Show Player

Ciclismo, Mondiali 2019: i promossi e bocciati. Belgio ed Alaphilippe non pervenuti, Spagna affondata



Tempo di bilanci: il Mondiale è terminato, la prova in linea oggi è stata massacrante, sia a livello fisico che psicologico. Si è imposto il danese Mads Pedersen che il prossimo anno indosserà la maglia iridata. Andiamo a rivivere la giornata odierna con le Nazionali promosse e quelle bocciate.

Nazionali promosse

Danimarca: arriva il primo titolo Mondiale della storia del Paese scandinavo. Era forse l’anno nel quale si presentavano con la Nazionale più equilibrata, ma a vincere è sicuramente l’uomo meno atteso. Tra Asgreen, Fuglsang e Valgren viene fuori infatti Mads Pedersen, bravissimo a cogliere un’occasione insperata portando a casa l’oro. Eccezionale la condotta di gara, perfetti anche i compagni di squadra con il già citato Valgren che chiude in top-10.

Loading...
Loading...

Italia: la squadra più forte oggi, di gran lunga. Due uomini nel tentativo giusto, con Moscon che ha aiutato alla perfezione Matteo Trentin. È mancata solo la ciliegina sulla torta, con lo sprint finale del corridore della Mitchelton-SCOTT da dimenticare al più presto. La Nazionale di Davide Cassani però ha lavorato al meglio: a sottolinearlo è la classifica, con due corridori tra i primi quattro.

Olanda: discorso simile a quello fatto per l’Italia. Difficilmente la situazione poteva mettersi meglio. Poi però è mancata la punta, Mathieu van der Poel, al quale nel momento decisivo si è spenta la luce.

Nazionali bocciate

Francia: tanto lavoro per nulla. Julian Alaphilippe infatti ha ceduto nel momento decisivo, perdendo le ruote dei rivali.

Belgio: un vero e proprio squadrone che non ha saputo reagire ad un momento sfortunato come la caduta di Philippe Gilbert. Sono mancate le gambe a Van Avermaet per seguire Trentin, il campione olimpico ha chiuso ottavo.

Colombia: Nairo Quintana in fuga all’inizio, Daniel Martinez attivo nella parte centrale e poco più. Il migliore sul traguardo a sorpresa è Carlos Bentancur che trova la top-15.

Spagna: ad uno ad uno, all’ingresso del circuito, si sono andati a ritirare i corridori iberici. Alejandro Valverde ha chiuso malamente il Mondiale da campione in carica.

Gran Bretagna: non pervenuti, nel Mondiale di casa. Una vera e propria delusione.

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

gianluca.bruno@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Yorkshire 2019/SWPix.com

Loading...

Lascia un commento

scroll to top