Vela, Europei Nacra 17 2019: Tita-Banti sempre al comando davanti ai britannici Gimson-Burnet, terzi Bissaro-Frascari

L’Italia della vela olimpica continua a sognare nella classe Nacra 17 grazie ai campioni iridati in carica Ruggero Tita e Caterina Banti, sempre più al comando della classifica generale nel Campionato Europeo 2019 in corso di svolgimento nei pressi di Weymouth, località balneare affacciata sulla costa meridionale della Gran Bretagna. La seconda giornata della manifestazione è stata abbastanza positiva dal punto di vista meteorologico grazie ad un vento sostenuto che ha consentito lo svolgimento di tre regate di qualificazione in entrambe le flotte.

Gli azzurri Tita e Banti, vincitori delle prime tre regate nella giornata d’esordio, hanno prolungato la striscia vincente con altri due successi importanti nella flotta gialla per poi scartare un settimo posto nell’ultima prova odierna. La barca tricolore vanta 5 punti di vantaggio (considerando lo scarto) nei confronti dei britannici John Gimson e Anna Burnet (1-1-2 di parziale nella flotta blu) e 6 nei confronti di un altro equipaggio italiano composto da Vittorio Bissaro e Maelle Frascari, protagonisti di una buona prestazione odierna con un terzo, un secondo ed un quarto posto fondamentali per rimanere in zona podio.

La graduatoria è ancora molto corta e sono numerosi gli avversari pericolosi a ridosso delle posizioni di vertice, perciò sarà necessario mantenere la costanza di rendimento messa in mostra fino a questo momento per regalare alla selezione azzurra un doppio podio indimenticabile. Gianluigi Ugolini e Maria Giubilei sono stati estremamente regolari con tre sesti posti consecutivi nella flotta gialla ed hanno guadagnato tre posizioni portandosi in 14^ piazza con 33 punti totali, a -13 dalla qualificazione alla Medal Race. Giornata deludente invece per Lorenzo Bressani e Cecilia Zorzi, i quali hanno perso terreno a causa di un parziale di 11-9-(12) valevole per la 16^ posizione parziale con 40 punti complessivi.

 

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: zixia / Shutterstock

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Pagelle Giro d’Italia 2019, voti quarta tappa: che lucidità Carapaz! Ulissi non sfrutta al meglio la sua UAE. Nibali si salva dalla caduta

Vela, Europei 49er 2019: Raggio-Germani risalgono la china e sperano ancora nella Medal Race, gli altri azzurri sono fuori dalla top30