Ciclismo, i giovani italiani Under23 che passeranno professionisti nel 2020. Salto di categoria per Bagioli, Covi, Sobrero e Battistella



Diversi corridori italiani si sono già assicurati un contratto da professionisti per la stagione 2020. Alcuni tra i top team del panorama internazionale hanno infatti deciso di puntare sui talenti azzurri per il futuro. La trattativa più importante al momento è stata quella di Andrea Bagioli, che correrà con la Deceuninck-Quick Step. Il 20enne della Colpack ha dimostrato di avere un potenziale enorme e avrà la grande occasione di crescere nella formazione World Tour più forte del momento. In questa stagione Bagioli si è imposto al Trofeo Città di San Vendemiano, ha vinto due tappe e la classifica generale della Ronde de l’Isard e la scorsa settimana ha fatto sua anche l’ultima frazione del Giro della Val d’Aosta.

Salto di categoria anche per un altro talento della Colpack: Alessandro Covi, che farà parte della UAE-Team Emirates. Anche lui ha 20 anni ed è stato il migliore italiano in classifica generale all’ultimo Giro d’Italia Under23, chiuso in quarta posizione. Un corridore che può rappresentare il futuro dell’Italia nei Grandi Giri e la squadra di Giuseppe Saronni ha infatti scelto di puntare forte su di lui, visto che lo avevo già opzionato lo scorso anno. Nel World Tour vedremo in azione anche Matteo Sobrero e Samuele Battistella. Entrambi sono stati promossi dalla formazione Continental della Dimension Data, che il prossimo anno si chiamerà Team NTT. Sobrero, a 22 anni si è già messo in luce tra i professionisti, chiudendo terzo al Trofeo Laigueglia con la Nazionale e poi ha vinto il Palio del Recioto, oltre al titolo italiano a cronometro di categoria. Battistella, che compirà 21 anni a novembre, ha centrato il prestigioso successo al Giro del Belvedere e si è imposto anche in una corsa minore in Sudafrica, il Tour de Limpopo.

Loading...
Loading...

Due giovani ingaggiati anche dall’Androni Giocattoli-Sidermec. La formazione di Gianni Savio è un’importante punto di riferimento per la crescita dei talenti italiani e nella prossima stagione vedremo in corsa due atleti che potranno subito lasciare il segno. Il primo è Simone Ravanelli, che con la maglia della Biesse Carrera ha saputo centrare un ottimo terzo posto al Giro dell’Appennino e ha poi vinto di recente il Giro del Medio Brenta. L’altro è Nicola Venchiarutti, che con il Cycling Team Friuli ha vinto la Popolarissima e soprattutto la tappa di Falcade del Giro d’Italia Under23.

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

alessandro.farina@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Comunicato Stampa

Loading...

Lascia un commento

scroll to top