentre la temperatura dell’aria è salita fino a 17.3 gradi.

13.24 In questo momento molti piloti stanno effettuando il break dell’ora di pranzo. Chi è in pista, invece, prova a sfruttare l’asfalto alla massima temperatura giornaliera.

13.22 Morbidelli migliora ed è quinto in 1:38.214 a 1.027

13.20 Rins inizia il suo 33esimo giro con ottimi parziali e conclude salendo al terzo posto a 1.005 da Vinales. Aleix Espargarò è ottavo a 1.313 davanti a Dovizioso.

13.18 Torna in pista Alex Marquez, che ha già all’attivo 34 tornate, mentre Quartararo e Morbidelli procedono su buoni intertempi.

13.16 Dopo una serie di giri eccellente Vinales torna ai box. Per lui 39 giri e 1:37.197 con miglior tempo. In azione Quartararo, al momento secondo a 7 decimi esatti, quindi Morbidelli, Marc Marquez e Rins.

13.14 Rossi inizia il suo 29esimo giro con due ottimi parziali, quindi cede tutto nel T3 e decide di tornare ai box.

13.12 Rossi migliora nel T3 con 1.006 e conclude 11esimo a 1.597 limando ancora qualche millesimi. Nel frattempo Vinales è sempre sul piede dell’1:37medio, con un ritmo che spaventa tutti gli avversari.

13.10 Anche Mir con i migliori T1 e T2, quindi perde ben 4 decimi al T3. Vinales continua con un passo impressionante, mentre Rossi procede con 653 al T2.

13.08 Joan Mir vola al terzo posto della classifica a 1.013 da Vinales, risponde Rossi con i suoi migliori T1 e T2, arriva al T3 con 1.043 e taglia il traguardo in decima posizione a 1.658

13.06 Di nuovo in azione Rossi che inizia il suo 25esimo. Al momento “Dottore” in 24esima posizione a 1.880 dalla vetta.

13.04 Vinales prosegue martellando in maniera clamorosa. Arriva al T2 con 222 millesimi, quindi al T3 con 366, chiude senza migliorare con poco meno di 4 decimi di distacco. Mir a sua volta fa segnare il suo migliore T1.

13.02 Ancora Vinales, arriva al T2 con tre soli decimi dal suo migliore tempo, quindi alza il ritmo nel T3 e chiude un 34esimo giro poco indicativo. Miller migliora ancora ed è 12esimo a 1.763.

13.00 AGGIORNAMENTO TEMPI

1
12
M. VIÑALES
1:37.211
2
20
F. QUARTARARO
+0.755
3
93
M. MARQUEZ
+1.016
4
42
A. RINS
+1.028
5
44
P. ESPARGARO
+1.137
6
4
A. DOVIZIOSO
+1.311
7
36
J. MIR
+1.337
8
21
F. MORBIDELLI
+1.693
9
35
C. CRUTCHLOW
+1.706
10
9
D. PETRUCCI
+1.711

12.58 Pochi piloti in pista in questo momento con Petrucci e Pirro che non riescono a migliorare. Vinales procede su tempi davvero eccellenti.

12.56 Miller inizia il suo 16esimo giro con i migliori parziali personali, si porta in 12esima posizione a 1.788.

12.54 Pol Espargarò chiude il suo 27esimo giro perdendo ben sei decimi nel T4, senza migliorarsi.

12.52 Rossi decide di tornare ai box, mentre Vinales e Quartararo vi hanno già fatto ritorno. Spinge Pol Espargarò con 481 millesimi al T2.

12.50 Morbidelli ottimo terzo in 1:38.216 a 1.029 da Vinales. Rossi rimane su tempi alti, il pesarese sta lavorando sul passo gara e sui dettagli

12.48 Ora i primi della classe alzano il ritmo. Spingono Morbidelli e Crutchlo, mentre Rossi è su tempi alti

12.45 Vinales prosegue e piazza ancora due record nei primi due settori, arriva con 109 millesimi al T3 e taglia il traguardo in 1:37.187 con 7 decimi su Quartararo che sale in 1:37.887 quindi Marc Marquez a 1.040

12.42 Giro impressionante di Vinales! Triplo record nei primi tre settori, quindi conferma nel quarto e 1:37.211 ora ha 755 millesimi su Quartararo!

