Show Player

Surf, Freshwater Pro 2019: vittorie per Gabriel Medina e per Lakey Peterson. Il brasiliano torna n.1 del ranking



E’ andata in archivio l’ottava tappa maschile e settima femminile del circuito professionistico della World Surf League 2019. Un appuntamento speciale che l’anno scorso aveva sancito l’inizio di un nuovo percorso, essendo stato il primo della WSL ad essere stato disputato sull’onda artificiale di Kelly Slater dopo quello di Allentown nel 1985.  A Lemoore (California), sede del Freshwater Pro, il brasiliano Gabriel Medina e l’americana Lakey Peterson si sono imposti.

Il sudamericano, vincitore l’anno scorso in questo contest, si è ripetuto, interpretando alla perfezione le condizioni e mettendo sulla tavola tanta tecnica. Un evento, c’è da dire, che ha fatto discutere nell’ambiente: da un lato, gareggiare in queste condizioni “artificiali” ha permesso lo sviluppo del programma senza ritardi, valorizzando la prestazione atletica dei surfisti; dall’altro escludere le variabili tattiche, come la scelta dell’onda, ha tolto ai protagonisti la possibilità di interpretare ed improvvisare.

Loading...
Loading...

Medina ha prevalso in finale contro il connazionale Filipe Toledo, leader del ranking mondiale, mettendo in scena tutto il suo repertorio condito da alley-oopoff the lip spettacolari. 18.86 per il 25enne di Maresias contro il 17.33 del suo avversario, condizionato anche da un infortunio che non gli ha permesso di esprimersi al 100%. Con questo risultato, il due volte campione del mondo ritrova la vetta della classifica, scalzando proprio Toledo e precedendo anche il sudafricano Jordy Smith, l’americano Kolohe Andino e l’altro brasiliano Italo Fereira. In caduta libera l’hawaiano John John Florence, fermo per problemi fisici e attualmente n.8. Una graduatoria importante anche per la qualificazione olimpica, visto che saranno i primi dieci a staccare il biglietto per Tokyo 2020.

Sul versante femminile Lakey Peterson, come detto, ha vinto, replicando quanto già aveva fatto al Margaret River Pro in questa stagione. Un punteggio molto alto per la padrona di casa di 18.03, frutto di un 8.70 e di un 9.33, sufficiente per precedere la pur brava francese Johanne Defay (17.60). Con questi risultati Peterson si porta in seconda posizione nella graduatoria mondiale, preceduta dall’hawaiana Carissa Moore, terza in questo appuntamento. Perdono invece una posizione le due australiane Sally Fitzgibbons (n.3) e Stephanie Gilmore (n.4), frutto del quinto posto in questo round. Ricordiamo che saranno le prime otto del ranking a conquistare i pass olimpici.

Il CT si ritroverà in Francia per il Quiksilver Pro dal 3 al 13 ottobre.

 

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DEL SURF 

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: WSL / Cestari SOCIAL

Loading...

Lascia un commento

scroll to top