Show Player

F1, Risultato Qualifiche GP Brasile 2019: Max Verstappen in pole davanti a Vettel e Hamilton, Leclerc partirà 14°



Max Verstappen completa un sabato da urlo e si aggiudica la pole position del Gran Premio del Brasile 2019, penultima tappa stagionale del Mondiale di Formula 1. L’olandese classe 1997 si è dimostrato nettamente il più forte per tutta la giornata sul giro secco con una Red Bull molto competitiva ad Interlagos ed ha centrato così la seconda pole position della carriera candidandosi al ruolo di favorito assoluto anche per la vittoria finale del round brasiliano.

Alle spalle di Verstappen, capace di ottenere il miglior tempo in tutte le fasi delle qualifiche con un 1’07″508 finale, si è inserito un buonissimo Sebastian Vettel in seconda piazza a 123 millesimi dalla pole mentre il britannico Lewis Hamilton si è dovuto accontentare della terza posizione a 0.191 dalla vetta con una Mercedes che fa però paura sul passo gara. Ferrari non devastante come nelle ultime settimane in qualifica come testimonia anche il quarto tempo a 0.220 dal leader del monegasco Charles Leclerc, costretto a scattare dalla 14^ casella in griglia di partenza a causa di una penalità di dieci posizioni dovuta alla sostituzione del motore endotermico sulla sua SF90. La seconda fila tutta Mercedes sarà completata da Valtteri Bottas, lontano quasi 4 decimi dalla pole.

Loading...
Loading...

Grandissima giornata per il Team Haas, capace di riportare entrambe le vetture nel Q3 per la prima volta dopo le qualifiche di Spa piazzando il francese Romain Grosjean in ottava ed il danese Kevin Magnussen in decima posizione. Peccato per il nostro portacolori Antonio Giovinazzi, 13° classificato ed escluso dal Q3 per appena 61 millesimi con un’Alfa Romeo finalmente a proprio agio sul tracciato sudamericano dopo un lungo periodo di appannamento, mentre c’è da segnalare il problema al motore che ha costretto l’iberico Carlos Sainz (McLaren) a non disputare le qualifiche.

LE QUALIFICHE

Red Bull in grande spolvero nel Q1 con Verstappen al comando in 1’08″242 con gomme soft a testimonianza di un ottimo feeling con la pista di Interlagos. Buona seconda piazza di Leclerc con la Ferrari a 254 millesimi dalla vetta utilizzando una mappatura conservativa del motore, alle sue spalle grandissimo equilibrio con nell’ordine Albon, Bottas, Vettel e Hamilton racchiusi in appena 118 millesimi. Eliminato a sorpresa Carlos Sainz, fermato da un problema al motore sulla sua McLaren, oltre alle due Williams, alla Racing Point di Stroll e alla Toro Rosso di Kvyat.

Nel Q2 scelgono tutti le gomme morbide ad eccezione di Leclerc, che decide di montare le medie in previsione di una gara diversa rispetto agli avversari. Verstappen vola ancora e scende a 1’07″503 rifilando 385 millesimi ad un ottimo Leclerc con una mescola di vantaggio e più di mezzo secondo al resto della compagnia a parità di mescola. Vettel terzo a 0.547 davanti a Hamilton, Albon e Bottas, mentre rimangono esclusi dalla top10 la McLaren di Norris, le Renault di Ricciardo e Hulkenberg, la Racing Point di Perez e l’Alfa Romeo del nostro Antonio Giovinazzi, 13° a soli 61 millesimi dal passaggio del turno.

Primo tentativo nel Q3: Verstappen si lancia per ultimo e, nonostante una sbavatura importante nel T2, firma il miglior tempo in 1’07″623 per appena 8 millesimi su Vettel e 105 su Leclerc. Mercedes non esaltante con Hamilton quarto e Bottas quinto a più di due decimi dalla pole provvisoria, Albon sesto a tre decimi. Secondo tentativo: Verstappen si migliora nel secondo settore e lima un decimo al suo tempo rendendosi di fatto imprendibile per gli altri. Hamilton passa in terza piazza dietro a Vettel e davanti a Leclerc, non cambiano le altre posizioni.

GRIGLIA DI PARTENZA GP BRASILE 2019 – F1

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top