Show Player

Valentino Rossi MotoGP, GP Australia 2019: “Ero lento in rettilineo, ma ho guidato bene. Bello essere stato primo”



Valentino Rossi chiude il suo Gran Premio d’Australia 2019 di MotoGP con un non scintillante ottavo posto (clicca qui per la cronaca) dopo una prova nella quale ha alternato alti e bassi. Dopo un ottimo inizio e una risalita a metà gara, il “Dottore” ha avuto anche due crolli di prestazioni notevoli. Il momento più importante, sicuramente, è stato l’avvio, con il nove volte campione del mondo che ha piazzato una partenza strepitosa.

Sono partito bene, anche per l’ottimo quarto tempo che avevo conquistato in qualifica – spiega il pesarese ai microfoni di Sky Sport – Allo spegnimento dei semafori ho avuto uno scatto importante e sono stato in grado di guidare la gara per i primi chilometri. Ritrovarmi la davanti è stato bello, anche se in quei momenti non ci pensi troppo e cerchi solo di dare tutto per risultare il più veloce possibile”.

Loading...
Loading...

Nel complesso Rossi come può giudicare la sua gara di Phillip Island? “Penso che sia stata la prova migliore di questo ultimo periodo. Riuscivo a guidare bene e mi sentivo anche bene in frenata, ma ero troppo lento in rettilineo, per cui giro dopo giro tutti mi sorpassavano ed io non ero in grado di sopravanzarli nuovamente. Sicuramente questa situazione non è stata facile, ma nell’insieme non penso che sia andata male”.

I problemi, come sempre, riguardano aspetti già ben noti alla Yamaha. “Avevo trovato un buon bilanciamento per la mia moto, ma mi mancava tremendamente il grip al posteriore. Purtroppo questo limite non riusciamo proprio a risolverlo”. 

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

alessandro.passanti@oasport.it

Twitter: @AlePasso

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top