Show Player

MotoGP, GP Australia 2019: perché sono state cancellate le qualifiche? Cosa è successo e cosa accadrà: griglia di partenza e possibile recupero



CLICCA QUI PER SEGUIRE LA DIRETTA LIVE DEL GP D’AUSTRALIA DI MOTOGP (SI COMINCIA ALLE ORE 05.00 ITALIANE)

CLICCA QUI PER SEGUIRE LA DIRETTA LIVE DEL WARM-UP E DELLE QUALIFICHE DEL GP D’AUSTRALIA DI MOTOGP (SI COMINCIA ALLE 00.50)

Loading...
Loading...

QUALIFICHE GP AUSTRALIA 2019 SPOSTATE A DOMENICA 27 OTTOBRE: IL NUOVO PROGRAMMA E GLI ORARI

Il sabato del Gran Premio di Australia 2019 di MotoGP come temuto, è stato letteralmente funestato dal meteo. Prima la pioggia, quindi il fortissimo vento (in arrivo da più direzioni) hanno spinto i piloti a recarsi direttamente in prima persona presso la direzione gara, soprattutto dopo il brutto incidente di Miguel Oliveira (Red Bull KTM Tech3) nel corso della FP4, con il portoghese che è finito sull’asfalto dopo la staccata di curva 1, in un punto dove si toccano facilmente i 330kmh.

Una caduta chiaramente dovuta al vento, che ha spaventato tutti. Il primo a recarsi negli uffici della Dorna è stato Marc Marquez, seguito rapidamente da tutti gli altri colleghi della MotoGP. La veloce e improvvisata riunione ha sancito la cancellazione dei 12 minuti rimanenti della FP4 più, soprattutto, le qualifiche. A questo punto quali scenari vanno ad aprirsi in quel di Phillip Island?

La prima eventualità è che il meteo punti verso il sereno, con una situazione accettabile. In questo caso, nella mattinata australiana di domani (quindi nella tarda serata italiana) la direzione gara deciderà quando recuperare le qualifiche. Ricordiamo che il warm-up della classe regina si disputerà tra le 1.40 e le 2.00 italiane (in precedenza sono in programma quelli di Moto3 e Moto2), mentre la gara scatterà alle ore 6.00. In quel caso Q1 e Q2 quando potrebbero essere inserite, contando che la gara della Moto3 scatterà alle 2.00 italiane (per colpa del cambio di orario)?  La decisione non sarà semplice. Potrebbe esserci la cancellazione del warm-up, oppure potrebbe essere anticipato ulteriormente per far posto alle qualifiche della MotoGP. Ad ogni modo tutto sarebbe sul filo dei minuti, ed una bandiera rossa potrebbe rovinare ogni piano.

Seconda possibilità. Meteo ok, ma stante la difficoltà di collocare le qualifiche, la direzione gara opterà per non recuperare il turno. In questo caso, secondo regolamento e prassi si dovrà ricorrere alla classifica combinata delle prime tre sessioni. A questo punto vedremmo in pole position Maverick Vinales in 1:28.824 seguito da Andrea Dovizioso (Ducati), Cal Crutchlow (LCR Honda), Danilo Petrucci (Ducati), Jack Miller (Ducati Pramac), Marc Marquez (Honda), Valentino Rossi (Yamaha), Alex Rins (Suzuki), Franco Morbidelli (Yamaha Petronas).

Terzo caso. Maltempo che persiste. Al momento le previsioni per domani di Phillip Island sono ben poco incoraggianti e parlano di concreto rischio pioggia per tutto il corso della giornata con temperatura massima di appena 15 gradi. Se tutto sarà confermato appare quindi inevitabile tenere i tempi combinati delle prime tre sessioni e passare direttamente alla gara. 

In poche parole siamo di fronte ad un vero e proprio rompicapo. La domenica del Gran Premio di Australia parte in maniera quanto mai nebulosa e indefinita. Capiremo solamente tra diverse ore quali saranno le decisioni della direzione gara che dovrà valutare ogni minimo aspetto soppesando rischi, orari e meteo. Vi terremo aggiornati minuto per minuto sull’evolversi della situazione di Phillip Island.

 

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

alessandro.passanti@oasport.it

Twitter: @AlePasso

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Valerio Origo

Loading...

Lascia un commento

scroll to top