12.40 Quartararo sale in seconda posizione a 254 millesimi da Vinales

12.38 Iannone spinge, chiude tre settori sui tempi dei migliori poi non riesce a limare il suo tempo precedente. Dovizioso lo imita, con 427 millesimi al T3 e chiude sesto a 595 millesimi.

12.36 AGGIORNAMENTO TEMPI

1
12
M. VIÑALES
1:37.927
2
93
M. MARQUEZ
+0.300
3
42
A. RINS
+0.312
4
20
F. QUARTARARO
+0.523
5
36
J. MIR
+0.621
6
4
A. DOVIZIOSO
+0.676
7
44
P. ESPARGARO
+0.745
8
21
F. MORBIDELLI
+0.984
9
35
C. CRUTCHLOW
+0.990
10
9
D. PETRUCCI
+0.995

12.34 Alex Rins prosegue nel suo time attack. 174 millesimi al T1, 221 al T2, diventano 181 al T3, taglia il traguardo segna migliorarsi per pochissimi millesimi.

12.32 Marc Marquez record nel T1 per 32 millesimi, poi perde tutto nel T3, completa il suo 25esimo giro a 342 millesimi da Vinales. Ritmo spaventoso per il campione del mondo. Rins risponde con 253 millesimi al T1, 241 al T2, 131 al T3 nel quale Vinales non ha fatto la differenza, chiude terzo a 312 millesimi.

12.30 Un martello Marc Marquez! Ancora un giro sul piede dell’1:38.3, non migliora per un decimo. Rossi torna ai box mentre Rins fa segnare il suo migliore T3 e chiude settimo a 785 millesimi.

12.28 Marc Marquez prosegue! 19 millesimi al T1, 250 al T2, non migliora nel T3 con 267, conclude il suo 23esimo giro con 531. Rossi chiude un altro buon giro ma non migliora per 8 centesimi. Tornano in pista Aleix Espargarò, Crutchlow, Rins e Mir.

12.26 Marc Marquez vola, 23 millesimi al T1, 266 al T2, 169 al T3, chiude in 1:38.227 a tre decimi esatti da Vinales, Seconda posizione. Rossi migliora ma rimane 13esimo in 1:39.067 a 1.140 da Vinales.

12.24 Giro di raffreddamento per Vinales. Marc Marquez chiude a 1.208 dalla vetta, Rossi non migliora per pochi centesimi e si rilancia. Cielo ancora coperto a Jerez ma rischio pioggia basso. In ogni caso 16 gradi e piloti che provano a sfruttare ogni minuto sin da subito.

12.22 Ancora Vinales in spinta. 126 millesimi al T1, 238 al T2, 187 al T3, chiude a soli 165 dal suo miglior tempo. Marc Marquez parte con 392 millesimi di distacco al T1, Rossi con 407.

12.20 Vinales inizia il suo run con un tempo di 503 millesimi superiore al suo precedente, mentre Rossi arriva al T1 con 465 millesimi di distacco, che diventano 824 al T2. Torna in azione anche Marc Marquez.

12.18 Anche Joan Mir si riunisce al gruppo di piloti in pista e ora lo segue anche Valentino Rossi, pronto per il suo terzo run.

12.16 Miglior T1 personale per Quartararo, quindi arriva al T2 con 294 millesimi di ritardo, diventano 413 nel T3, chiude a 108 millesimi dal suo tempo. Morbidelli si presenta con un secondo al T3, mentre Alex Marquez gira su tempi altissimi.

 

12.14 Di nuovo in azione Crutchlow, mentre Quartararo chiude il suo 19esimo giro a soli 48 millesimi alla sua migliore prestazione. Ed ecco di nuovo Maverick Vinales, torna in pista con il suo record 1:37.927

12.12 Ancora un giro solido di Quartararo che chiude a 821 millesimi dal suo tempo migliore. Morbidelli procede su tempi leggermente più alti, mentre Pirro si ferma nel T4. Di nuovo in azione Alex Marquez.

12.10 Quartararo torna a forzare e fa segnare il suo migliore T1 a 123 millesimi, quindi alza leggermente il ritmo con 264 e 434 al T2 e T3, conclude a 758 dal tempo di Vinales e non migliora. Pochissimi piloti in azione al momento, ci sono Morbidelli e Pirro.

