Show Player

Roland Garros 2019: Fabio Fognini a caccia dei quarti contro Alexander Zverev. In campo Djokovic e Halep


Fabio Fognini | Credits: Janet McIntyre / Shutterstock.com


Il secondo lunedì del Roland Garros è particolarmente atteso per quel che riguarda i colori italiani: Fabio Fognini si gioca un posto nei quarti di finale contro Alexander Zverev, in una sfida che lascia margini più che buoni al ligure.

Anche se il tedesco è numero 5 delle classifiche mondiali, non è ancora riuscito ad esprimere questo suo potenziale negli Slam, e anche a Parigi ha confermato tutte le proprie difficoltà, mentre Fognini è uscito vincitore in modo brillante da una partita che poteva rivelarsi complicata contro lo spagnolo Roberto Bautista Agut. A otto anni di distanza dall’incredibile partita con Albert Montañes, vinta dall’attuale numero 1 d’Italia su una gamba sola (il che gli precluse diverse settimane di attività) potrebbe verificarsi quello che allora non fu: il quarto contro Novak Djokovic, che sembra difficile vedere in difficoltà con il tedesco Jan-Lennard Struff. Battere Zverev, inoltre, significherebbe per Fognini top ten quasi certa, anche se sono ancora nel torneo diversi giocatori che, per la matematica, possono strappargli questa soddisfazione.

Loading...
Loading...

CLICCA QUI PER LA DIRETTA LIVE DI FOGNINI-ZVEREV DALLE ORE 14.00 CIRCA

CLICCA QUI PER LA DIRETTA LIVE DEL ROLAND GARROS OGGI LUNEDI’ 3 GIUGNO DALLE ORE 11.00

Uno di questi è Gael Monfils, il cui buon torneo sta passando sotto traccia: è l’ostacolo più serio incontrato da un Dominic Thiem che sembra un po’ in crescita, dopo le difficoltà delle prime due partite e l’andamento del match con Pablo Cuevas. L’austriaco, contro l’uruguaiano, ha dimostrato che può salire ancora di condizione, ma gli serve un ulteriore passo in avanti già a partire dall’incontro programmato come terzo match sul Court Philippe Chatrier. In caso di approdo ai quarti, infatti, ci sarebbe uno tra il russo Karen Khachanov e l’argentino Juan Martin del Potro, che potrebbero dar vita a una sfida dal difficile pronostico, pur con quanto di buono dimostrato dal russo durante la prima settimana.

C’è da completare, inoltre, un incontro sospeso ieri, quello tra Kei Nishikori e Benoit Paire, “vittime” delle cinque ore di Tsitsipas-Wawrinka. Il giapponese comanda per due set a uno sul francese e sembra avviato a chiudere presto, anche se Paire difficilmente, in quest’occasione, mollerà la presa.

Nei match femminili odierni, la situazione sembra ugualmente complicata da definire. L’unico scontro che appare scontato è quello tra Simona Halep e Iga Swiatek, con la giovane polacca che non sembra poter fare da ostacolo significativo per la rumena. Diverso il discorso per Sofia Kenin: le sue prospettive, a questo punto, non sono facili da definire, e il suo ottavo è un test tanto per lei quanto per Ashleigh Barty, con l’australiana che si ritrova per la prima volta tra le migliori 16 sul rosso pur non essendo un’interprete del più alto livello sulla superficie.

Katerina Siniakova vuole proseguire nel suo ruolo di ammazzagrandi: dopo aver eliminato la greca Maria Sakkari e la numero 1 del mondo Naomi Osaka si appresta a cercare di fare lo stesso con l’americana Madison Keys, che pur essendo agli ottavi non appare nella miglior forma, viste anche alcune partite durate un po’ troppo rispetto alle previsioni. Sempre in quota USA, ma nell’angolo delle sorprese, c’è Amanda Anisimova, in emersione prepotente e opposta alla spagnola, impossibile da pronosticare a questo punto del torneo, Aliona Bolsova, di origini bulgare e partita dalle qualificazioni.

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL TENNIS

federico.rossini@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Janet McIntyre / Shutterstock.com

Loading...

Lascia un commento

scroll to top