Show Player

Sollevamento pesi, Europei 2019: Mirko Zanni è di bronzo nello strappo! Sfuma la medaglia di totale, vince a sorpresa il francese Kingue Matam



Epilogo a dir poco clamoroso in quel di Batumi nella finale dei -67 kg maschili valevole per i Campionati Europei 2019 di sollevamento pesi, con il francese Bernardin Kingue Matam che si porta a casa un insperato titolo continentale grazie ad una strepitosa rimonta agevolata dal sorprendente flop del favoritissimo turco Daniyar Ismayilov nella serie di slancio. La terza giornata della rassegna continentale ha così regalato uno dei primi veri colpi di scena della settimana, con il triplo nullo di un Ismayilov (a 165 e poi due volte a 166 kg) che ha così gettato alle ortiche il vantaggio accumulato nell’esercizio di strappo, in cui si è aggiudicato l’oro di specialità con 147 kg al secondo tentativo.

Kingue Matam ha chiuso la prima parte di gara in quinta posizione con 137 kg, una misura in linea con il recente passato del transalpino, il quale si è poi scatenato come di consueto nello slancio con tre alzate valide consecutive da 169, 172 ed infine 175 kg sufficienti per mettersi al collo la medaglia d’oro di specialità e soprattutto quella di totale con 312 kg. Con l’ultimo tentativo da 175 kg, il transalpino classe 1990 ha scavalcato in extremis il tedesco Simon Brandhuber, autore di una gara di altissimo livello che gli ha consentito di portare a casa due medaglie d’argento (strappo e totale) ed una di bronzo (slancio) con 146 kg di strappo, 165 di slancio e 311 kg complessivi.

Loading...
Loading...

In casa Italia c’era grande attesa per il bronzo iridato di strappo del 2017 Mirko Zanni, il quale ha bissato il terzo posto ottenuto nella passata rassegna continentale nella sua specialità prediletta con 142 kg, mentre ha pagato dazio nello slancio a causa di due errori a 167 kg che sono stati fatali nella lotta per il podio assoluto. Il nativo di Pordenone classe 1997 si è dovuto accontentare di un posto ai piedi del podio sia nell’esercizio di slancio sia nella classifica combinata, rispettivamente con 163 e 305 kg, a soli 3 kg dalla medaglia di bronzo del georgiano Goga Chkheidze (139+169) con 308 kg complessivi.

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: FIPE

Loading...

Lascia un commento

scroll to top