Basket, Eurolega 2019: le favorite. Parte la caccia al CSKA, in prima linea Real Madrid e Fenerbahce. Ci provano Milano e Barcellona

I migliori club europei sono pronti per tornare a sfidarsi per il titolo di Eurolega. Lo scorso anno a vincere fu il CSKA Mosca, ma la battaglia quest’anno si prospetta ancor più entusiasmante, con una lunga serie di formazioni candidate alla vittoria. L’aumento delle squadre da 16 a 18 ha innalzato ancora una volta il livello che ora sembra davvero stellare.

Tutti daranno la caccia al CSKA Mosca, che nella scorsa stagione ha vinto il trofeo. La squadra russa ha visto la perdita di Nando De Colo e Sergio Rodriguez, ha inserito nel roster Mike James, la scorsa stagione a Milano, ed altri giocatori importanti in uscita dal campionato NBA. A guidarli, almeno come terminale offensivo, sarà ancora Will Clyburn, ma questa squadra vede al suo interno anche l’azzurro Daniel Hackett. Da campioni in carica partiranno con il favore dei pronostici, ma la rincorsa al bis appare molto più difficile del previsto.

Altra corazzata sarà senza alcun dubbio il Fenerbahce Istanbul, squadra che è stata in grado di alzare il massimo trofeo europeo nel 2017, ma che negli ultimi cinque anni è sempre arrivato alla Final Four. Nonostante la perdita di Niccolò Melli, i vicecampioni di Turchia hanno preso il francese Nando De Colo. Saranno sicuramente protagonisti nel finale di Eurolega, con importanti attaccanti, tra i quali il capitano della Nazionale italiana, Gigi Datome.

Nella storia dell’Eurolega chi ha vinto più volte la competizione è stato il Real Madrid. I Blancos si presenteranno ancora una volta come possibili protagonisti. Al loro interno, oltre ai soliti campioni spagnoli quali Sergio Llull e Rudy Fernandez, vi è una lunga schiera di argentini pronti a mettere in mostra tutto il loro valore dopo lo splendido Mondiale, ovvero Facundo Campazzo, Nicola Laprovittola e Gabriel Deck. A centro area Walter Tavares guiderà i suoi grazie ai suoi centimetri davvero importanti.

Attenzione anche ad un folto numero di squadre in seconda linea che proverà a dare battaglia alle tre grandi. La prima è l’Anadolu Efes, che lo scorso anno si fermò solo in finale. In attacco Shane Larkin guiderà i suoi nel tentativo di replicare la straordinaria cavalcata dello scorso anno. A rimpolpare il numero delle possibili protagoniste ci sarà anche una rediviva Olimpia Milano, che nell’estate si è completamente rivoluzionata grazie all’arrivo di Ettore Messina, seguito da Sergio Rodriguez e, per ultimo, da Luis Scola. Mai dare per morto anche il Barcelona che, con l’esperienza conquistata nel corso del tempo, e con la guida di Pau Ribas, sicuramente sarà protagonista, quantomeno per la top 4.

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

francesco.zambianchi@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit: Ciamillo

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Atletica, Mondiali 2019; nei 3000 siepi maschili eliminati Yohanes Chiappinelli ed Osama Zoghlami

Volley, Coppa del Mondo 2019: Italia-USA, azzurri a cerca del riscatto contro gli States dei titolarissimi