Seguici su

Pallavolo

Volley, Preolimpico 2019: Italia-Camerun 3-0. Gianlorenzo Blengini: “Il livello si alzerà e servirà dare di più”

Pubblicato

il

Questa sera l’Italia ha battuto a Bari il Camerun con un netto 3-0 nel torneo preolimpico di volley maschile, che assegna alla vincitrice il pass per le Olimpiadi di Tokyo 2020. A fine gara il CT Gianlorenzo Blengini e gli azzurri Osmany Juantorena e Simone Giannelli hanno parlato al sito federale analizzando la gara disputata e quelle che attendono la selezione italiana.

GIANLORENZO BLENGINI: “Siamo perfettamente consapevoli che per domani, ci servirà un livello di gioco superiore rispetto a quello di oggi. Certo c’era da rompere il ghiaccio, entrare in un torneo che non ti dà modo di crescere gara dopo gara: vanno fatte le cose che sappiamo fare al momento giusto, come abbiamo fatto quando c’era da andare via e portare a casa la gara. Adesso pensiamo all’Australia, servirà giocare meglio anzitutto al servizio e nella gestione del servizio float. La partita di stasera fa fatica a dare dei responsi, sappiamo bene che il livello si alzerà e servirà dare di più. Lo sport in generale, la pallavolo soprattutto, ci ha insegnato tante volte che le differenze tra le squadre ci sono quando la squadra che ha qualcosina in più si esprime al suo massimo”.

OSMANY JUANTORENA: “Con tutto il rispetto per il Camerun, questa era una partita che dipendeva da noi, penso che abbiamo giocato abbastanza bene. Domani abbiamo una gara tosta, l’Australia ha mostrato il suo valore, giocando molto bene e rischiando di andare al quinto set con la Serbia. Ora dobbiamo recuperare le energie e prepararci perché sarà una battaglia”.

SIMONE GIANNELLI: “Siamo partiti con il piede giusto. È sempre difficile iniziare una manifestazione, abbiamo fatto bene contro un avversario che ha atleti validi in rosa. Sono molto contento, ora ci aspetta l’Australia: se ha dato filo da torcere alla Serbia lo darà anche a noi, ma siamo pronti a combattere. Penso che dobbiamo interpretare queste partite come finali, pensare partita per partita. L’Australia è una squadra forte che ha una rosa consolidata da qualche anno, dobbiamo farci trovare pronti, non sarà facile, ma è normale che sia così per raggiungere traguardi importanti come l’approdo a Tokyo”.

 

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

 

roberto.santangelo@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Valerio Origo

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online