Show Player

F1, Risultato FP3 GP Brasile 2019: Hamilton rilancia la sfida per la pole-position, seguono Verstappen e le Ferrari



La terza e ultima sessione di prove libere del Gran Premio del Brasile 2019 di Formula 1 si è chiusa col miglior tempo del britannico Lewis Hamilton (Mercedes) che è riuscito a beffare l’olandese della Red Bull Max Verstappen di 26 millesimi. Le Ferrari di Charles Leclerc e Sebastian Vettel si sono inserite in terza e quarta posizione a tre decimi dal leader, anticipando però il secondo tentativo per concentrarsi qualche minuto in più sul passo gara e perfezionare i propri dati soprattutto per chiarirsi maggiormente le idee su quale sia la gomma più adatta per partire domenica.

Quinta posizione per la seconda Red Bull di Alexander Albon che però ha dovuto subire l’onta di vedere il compagno distante quasi otto decimi e sarà costretto a trovare qualcosa di più nel proprio piede nel pomeriggio brasiliano. Sesta posizione per Valtteri Bottas, molto lontano da tutti a causa di un errore in curva 1 durante il suo time-attack che ne ha vanificato il giro. Il russo Daniil Kvyat (Toro Rosso) balza in settima posizione (+1.095) davanti all’Alfa Romeo di un ritrovato Antonio Giovinazzi (+1.142), fresco del rinnovo nel team. Chiudono la top 10 le due McLaren di Lando Norris e Carlos Sainz, staccate di 1.2 e separate da soli 3 millesimi.

Loading...
Loading...

LA CRONACA DELLE FP3

Il primo tentativo di spessore della sessione ha visto Hamilton mettersi a dettare il passo con un 1:09.562, un decimo davanti alle due Ferrari di Leclerc e Vettel che si sono inseriti a sandwich tra le Frecce d’argento, con Bottas quarto. I valori in campo sono risultati abbastanza simili a quanto si era potuto già notare ieri nel corso delle FP2, con la scuderia di Maranello rapida nel primo e terzo settore ma sofferente nella parte guidata centrale.

Qualche minuto più tardi è entrata in azione anche la Red Bull. Verstappen si è preso di prepotenza la prima posizione rifilando oltre due decimi al rivale britannico (1:09.666) mentre il compagno Albon è rimasto a una manciata di millesimi da Bottas, rilanciando ulteriormente l’attesa verso una qualifica che si preannuncia davvero infuocata tra i tre team al di là della penalità che dovrà poi scontare Leclerc in gara.

Il secondo tentativo generale con la stessa gomma ha visto l’olandese confermarsi il più veloce scendendo fino al 1:09.063, con Mercedes distanziate di quattro decimi e Ferrari in questo caso più attardate e miglioratesi di poco rispetto al precedente tempo sul giro, venendo scavalcate entrambe da Bottas.

La Ferrari ha deciso di montare un nuovo set di gomma morbida praticamente subito, molto in anticipo rispetto al solito quando si aspetta la fine del turno. Leclerc e Vettel, divisi da 53 millesimi, si riprendono la testa della leaderboard portando il limite sull’ 1:08.611. Mercedes decide di coprire la strategia degli avversari tornando in pista pochi minuti più tardi e Hamilton torna in testa con un gran giro in 1:08.320, rifilando oltre due decimi e mezzo alle Rosse che su un tracciato così corto è un distacco abbastanza elevato. Verstappen, più tardi, non riesce poi a riprendersi la leadership per una manciata di millesimi.

Il passo gara finale delle due Ferrari è stato decisamente buono nei primissimi passaggi, salvo poi crollare in maniera repentina di oltre un secondo e quindi confermando che l’eccessiva usura di cui la SF90 ha patito tutto l’anno sembra presente anche in questo appuntamento. La qualifica scatterà alle 19:00, ora italiana.

CLASSIFICA FINALE FP3 – GP BRASILE 2019 F1

1 Lewis HAMILTON 1:08.320 6
2 Max VERSTAPPEN +0.026 6
3 Charles LECLERC +0.291 6
4 Sebastian VETTEL +0.344 5
5 Alexander ALBON +0.816 5
6 Valtteri BOTTAS +0.881 5
7 Daniil KVYAT +1.095 5
8 Antonio GIOVINAZZI +1.142 5
9 Lando NORRIS +1.265 6
10 Carlos SAINZ +1.268 4
11 Kimi RÄIKKÖNEN +1.299 6
12 Pierre GASLY +1.305 6
13 Nico HULKENBERG +1.330 3
14 Kevin MAGNUSSEN +1.393 4
15 Daniel RICCIARDO +1.441 5
16 Romain GROSJEAN +1.478 4
17 Sergio PEREZ +1.675 3
18 Lance STROLL +1.992 3
19 George RUSSELL +2.523 5
20 Robert KUBICA +2.885 4

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

Foto: LaPresse

michele.brugnara@oasport.it

Twitter: MickBrug

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Loading...

Lascia un commento

scroll to top