Show Player

Vuelta a España 2019: tutti gli italiani in gara. Fabio Aru la speranza per la classifica generale, Davide Formolo può lasciare il segno



Manca sempre meno alla partenza della Vuelta a España 2019, ultimo grande appuntamento del calendario ciclistico internazionale prima dell’inizio della stagione autunnale. La battaglia sulle strade iberiche vedrà impegnati alcuni dei protagonisti del panorama mondiale, la spedizione italiana sarà composta da 13 corridori, con ambizioni e compiti differenti alla vigilia ma ugualmente determinati a mettersi in mostra e lasciare un segno nella corsa spagnola.

Il più atteso sarà sicuramente Fabio Aru, apparso in netta crescita al Tour de France dopo l’operazione all’arteria femorale di inizio aprile e dopo la breve riabilitazione. Il corridore sardo dovrà dimostrare di poter tornare davvero ai livelli del 2015, quando con una vera e propria impresa in occasione della penultima tappa ribaltò completamente la classifica generale conquistando la Vuelta. La UAE Emirates ha costruito una squadra piuttosto competitiva, in grado di supportare il Cavaliere dei Quattro Mori anche nelle frazioni più impegnative con il giovane sloveno Tadej Pogacar e con gli italiani Marco Marcato, Oliviero Troia e soprattutto Valerio Conti, sei tappe in maglia rosa nell’ultimo Giro d’Italia.

Loading...
Loading...

La Vuelta a España 2019 è su Eurosport | Guarda ora Eurosport su DAZN | Il Primo Mese è Gratis

La seconda migliore carta a disposizione della squadra azzurra è quella del nuovo campione nazionale Davide Formolo. Il veronese ha visto ridimensionate le proprie ambizioni di classifica generale in occasione del Giro d’Italia chiudendo soltanto al quindicesimo posto, ma si è dimostrato un corridore molto adatto su percorsi movimentati e potrebbe puntare ad un successo di tappa. Il secondo posto alla Liegi-Bastogne-Liegi rappresenta il risultato più prestigioso della stagione, ma l’opportunità per lasciare il segno non mancherà. Discorso analogo anche per Dario Cataldo, capace di aggiudicarsi la frazione di Como del Giro d’Italia, e per Gianluca Brambilla, apparso piuttosto brillante al Giro di Polonia.

Completeranno quindi il contingente italiano Enrico Battaglin e Matteo Fabbro tra le fila della Katusha-Alpecin, Eros Capecchi con la maglia della Deceuninck-QuickStep, Salvatore Puccio a sostegno di un Team INEOS decisamente rimaneggiato, Manuele Boaro prezioso gregario dell’Astana e il giovane Jacopo Mosca, alla seconda esperienza in un grande giro con la Trek-Segafredo.

Anche il ciclismo dei canali Eurosport è disponibIle su DAZN. Attiva subito il tuo mese gratis

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

roberto.pozzi@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Valerio Origo

Loading...

Lascia un commento

scroll to top