Tour de France 2019, Damiano Caruso scatenato in fuga: conquista l’Izoard, primo al GPM! Domata una salita mitica

Damiano Caruso letteralmente scatenato al Tour de France, il siciliano è in fuga nel corso della 18esima tappa e si sta rendendo protagonista di una prova di assoluto spessore. L’alfiere della Bahrain-Merida ha pedalato benissimo sulle durissime pendenze del mitico Izoard, ha fatto la voce grossa su una delle salite simbolo della Grande Boucle ed è riuscito a transitare per primo sul GPM: si tratta di un traguardo di grandissimo prestigio, il 31enne ha sprintato per riuscire a passare in prima posizione davanti a Bardet ottenendo così un riconoscimento indimenticabile (l’ultimo italiano a riuscirci fu Stefano Garzelli). Damiano Caruso ha guadagnato anche gli 800 euro per il passaggio in cima a questo hors categorie e ora sogna il successo di tappa, bisognerà affrontare il Galibier prima della picchiata verso Valloire dove è posto il traguardo.

 

CLICCA QUI PER IL VIDEO DI DAMIANO CARUSO PRIMO SULL’IZOARD

 

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Valerio Origo

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Damiano Caruso Tour de France 2019

ultimo aggiornamento: 25-07-2019


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Matteo Restivo, Mondiali nuoto 2019: “Non mi sono mai sentito in gara, peccato perché la finale era alla portata”

Nuoto, Mondiali 2019: Dressel trionfa nei 100 sl, Restivo non centra la finale dei 200 dorso, si rivede Ledecky nella 4×200 sl