Basket, Champions League 2019-2020: finale da brivido a Sassari, la Dinamo vince 79-78 sul Lietkabelis con 24 punti di Pierre

Debutto vietato ai deboli di cuore per la dinamo Sassari in Basketball Champions League: la formazione di Gianmarco Pozzecco riesce a battere i lituani del Lietkabelis per 79-78 dopo una partita estremamente movimentata e decisa dai liberi a poco meno di 3 secondi dalla fine di Dyshawn Pierre, autore di 24 punti e 12 rimbalzi nel match. Buone anche le prove di Dwayne Evans (14) e Miro Bilan (10), benché un posto nella storia della partita lo meriti Curtis Jerrells, importantissimo nei minuti finali pur tirando con 3/10 dal campo. Per il Lietkabelis di coach Nenad Canak ci sono 17 punti e 10 rimbalzi di Zeljko Sakic, 11 punti di Vytenis Lipkevicius e 10 di Ken Brown.

Nelle prime fasi dela gara a essere prevalenti sono i parziali: lo 0-5 è opera di Sajus, poi Bilan segna e fa segnare Pierre ed Evans, guidando nei fatti la Dinamo fino all’8-5. Entra quindi in partita Brown, che riporta il Lietkabeils avanti anche sul 14-16, anche se nessuna delle due squadre riesce a staccare l’altra: è una fase in cui c’è dello studio costante. I sardi rimettono il naso avanti grazie a cinque punti di fila di Spissu, vanno sotto 17-21 con la tripla di Lipkevicius, ma due liberi a testa di Sorokas e Pierre fissano il punteggio sul 21-21 dopo il primo quarto.

Il secondo periodo, per i primi cinque minuti, è qualcosa che sta a metà tra gli episodi “Dyshawn Pierre contro tutti” e “Sopra il canestro c’è il tappo”: il giocatore di Sassari firma tutti i primi nove punti della sua squadra, contro i sette dell’intero Lietkabelis, con coach Nenad Canak costretto a chiamare time out per fermare un uomo che, a questo punto del match, è a quota 15 punti. A un certo punto Olujobi decide di non voler essere da meno, trovando sei punti in fila e riportando i suoi sul +2. Sono Evans e Vitali a dare una mano a Pierre per portare Sassari sul 39-34, prima che Sakic sfrutti un’orrenda gestione dell’ultimo possesso per chiudere in sottomano rovesciato un miniparziale di 0-4 che significa 39-38 all’intervallo (con Pierre a quota 17 punti).

Il ritorno in campo si rivela difficilissimo per i padroni di casa: un solo punto nei primi cinque minuti, il che porta il Lietkabelis ad avere la possibilità di scappare via. Ci riesce solo in parte, con il trio Brown-Sakic-Dimsa sul ponte di comando per arrivare fino al 40-47 (e Lipkevicius che sbaglia la tripla dall’angolo del potenziale +10). Sakic rincara la dose con il tiro da tre del 42-50, mentre in casa Dinamo il solo a segnare è Pierre, che con cinque punti tiene in vita i suoi. Dopo sette minuti e mezzo, qualcuno decide di aiutare il canadese: è Jerrells, che fa ripartire i meccanismi sardi. Dopo la tripla di Dimsa, risponde Sorokas (al debutto, in quanto usato solo in Coppa), quindi ancora Jerrells, Evans da tre e McLean con un gran canestro fuori equilibrio sulla sirena portano Sassari sul 57-57 a 10′ dalla fine.

Quando si riparte, entra in scena Maldunas, che prima segna in appoggio e poi serve Sinovec per il tiro da tre del 57-62. Evans diventa il protagonista assoluto per Sassari in positivo quando risale sul -1 (63-64) e in negativo quando regala tre liberi a Lekunas sul 65-66 (ne segna due). A 4′ dalla fine, Jerrells fa esplodere il PalaSerradimigni con la tripla del 70-68; gli fa eco poco dopo Getile per il +5. Bilan porta il margine sulle sette lunghezze, ma il Lietkabelis, un po’ per fortuna e un po’ per errori della Dinamo, risale fino al +2 e si ritrova per le mani la palla della vittoria. Dopo i tre liberi di Lekunas, infatti, arriva una bruttissima persa di Bilan, e dall’altra parte Brown serve Lipkevicius per la tripla del 77-78 a 5″9 dalla conclusione. Dalla rimessa Jerrells pesca Pierre sotto canestro: arriva il fallo di Lipkevicius per due tiri liberi a 2″9 dal termine. Il canadese realizza entrambe le volte: 79-78, time out Lietkabelis. La difesa di Sassari, però, è preparata: Brown viene tenuto lontano dal canestro e tira oltre il suono della sirena: i brividi se ne vanno dal PalaSerradimigni per la prima vittoria europea della stagione.

DINAMO SASSARI-LIETKABELIS 79-78 (21-21, 39-38, 57-57)

SASSARI – Spissu 5, McLean 4, Bilan 10, Bucarelli, Devecchi ne, Sorokas 5, Evans 14, Magro ne, Pierre 24, Gentile 5, Vitali 3, Jerrells 9. All. Pozzecco

LIETKABELIS – Brown 10, Olujobi 6, Sakic 17, Sinovec 3, Lekunas 5, Lipkevicius 11, Maldunas 8, Sajus 9, Normantas 2, Dimsa 13. All. Canak

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL BASKET

federico.rossini@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit: Ciamillo

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

LIVE Dinamo Sassari-Lietkabelis 79-78 basket, Champions League in DIRETTA: i sardi vincono allo scadere grazie ad un Pierre maestoso!

Tennis, WTA Lussemburgo 2019: Blinkova elimina Gauff. Ai quarti Siegemund e Gasparyan