Coppa Davis 2020, l’Italia sfiderà la Corea del Sud nel preliminare: azzurri favoriti verso la fase finale ma Chung incute qualche timore

L’Italia affronterà la Corea del Sud nel turno preliminare della Coppa Davis 2020 che andrà in scena nel weekend del 6-7 marzo, gli azzurri avranno il vantaggio di giocare in casa e potranno scegliere anche la superficie: si punterà sulla sempre sicura terra rossa o si azzarderanno altre opzioni? Staremo a vedere nei prossimi mesi quali saranno le decisioni, la nostra Nazionale partirà indubbiamente con tutti i favori del pronostico e punta a passare il turno per qualificarsi alla fase finale della massima competizione tennistica a squadre che andrà poi in scena a novembre alla Caja Magica di Madrid (Spagna).

L’Italia vuole essere tra i 18 Paesi che tra un anno esatto proveranno a conquistare l’Insalatiera che oggi è stata vinta dalla Spagna di Rafael Nadal, i ragazzi di Corrado Barazzutti hanno tutte le carte in regola per farsi strada in terra iberica ma prima bisognerà superare la Corea del Sud: si disputeranno quattro singolari e il doppio proprio come ai vecchi tempi ma i match saranno al meglio dei tre set. L’Italia potrà contare su eccellenti giocatori come Fabio Fognini, Matteo Berrettini, Jannik Sinner pronto all’esordio in azzurro e incrocerà una compagine battuta nei due precedenti: 4-1 nel 1981 a Sanremo nel primo turno del World Group e 3-2 nel 1987 a Seoul sempre nel primo turno (Paolo Canè sconfisse Kim nel singolare decisivo).

La Corea del Sud ha riacquistato un posto nel gruppo mondiale dopo undici anni di assenza grazie alla vittoria in trasferta contro la Cina e può vantare su discreti giocatori: il 21enne Soonwoo Kwon (numero 88 ATP come best ranking) e soprattutto Hyeon Chung, 23enne che è già stato numero 19 del ranking internazionale ma che è reduce da un anno e mezzo complicato (in carriera ha comunque vinto le Next Gen Finals nel 2017 ed è stato semifinalista agli Australian Open 2018). Alle spalle dei due giocatori più rappresentati troviamo il 21enne Duckhee Lee, 130 come miglior piazzamento in classifica.

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

VIDEO Coppa Davis 2019, la Spagna è Campione del Mondo: highlights e premiazione, Rafael Nadal e compagni in trionfo

Golf, PGA Tour 2020: al The RSM Classic Tyler Duncan batte Webb Simpson alla seconda buca di spareggio, cala ed è quarto Brendon Todd