12.08 Brevissimo run di Rossi che torna subito ai box. Petrucci decimo a 1.025, mentre Iannone chiude un buon giro ed è 11esimo a 1.081.

12.06 Rossi ancora su tempi alti, probabilmente è impegnato in prove comparative. Pirro migliora e ora è 15esimo a 1.725.

12.04 Primo giro su tempi interlocutori per Rossi, con una Yamaha che non è ancora in grado di portare vicina ai tempi dei migliori. Riecco in pista anche Michele Pirro, al momento 18esimo a 2.626.

 

12.02 Valentino Rossi prende il via nel suo secondo run, mentre Marc Marquez inizia il suo 15esimo giro. Otto piloti in pista in questo momento, ma nessuno sta facendo segnare tempi di rilievo.

12.00 Joan Mir chiude il 21esimo giro (nettamente il migliore sotto questo punto in vistra) e sale in terza posizione a 621 millesimi da Vinales. Torna in pista Dovizioso attualmente quinto a 676.

11.58 Di nuovo in azione Franco Morbidelli, attualmente ottavo a 984 millesimi dalla prima posizione. Il pilota romano vuole risalire e riportarsi nelle posizioni di testa come successo a Valencia.

 


11.56 Uno sguardo da vicino al box Repsol Honda con Marc terzo a 668 millesimi e Alex 16esimo a 2.596.

 

11.54 Vinales vola con soli 7 millesimi al T1, 54 al T2, 96 al T3, chiude a 372 dal suo record. Nel frattempo Quartararo si ferma nel primo settore. Si vede in azione anche Iannone, 15esimo a 2.429.

11.52 Jack Miller migliora e si porta in 12esima posizione a 1.357 da Vinales che si rilancia e fa segnare ottimi settori, stesso discorso per Quartararo.

11.50 AGGIORNAMENTO TEMPI

1
12
M. VIÑALES
1:37.927
2
20
F. QUARTARARO
+0.523
3
93
M. MARQUEZ
+0.668
4
4
A. DOVIZIOSO
+0.676
5
44
P. ESPARGARO
+0.745
6
42
A. RINS
+0.852
7
36
J. MIR
+0.864
8
21
F. MORBIDELLI
+0.984
9
35
C. CRUTCHLOW
+0.990
10
9
D. PETRUCCI
+1.025

11.48 Rossi conclude il suo primo run in 12esima posizione a 1.407. Si rivede in pista Quartararo con Vinales e Morbidelli. Momento tranquillo in pista.

11.46 Rossi continua nel suo run migliorando giro dopo giro. Chiude il suo sesto tentativo in 1:39.334 con 1.407 da Vinales. Tornano ai box Rins, Mir, Dovizioso e Crutchlow.

11.44 Rossi cresce ancora ed è sull’1:39.776 a 1.849, quindi a 1:39.438 a 1.511. Marc Marquez e il fratello Alex sono di nuovo in azione. Honda che ha portato una moto 2019 e due edizioni 2020 da testare.

11.42 Rossi migliora nel secondo tentativo in 1:40.236 a 2.309, mentre Dovizioso fa segnare i suoi migliori parziali, con 559 millesimi al T3, conclude con un ottimo quarto tempo in 1:38.603 a 676 millesimi.

11.40 Valentino Rossi chiude il primo giro con il 15esimo tempo in 1:41.180 a 3.253, mentre Dovizioso è 17esimo a 3.359. Rins sale in quinta posizione a 852, mentre Morbidelli è decimo a 1.344.

11.38 Quartararo fa segnare i suoi migliori parziali con 319 millesimi di distacco al T3, conclude in 1:38.450 secondo a 523 millesimi da Vinales che, dopo un run condotto a tutta, è tornato ai box. Ed ecco anche Valentino Rossi in pista!

11.36 Vinales on fire!! Record in tutti i settori per lo yamahista e chiude in 1:37.927 rifilando 654 millesimi a Quartararo e 668 a Marquez che rimane fermo ai box. Crutchlow sale in sesta posizione a 990.

