Ciclismo, Giro di Romandia 2019: Primoz Roglic conquista tappa e maglia

Primoz Roglic si prende tutto al Giro di Romandia. Dopo il secondo posto nel prologo di ieri, lo sloveno della Jumbo-Visma ha conquistato la prima tappa (Neuchatel- La Chaux-de-Fonds) della corsa svizzera, mettendosi addosso anche la maglia di leader della classifica generale. Il 29enne di Trbovlje sembra essere in grande forma e lancia un chiaro segnale agli avversari in vista dell’ormai prossimo Giro d’Italia. Roglic è uno dei grandi favoriti della vigilia e punta a conquistare la maglia rosa dopo l’eccezionale quarto posto al Tour de France dello scorso anno.

Lo sloveno si è imposto in volata, regolando un gruppo di una ventina di unità. Seconda posizione per il francese David Gaudu (Groupama-FDJ), mentre al terzo posto ha chiuso il portoghese Rui Costa (UAE Team Emirates). Uno sprint che stava per essere cancellato dall’attacco nell’ultimo chilometro di Geraint Thomas (Team Ineos) e Carlos Betancur (Movistar).

La fuga di giornata è stata annullata dal gruppo a 29 chilometri dall’arrivo grazie al lavoro della Jumob-Visma e della Education First. Jan Tratnik (Bahrain-Merida), vincitore ieri, si stacca ed in salita provano ad attaccare Emanuel Buchmann (Bora-hansgrohe), Matteo Badilatti (Svizzera) e Riccardo Zoidl (CCC Team). L’azione dei tre viene ripresa a dieci chilometri dal traguardo. Arriva poi l’attacco di Thomas, che sfrutta un falsopiano e parte insieme a Gaudu ed a Michael Woods (EF Education First). Il plotone rientra ancora ai -5, ma si susseguono gli attacchi. Prima il transalpino della Groupama-FDJ, poi soprattutto Ilnur Zakarin (Katusha-Alpecin), il cui secondo allungo sembra essere quello buono.

Il russo passa in solitaria sotto l’ultimo chilometro, ma il citato Thomas e Betancur (Movistar) si lanciano al suo inseguimento e lo prendono. Steven Kruijswijk (Jumbo-Visma) lavora benissimo e lancia perfettamente la volata del suo capitano. Fuggitivi presi a 400 metri dal traguardo e Roglic completa l’opera della sua formazione con una chiusura perfetta.  

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto:  Radu Razvan/shutterstock

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
David Gaudu Giro di Romandia 2019 Primoz Roglic Rui Costa

ultimo aggiornamento: 01-05-2019


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Calcio: infarto per Iker Casillas in allenamento. Ricoverato il portiere del Porto, fortunatamente fuori pericolo

Valentino Rossi MotoGP, GP Spagna 2019: “Amo correre in Europa, possiamo essere competitivi a Jerez”