Show Player

Curling, Europei 2019: i convocati e le ambizioni dell’Italia. Azzurri per bissare il podio del 2018



L’Italia maschile si presenta con grandissime ambizioni agli Europei 2019 di curling che si disputeranno a Helsingborg (Svezia) dal 16 al 23 novembre, la nostra Nazionale ha tutte le carte in regola per ben figurare in questa kermesse riservata alle migliori dieci squadre del Vecchio Continente e vuole cercare di replicare la medaglia di bronzo conquistata dodici mesi fa anche se il sogno è naturalmente quello di fare meglio. Gli azzurri sono reduci da un’eccellente pre-stagione visto che hanno vinto il Grand Prix Inter e si sono fermati in semifinale al prestigioso Masters Champery, due risultati che certificano il livello raggiunto dal nostro quartetto che nel 2018 partecipò anche alle Olimpiadi Invernali di PyeongChang.

L’Italia è cresciuta tanto a livello tattico, è una formazione compatta e coesa, molto solida sul ghiaccio e in grado di giocarsela alla pari davvero con tutti: l’obiettivo è quello di lottare stone su stone nelle nove giornate del round robin per provare a essere tra le magnifiche quattro che accederanno alle semifinali e che si giocheranno le medaglie. La grande favorita della vigilia è la solita Svezia trascinata da Niklas Edin che si presenta da Campione del Mondo in carica ma attenzione anche alla Scozia che cercherà di difendere il titolo conquistato l’anno scorso (lo skip sarà però Ross Paterson e non Mouat) e alla Svizzera bronzo continentale, da non sottovalutare la sempre temibile Norvegia e la Germania sconfitta dall’Italia nella finale per il terzo posto di dodici mesi fa oltre a Russia, Olanda, Danimarca e Inghilterra (le ultime due sono delle neopromosse).

Joel Retornaz sarà lo skip di una squadra confermata in tutti gli elementi anche perché assicura delle garanzie importanti con Amos Mosaner (3), Sebastiano Arman (2), Simone Gonin (1, vice-skip). L’Italia cercherà di bissare il podio del 2018 e di qualificarsi ai Mondiali di questa primavera, bisognerà essere tra le prime sette formazioni del round robin mentre le ultime due classificate retrocederanno in Serie B.

 

Loading...
Loading...

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: WCF

Loading...

Lascia un commento

scroll to top