11.34 Ancora un ottimo giro per Vinales che non migliora davvero per un soffio, risponde Quartararo che continua con l’ottavo giro martellando su ritmi interessanti. Finalmente rompono il ghiaccio anche Andrea Dovizioso che mette in pista la sua Ducati e Franco Morbidelli con la Yamaha del team Petronas.. Petrucci, invece, fa il suo rientro ai box.

11.32 Vinales non migliora il suo crono precedente per cui si rilancia. Record nel T1 per 28 millesimi, diventano 140 al T2, quindi 215 al T3. Lo spagnolo taglia il traguardo in 1:38.095 e vola in vetta con 486 millesimi su Quartararo! Grandissimo giro del numero 12! Inizia i lavori anche Cal Crutchlow.

11.30 Di nuovo in scena Vinales che piazza subito il record nel T2. Petrucci sale in ottava posizione a 912 millesimi dalla vetta. Torna ai box, invece, Alex Marquez, decimo a 1.942.

11.28 AGGIORNAMENTO TEMPI

1
20
F. QUARTARARO
1:38.581
2
93
M. MARQUEZ
+0.014
3
44
P. ESPARGARO
+0.091
4
12
M. VIÑALES
+0.130
5
36
J. MIR
+0.272
6
41
A. ESPARGARO
+0.429
7
42
A. RINS
+0.519
8
9
D. PETRUCCI
+0.912
9
50
S. GUINTOLI
+0.988
10
73
A. MARQUEZ
+1.942

11.24 Prosegue il run di Quartararo che si porta al secondo posto a 27 millesimi da Marc Marquez, dopo aver fatto segnare i record in tutti e tre i primi settori. Il francese perde tutto nel T4, quello con il tornantino “Jorge Lorenzo”. Inizia la giornata anche di Danilo Petrucci che deve recuperare il tempo perso a Valencia per il dolore alla spalla.11.26 Quartararo non si ferma e vola in vetta in 1:38.581 e si mette a comandare il gruppo con 14 millesimi su Marc Marquez e 91 su Pol Espargarò. Esordio giornaliero anche per Jack Miller, unico rappresentante del team Pramac – Ducati.

11.22 Quartararo inizia a fare sul serio. 67 millesimi al T1, 30 al T2, 332 al T3, il settore più guidato, chiude al quinto posto a 457 millesimi.

11.20 Marc Marquez vola! 68 millesimi di record al T1, 171 al T2, di nuovo 33 al T3, chiude il suo settimo giro in 1:38.682 e non migliora per pochissimi millesimi. Di nuovo ai box anche Pirro, Binder, Guintoli ed i fratelli Espargarò.

11.18 Mentre Vinales torna ai box dopo aver concluso 5 tornate, Rins migliora ancora ed è sesto a 520 millesimi. Quartararo chiude il primo giro che lo porta in ottava posizione a 2.401. Inizia il lavoro anche per Bradley Smith.

11.16 Marc Marquez è impressionante. Dopo due soli giri continua a ritoccare i record di ogni settore. Rins si porta in quinta posizione, mentre Alex Marquez è decimo a 3.056.

 

11.14 Marc Marquez migliora e si porta a 1:39.124 quindi vola al comando in 1:38.595 con 77 millesimi su Pol Espargarò. Maverick Vinales fa segnare 1:38.745 e si porta in terza posizione a 150. Esce dai box anche Fabio Quartararo, ora vedremo davvero il ritmo della Yamaha con due frecce al proprio arco!

11.12 Andiamo a guardare un po’ il tabellone dei tempi. Comanda Pol Espargarò in 1:38.672 con 443 millesimi su Mir e 1.054 su Aleix Espargarò. Quarta posizione per Maverick Vinales in 1:40.221 davanti a Marc Marquez in 1:40.827. Ma questi due stanno già migliorando sensibilmente.

11.10 Il momento tanto atteso è arrivato! Alex Marquez esordisce ufficialmente con il team Honda Repsol! L’era dei fratelli Marquez ha preso il via in questo momento! Il team nipponico conferma che è ancora freddo in pista, ma si parte comunque!

 


11.08 Si inizia a fare sul serio a Jerez! Scendono in pista anche Alex Rins con la Suzuki e Sylvain Guintoli, tester della casa di Hamamatsu.

11.06 In casa Yamaha Petronas, invece, si attende qualche minuto in più. Entra in azione anche Maverick Vinales in questo momento!

