Ginnastica artistica, Vanessa Ferrari torna in gara: Coppa del Mondo con Lara Mori a fine novembre. La lista dei partecipanti

Vanessa Ferrari tornerà in gara a Cottbus (Germania) nel weekend del 21-24 novembre: la bresciana scenderà in pedana in occasione della tappa della Coppa del Mondo 2019-2020 di ginnastica artistica, il circuito che mette in palio alcuni pass per le Olimpiadi di Tokyo 2020 (uno per attrezzo). Nel giorno in cui la Farfalla di Orzinuovi festeggia il tredicesimo anniversario del suo trionfo ai Mondiali, sono state pubblicate le liste ufficiali dei partecipanti all’evento e come già ampiamente annunciato figura anche la quasi 29enne che tra un mese sarà impegnata alla trave e al corpo libero.

Proprio al quadrato l’azzurra si gioca le sue migliori chance dopo aver vinto a Melbourne e aver collezionato due terzi posti tra Azerbaijan e Qatar, prima di sottoporsi a un intervento chirurgico circa sei mesi fa. Vanessa Ferrari si giocherà il pass verosimilmente con Lara Mori (attardata di sette lunghezze dalla capitana) visto che la statunitense Jade Carey è ormai fuori dai giochi, anche la toscana volerà in Germania e cercherà di essere assoluta protagonista.

Quali saranno le avversarie delle azzurre? Spiccano le britanniche Amelie Morgan e Claudia Fragapane, la brasiliana Thais Fidelis, la canadese Rose Woo, le cinesi Fangfang Jia e Sisi Yin, le giapponesi Ayaka Sakaguchi e Kiko Kuwajima, l’olandese Sanna Veerman, la polacca Marta Pihan-Kulesza, le russe Anastasiia Agafonova e Aleksandra Shchekoldina, le ucraine Angelina Radivilova e Anastasiia Bachynska.

L’Italia sarà presente anche con cinque ragazzi: Nicolò Mozzato al corpo libero e alla sbarra, stessi attrezzi per Lorenzo Galli, Edoardo De Rosa al cavallo con maniglie, Stefano Patron al cavallo e alle parallele, Andrea Russo agli anelli e alle parallele.

CLICCA QUI PER LA LISTA COMPLETA DEI PARTECIPANTI

 

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: concessione Sigoa

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Judo, Mondiali Junior 2019: Lorenzo Agro Sylvain e Arianna Conti out all’esordio, l’Italia chiude con due bronzi

Tennis, WTA Lussemburgo 2019: i risultati delle semifinali. Ultimo atto Ostapenko-Goerges