Ciclismo, Memorial Pantani 2019: i favoriti e gli outsider. Spiccano Nibali, Colbrelli, Ulissi, Bettiol e Formolo

CLICCA QUI PER LA DIRETTA LIVE DEL MEMORIAL PANTANI DALLE ORE 14.00

È ora di tornare in gara, Dal Challenge Toscana ci si sposta direttamente in Romagna per la sedicesima edizione del Memorial Pantani, in programma domani, sabato 21 settembre. Si partirà da Castrocaro Terme e si arriverà a Cesenatico dopo un totale di 200 chilometri.

I primi tre quarti di gara sono decisamente i più impegnativi e caratterizzati soprattutto dall’ascesa di Rocca delle Caminate e quella di Montecavallo, seguite dai tre passaggi al GPM di Montevecchio. Gli ultimi 63 chilometri sono i più semplici, con una sola e breve asperità. Solo i velocisti più resistenti potranno permettersi di giocarsi le proprie chance nel finale tentando la volata. Mentre gli scalatori avranno l’obbligo di scremare il più possibile il gruppo.

Visto quanto fatto di buono alla Coppa Sabatini, Alexey Lutsenko (Astana) parte con i favori dei pronostici, ma dovrà vedersela con uomini come Sonny Colbrelli (Bahrain-Merida), Diego Ulissi (UAE Team Emirates), Francesco Gavazzi (Androni Giocattoli-Sidermec) o Sacha Modolo (EF Education First), già vincitori della corsa romagnola. Sarà al via anche Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida), che se vorrà fare corsa dura dovrà per forza di cose dare il massimo sul Montevecchio. Potrebbe vedersela con Davide Formolo (Italia), Mattia Cattaneo o Fausto Masnada (Androni Giocattoli-Sidermec).

Potrebbe uscirne anche una gara da passisti veloci come Alberto Bettiol (EF Education First), Andrea Vendrame (Androni Giocattoli-Sidermec) o Giovanni Visconti, vincitore del Giro di Toscana, e il compagno di squadra in Neri Sottoli-Selle Italia-KTM Simone Velasco. In caso di volata, oltre a Modolo o Colbrelli, possiamo citare anche Niccolò Bonifazio (Total Direct Energie), Manuel Belletti (Androni Giocattoli-Sidermec), Andrea Pasqualon (Wanty Gobert), Simone Consonni (UAE Team Emirates) o Davide Cimolai (Italia).

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter 

@lisa_guadagnini

Foto: Pier Colombo

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Giro d’Italia 2020, il possibile percorso: tra Colle delle Finestre, Fraiteve, Stelvio e Marmolada. Corsa durissima e tante cronometro?

Ciclismo, Mondiali 2019: il borsino delle rivali dell’Italia. Belgio e Olanda corazzate, Sagan corre da solo