 

11.04 Joan Mir fa segnare un 1:42.520 poco indicativo, mentre Binder scende a 1:41.110. Pol Espargarò vola subito in vetta in 1:39.684. In pista anche Michele Pirro ora, con la Ducati

11.02 Vedremo ora all’opera Joan Mir dopo i buoni riscontri di Valencia. La Suzuki è una moto particolare che ha bisogno di essere precisa in ogni dettaglio per rendere. Il lavoro dei tecnici di Hamamatsu punterà proprio su questo aspetto, confidando che il motore migliori rispetto alle ultime edizioni.

 

11.00 Si conclude dopo 7 giri complessivi il primo run di Aleix Espargarò. Binder fa segnare un 1:43.665 interlocutorio, mentre entrano in pista anche Iker Lecuona, Joan Mir e Pol Espargarò!

 

10.58 Nel team Reale Avintia, che attende l’ufficialità di Johann Zarco, sarà in pista il brasiliano Eric Granado, che prende il posto del “silurato” Karel Abraham

10.56 Ed ora è Brad Binder con la KTM a prendere la via del circuito di Jerez de la Frontera! Si anima la pista, anche se i big sono ancora fermi ai box.

10.54 Aleix Espargarò fa segnare il tempo di 1:39.726 e ci regala il primo tempo ufficiale di questo Day-1

10.52 Si preparano gli ultimi dettagli anche in casa Suzuki con Alex Rins e Joan Mir che vogliono confermare le buone cose messe in mostra a Valencia

 


10.50 Nel frattempo ci pensa Aleix Espargarà con l’Aprilia a rompere il ghiaccio. Lo spagnolo è il primo pilota a scendere in pista.

10.48 Anche il team Yamaha Petronas conferma che per il momento non è ideale girare viste le basse temperature. Quartararo e Morbidelli saranno in azione più avanti

 


10.45 Arriva la conferma dal team Ducati Pramac. Francesco Bagnaia non sarà al via della due giorni di Jerez per i postumi della caduta di Valencia che ha chiuso la sua annata.

10.43 Il meteo al momento parla di cielo coperto sulla pista di Jerez con temperature che si attestano sui 10 gradi. Non propriamente la situazione ideale per provare. Proprio per questo motivo si attende che la colonnina di Mercurio si alzi, per scaldare soprattutto l’asfalto.

10.40 Buongiorno e benvenuti a Jerez de la Frontera! La prima giornata di test della MotoGP ha preso il via da alcuni minuti ma, come prevedibile, nessuno ha ancora preso la via della pista spagnola.

Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE della prima giornata dei test riservati alla MotoGP di Jerez de la Frontera. Sul circuito spagnolo stiamo per vivere l’ultimo appuntamento del 2019 e siamo già ampiamente proiettati verso la nuova stagione. Dopo il lavoro svolto una settimana fa a Valencia, infatti, team e piloti saranno impegnati in due ulteriori sessioni per preparare le moto verso il 2020. Si girerà nelle giornate di oggi e domani dalle ore 10.00 fino alle ore 18.00.

Chi cerca conferme importanti è la Yamaha dopo gli ottimi riscontri di Valencia. Quartararo, Vinales e Morbidelli hanno monopolizzato i primi 3 posti in entrambe le giornate, ed a Jerez proveranno altre componenti. Serve potenza al motore della nuova M1, mentre Valentino Rossi si è mostrato soddisfatto del rendimento della sua moto nei primi test. La novità più corposa arriva dalla Honda con l’arrivo di Alex Marquez, che dopo i primi due giorni di test col team LCR sarà finalmente al fianco di Marc. In casa Ducati Andrea Dovizioso cerca conferme al suo buon feeling con la nuova moto verso il 2020, mentre Petrucci, out nella seconda giornata per un infortunio alla spalla, dovrà macinare chilometri su chilometri per recuperare il tempo perduto.

OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE della prima giornata di lavoro a Jerez de la Frontera, cronaca live e aggiornamenti minuto per minuto per capire come si preparano team e piloti verso il 2020.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

MotoGP, Test Jerez 2019: risultati Day-1. Ancora Viñales show. Marquez nuovamente a terra, lontano Rossi

MotoGP, Test Jerez 2019. Marc Marquez: “Sublussazione ad una spalla. Giornata positiva”